La risoluzione di iPhone 6 potrebbe essere 1704x960: ecco perché

La risoluzione di iPhone 6 potrebbe essere 1704x960: ecco perché

Una nuova analisi mostrerebbe i motivi per cui Apple potrebbe scegliere una risoluzione di 1704x960 per il suo prossimo top di gamma

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Secondo molteplici fonti, Apple si appresterà a presentare un nuovo iPhone con schermo più grande. Si è ampiamente discusso sulla diagonale del pannello, che potrebbe essere da 4,7", mentre non erano ancora trapelate informazioni riguardo alla sua risoluzione e densità di pixel. In seguito al modello da 4,7", Apple potrebbe annunciare anche un phablet da oltre 5".

iPhone 6, design

Alcuni osservatori del mercato sostengono che iPhone 6 potrebbe adottare la stessa risoluzione degli attuali smartphone della Mela, 1136x640, in modo da consentire piena compatibilità con le applicazioni già presenti sullo store. iOS, infatti, non scala dinamicamente l'interfaccia delle app al cambiare della risoluzione, costringendo gli sviluppatori a sviluppare singole versioni delle interfacce per le varie risoluzioni disponibili sui prodotti compatibili con la piattaforma.

Tuttavia, mantenere la risoluzione 1136x640 su display più grandi porterebbe la densità dei pixel ad una soglia inferiore ai 300PPI, al di sotto degli standard imposti da Jobs con la sua definizione di "Retina display". Secondo quanto riportato da 9To5Mac, Apple starebbe infatti testando un nuovo pannello con risoluzione diversa rispetto al passato, che richiederà i soliti cambiamenti software sia da Apple che dagli sviluppatori di terze parti, processo che per alcune app è risultato in passato più lungo del previsto. La pubblicazione su tema Apple cita "fonti informate sulle specifiche del nuovo dispositivo".

iPhone 6, risoluzione display

Nel 2007, iPhone originale aveva una risoluzione di 320x480 pixel con una diagonale per il display di 3,5". Pannelli con specifiche identiche sono stati poi utilizzati anche su iPhone 3G e 3GS. La prima evoluzione in tal senso la abbiamo avuta con iPhone 4, nel 2010, in cui Apple introduceva per la prima volta il personale concetto di Retina display. La società ha utilizzato un display che contava quattro volte il numero dei pixel rispetto al passato, raddoppiando la densità dei pixel dell'interfaccia in modo da proporre uno schermo più definito, ma la stessa dimensione esatta di tasti ed elementi vari. La nuova risoluzione era di 640x960, cifre doppie per ogni asse rispetto ai modellli precedenti.

La densità dei pixel dello schermo passava da 163 a 326PPI che iOS riconosceva con la dicitura 2X per renderizzare gli elementi specifici sviluppati per la risoluzione Retina. Tuttavia, lo sviluppatore doveva riprogettare l'intera parte grafica dell'applicazione perché questa fosse compatibile con il nuovo standard 2X, ridisegnando tutti gli elementi per ottenere la definizione massima offerta dal pannello. In alternativa, iOS scalava automaticamente gli elementi su base pixel-per-pixel, proponendo immagini sgranate e con singoli pixel evidenti.

Nel 2012, Apple "allunga" il display di iPhone fino ad arrivare a 4", portando il lato più lungo a contenere 1136 pixel e mantenendo i 640 per il lato più corto. La densità del pannello di iPhone 5, 5C e iPhone 5S resta la medesima dei due precedenti modelli, 326PPI. Dal punto di vista dello sviluppatore, tuttavia, la risoluzione 1X, o risoluzione base, dei nuovi modelli è di 568x320, rispetto alla 480x320 del modello classico di iPhone.

iPhone 6, risoluzione schermo

Nel 2014 Apple si appresta a compiere una nuova evoluzione dal punto di vista grafico. Fonti interne ai test dei nuovi pannelli avrebbero rivelato che Apple potrebbe utilizzare una "pixel-tripling mode", ovvero una modalità 3X. In sostanza le cifre della risoluzione base (568x320) verranno triplicate per ogni lato, portando un aumento del 50% rispetto all'attuale risoluzione 2X pari a 1136x640.

