Paura per il 5G, bruciati apparati di rete a Maddaloni (ma erano 3G e 4G)

Paura per il 5G, bruciati apparati di rete a Maddaloni (ma erano 3G e 4G)

A Maddaloni (Caserta), migliaia di persone sono rimaste senza linea Internet e telefonica per l'incendio doloso di apparati di rete Wind Tre e Iliad. Si sospetta, come avvenuto nel Regno Unito, che a innescare l'episodio vi sia la paura per il 5G, ritenuto da alcuni (senza prove concrete) pericoloso per la salute.

di pubblicata il , alle 20:41 nel canale Apple
5G
 

Gli atti di vandalismo contro le reti di telecomunicazione nel timore si tratti di antenne 5G sembravano qualcosa di limitato al Regno Unito. Purtroppo, dobbiamo registrare un presunto atto di emulazione tutto "made in Italy". A Maddaloni (provincia di Caserta), il 10 aprile qualcuno ha dato fuoco alle base station situate nel sito di Montedecoro, frazione del paese, interrompendo la connessione Internet e la linea telefonica di migliaia di cittadini. È stato appurato che si tratta di incendio doloso, non un guasto. Qualcuno ha infatti danneggiato le recinzioni e cosparso di liquido infiammabile le base station, per poi appiccare l'incendio.

Ovviamente non si trattava di apparati 5G, ma di base station per la connettività 3G e 4G di Wind Tre e Iliad. Le foto dell'accaduto sono state pubblicate dalla pagina Facebook WindWorld, popolata di appassionati di telefonia. Al momento non è chiaro chi abbia perpetrato un'azione tanto stupida, né la motivazione ufficiale, ma in settimane in cui la stessa cosa è accaduta oltremanica e anche nel nostro paese si parla della rete 5G associandola a presunte problematiche per la salute e a teorie del tutto campate per aria (diffusione del Coronavirus), vi è più di un sospetto che l'incendio sia scaturito proprio come atto di protesta contro la nuova tecnologia.

Un'immagine dell'apparato di rete incendiato pubblicata da WindWorld

Tra l'altro a Maddaloni, la scorsa settimana, il sindaco Andrea De Filippo ha emanato un'ordinanza per vietare "la sperimentazione e l'installazione di sistemi di telecomunicazione in 5G su tutto il territorio comunale". Finora in tema di pericolosità per la salute della tecnologia 5G, le autorità sanitarie (tra cui l'Istituto Superiore di Sanità) e numerosi studi scientifici si sono espressi con parere negativo: non è dimostrato che la nuova tecnologia, che opera a frequenze più alte e richiede una dislocazione maggiore di antenne, provochi problemi per la salute. Le tesi che quindi si leggono sui social, al momento non sono suffragate da dati incontrovertibili e sono da prendersi come teorie e manipolazioni.

A questo episodio si aggiunge il recente caso in Veneto, con i cittadini scesi in strada per evitare il posizionamento di antenne (non 5G), ma anche quello che riporta sull'edizione cartacea di ieri Simone Rotunno su "La Provincia" di Como. Sui social il sindaco di Montorfano, Giuliano Capuano, ha avuto un vivace confronto, affrontato con "ilarità e sarcasmo", con alcune persone allarmate per il possibile arrivo di antenne 5G in paese.

"Alcuni segnalavano addirittura la moria di alcuni uccelli, altri il mancato arrivo primaverile delle rondini: molti si chiedevano se tutto ciò fosse legato alla posa delle antenne per il 5G", si legge sul quotidiano comasco. "A me non risultano ripetitori a Montorfano, ma si può sempre chiedere agli esperti che si scatenano sui social", ha commentato il sindaco con sarcasmo. "Comunque mi informerò perché, se ce ne fosse uno, dovrebbe essere sul Monte Orfano e daremmo quindi segnale fino in Emilia".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

