Universal binary anche per iTunes

Universal binary anche per iTunes

L'ultima build di Mac OS X 10.4.3 per piattaforma Intel include, per la prima volta, anche la versione in fat binary di iTunes

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:41 nel canale Apple
IntelMac OS X
 

In una recente versione di Mac Os X 10.4.3 per Intel destinata agli sviluppatori, Apple Computer ha inserito la prima versione di iTunes in fat binary, ovvero in grado di essere eseguita sia su processori Intel, sia su processori PowerPC. Si tratta di uno dei circa quindici cambiamenti significativi elencati nelle note di accompagnamento della build 8F1111 di Mac OS X 10.4.3 per Intel.

La release pare essere corredata di un pacchetto di driver universali per stampanti Brother, Canon, EFI, EPSON, HP, Lexmark, Ricoh e Xerox. Tra le altre novità si segnalano la nuova versione di QuickTime 7.0.4 e una nuova libreria matematica basata su SSE/SSE2 e rispondente alle specifiche IEEE-754 e C99 e più accurati crash log per le applicazioni dipendenti da Rosetta.

Gli sviluppatori segnalano che le applicazioni OpenGL dipendenti da Rosetta hanno mostrato significativi incrementi prestazionali nell'ultima build a loro rilasciata. E' inoltre disponibile un piccolo aggiornamento per la build 8F1111 che implementa il supporto di Velocity Engine da parte di Rosetta. Nell'aggiornamento sono inoltre presenti nuovi driver video ATI.

Fonte: Appleinsider

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jiadin01 Dicembre 2005, 10:18 #1
L'allineamento è sempre più vicino tra la versione x86 e ppc... e l'idea che possa uscire a gennaio il primo sistema macintel mi pare quasi certo, non si sa quale modello, ma qualcosa succederà secondo me...!
Gualmiro01 Dicembre 2005, 11:41 #2
beh fortuna che hanno anche un certo "margine" alla apple

per ora G4/G5 tengono bene il passo.
se per caso i primi intel dovessero arrivare a giugno non sarebbe un dramma

vedo molto bene io uno yonah a nucleo singolo sul mini magari anche ora a gennaio
Sawato Onizuka01 Dicembre 2005, 14:45 #3
io voglio uno Yonah solo tentare l'installazione del MacOS X
ShinjiIkari01 Dicembre 2005, 17:10 #4
Beh quella puoi "tentarla" anche con un Willamette di 4 anni fa... anche con un AMD64 se è per questo.
Xadhoomx01 Dicembre 2005, 17:16 #5
Mah..il G4 è molto vecchio concettualmente ed ha un FSB ridicolo.
sirus01 Dicembre 2005, 18:47 #6
beh diciamo che i G5 tengono il passo, il G4 non ha prestazioni paragonabili a quelle di nessun processore Intel/AMD presente attualmente sul mercato

comunque mi sa tanto che i primi MacTel li vedremo proprio nel Q106 invece che nel H206 ... io credo proprio che i primi saranno i Mini seguiti dagli iBook
Ginopilot01 Dicembre 2005, 20:10 #7
Sara' difficile che le cpu intel verranno utilizzate solo sui prodotti di fascia bassa. Sarebbe un problema poi vendere prodotti di fascia alta piu' lenti di quelli economici. Vedremo che si inventera' la apple per mascherare il gap.
samslaves01 Dicembre 2005, 21:31 #8
>Sara' difficile che le cpu intel verranno utilizzate solo sui prodotti di fascia bassa.<

Sara' molto facile invece. Vuoi mettere per prezzo e prestazioni un Quad G5 con uno Dual Dual Core Xeon? Vai a configurarne uno alla Dell...
samslaves01 Dicembre 2005, 21:32 #9
PS: ti mette 2000 e passa euro solo per uno (1) xeon dual core, su di una scheda a doppio socket ovvio.
matteos01 Dicembre 2005, 23:04 #10
senza contare che la maggior parte delle applicazioni professionali sarà PPC fino alla metà/fine 2006, quindi fino ad allora dovrebbero girare in emulazione sulle macchine professionali con intel

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^