202 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cfranco22 Aprile 2020, 20:46 #1
Imbecilli in libera uscita
SpyroTSK22 Aprile 2020, 20:46 #2
Oltre a ignoranti pure coglioni
nyo9022 Aprile 2020, 20:47 #3
Le persone non si rendono conto che si tratta di TERRORISMO, non VANDALISMO.
Si tratta quindi di terroristi che in quanto tali andrebbero perseguiti legalmente, prima che agiscano, dagli indirizzi IP che la polizia postale dovrebbe richiedere ai social dove sono soliti postare le loro ideologie. Basta trovare il profilo del guru di turno per trovarne migliaia che istigano al terrorismo.
Sbagliando antenne inoltre dimostrano ciò che tutti ribadiscono: Chi si preoccupa del 5G non capisce una benamata fava di come funzioni l'elettromagnetismo e non hanno la minima idea di cosa stiano dicendo.
omerook22 Aprile 2020, 21:01 #4
Presunta emulazione o presunta notizia?
demonsmaycry8422 Aprile 2020, 22:03 #5
basta pagare chi comanda..e non succedeva...monti le aziende paghi solo l'affitto e le tasse allo stato non ti aspetterai mica che rimanga li....
eureka8522 Aprile 2020, 22:31 #6
Il 5G sarà una catastrofe per il genere umano che verrà schavizzato e sottomesso per almeno 30 anni, fino al prossimo snodo temporale quando Vi accorgerete dei gravi danni provocati, https://www.fisicamedica.it/fisico-...iego-dei-campi, con il 5G inoltre vi costringeranno al chip sottocutaneo per legge quindi addio alla libertà. Impedite democraticamente e civilmente ai Vostri politici di permettere l'uso di questa tecnologia disumana a Voi non accadrà nulla, ma, ai Vostri figli e nipoti purtroppo Sì.
Cfranco22 Aprile 2020, 22:34 #7
Originariamente inviato da: eureka85
Il 5G sarà una catastrofe per il genere umano che verrà schavizzato e sottomesso per almeno 30 anni, fino al prossimo snodo temporale quando Vi accorgerete dei gravi danni provocati, https://www.fisicamedica.it/fisico-...piego-dei-campi, con il 5G inoltre vi costringeranno al chip sottocutaneo per legge quindi addio alla libertà. Impedite democraticamente e civilmente ai Vostri politici di permettere l'uso di questa tecnologia disumana a Voi non accadrà nulla, ma, ai Vostri figli e nipoti purtroppo Sì.

Sentiamo cosa ne dice Freud :
Link ad immagine (click per visualizzarla)
zbear22 Aprile 2020, 22:59 #8
Ed ecco che l'idiozia umana sposa il panico ..... troppi stupidi in giro.
decide22 Aprile 2020, 23:13 #9
Immagino la scena:
"hai ripreso la scena? Presto condividilo su fb così mostriamo al mondo che noi resistiamo ai poteri forti"
"ci sto provando ma improvvisamente non c'è più campo..."
WarSide22 Aprile 2020, 23:15 #10
Originariamente inviato da: eureka85
Il 5G sarà una catastrofe per il genere umano che verrà schavizzato e sottomesso per almeno 30 anni, fino al prossimo snodo temporale quando Vi accorgerete dei gravi danni provocati, https://www.fisicamedica.it/fisico-...piego-dei-campi, con il 5G inoltre vi costringeranno al chip sottocutaneo per legge quindi addio alla libertà. Impedite democraticamente e civilmente ai Vostri politici di permettere l'uso di questa tecnologia disumana a Voi non accadrà nulla, ma, ai Vostri figli e nipoti purtroppo Sì.


Concordo!

Si stava meglio quando si usava la cara vecchia rete ETACS e c'erano poche antenne montate sul territorio!

Per non parlare dei cari vecchi cellulari di una volta, come il Motorola DynaTAC! Se lo tenevi alla cintola, dopo qualche ora sentivi gli spermatozoi sfrigolare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^