La risoluzione di iPhone 6, pertanto, potrebbe essere 1704x960, con la quale Apple sfiderà - se fosse confermata l'indiscrezione - più da vicino i modelli della concorrenza che adottano ormai da tempo la risoluzione Full HD, da 1920x1080 pixel. Tuttavia, Apple potrebbe aver scelto di utilizzare altre tipologie di pannelli e 9To5Mac non dà la certezza assoluta sull'uso della risoluzione indicata. In questo caso, comunque, il display di iPhone 6 avrebbe una densità di pixel pari a 416PPI nel caso di un pannello da 4,7", e da 356PPI per il modello da 5,5", entrambi ampiamente oltre i 300PPI, e quindi classificabili dalla società come "Retina".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marok15 Maggio 2014, 17:23 #1
Ottima analisi.
Siamo talmente abituati a sparate e rumor campati per aria che un'analisi con cognizione di causa fa quasi strano.
Portocala15 Maggio 2014, 17:25 #2
Un 4.7 con bezel simili a quelli del G3 e verrebbe fuori un bel telefono.
giocher0315 Maggio 2014, 17:53 #3
Originariamente inviato da: Portocala
Un 4.7 con bezel simili a quelli del G3 e verrebbe fuori un bel telefono.


peccato che anche lo schema e tutti i device della mela siano simmetrici, quindi mi aspetterei un bordo superiore ed inferiore simili (e grossi come al solito) che allungano "inutilmente" l'intero telefono
Armage15 Maggio 2014, 17:56 #4
se apple a sto giro non lavora bene sul bezel fa un buco nell'acqua grosso come l'africa, imo
recoil15 Maggio 2014, 17:58 #5
questa è una possibilità
se lo schermo avesse quella risoluzione sarebbe di fatto un nuovo "retina" con dimensioni triplicate e non più raddoppiate rispetto all'originale
gli elementi della UI non scalabili, come le immagini, verrebbero scalate dal sistema operativo di un fattore 1.5

facendo così la transizione da un sistema all'altro sarebbe praticamente automatica e Apple richiederebbe soltanto l'aggiornamento degli elementi della UI come avvenne per il retina
le app insomma si vedrebbero meglio per via dei maggiori dpi, ma le immagini non adattate sarebbero scalate quindi non bellissime, richiedendo un aggiornamento delle app con nuove immagini per colmare il gap

questo però vorrebbe dire che lo schermo sarebbe assolutamente identico a quello di un iphone 5s, soltanto leggermente più grande, quindi le app si vedrebbero allo stesso modo

pro: lavoro ridotto per gli sviluppatori - schermo più definito
contro: le app avrebbero lo stesso "spazio di manovra" pur con schermo di dimensioni maggiori
Vash8815 Maggio 2014, 18:28 #6
È plausibile, però con il modelli da 5,5" applicheranno la modalità 4x? Come risoluzione è possibile 2272x1280... A questo punto avrebbero un bel po' di risoluzioni diverse da supportare.
recoil15 Maggio 2014, 18:37 #7
Originariamente inviato da: Vash88
È plausibile, però con il modelli da 5,5" applicheranno la modalità 4x? Come risoluzione è possibile 2272x1280... A questo punto avrebbero un bel po' di risoluzioni diverse da supportare.


secondo me il modello oltre i 5'' non lo vedremo quest'anno quindi il problema si presenterà più avanti e probabilmente lo risolveranno alla stessa maniera del modello da 4.7
joethefox15 Maggio 2014, 19:03 #8
dall'articolo:
"iOS, infatti, non scala dinamicamente l'interfaccia delle app al cambiare della risoluzione, costringendo gli sviluppatori a sviluppare singole versioni delle interfacce per le varie risoluzioni disponibili sui prodotti"

inesatto. Fa molto di più: https://developer.apple.com/library...troduction.html

E quindi è scontato che la risoluzione sarà 1704x960 o un multiplo matematico.
calabar15 Maggio 2014, 19:42 #9
Si discuteva già tempo fa del "3x", e sebbene l'ipotesi sia affascinante, introduce diversi problemi ora che lo standard è il "2x" e l' "1x" praticamente abbandonato.

"2x" e "3x" infatti non scalano in maniera naturale.
Nel passaggio al 2x era semplice, 4 pixel nuovi per uno vecchio. Col passaggio dal 2x al 3x saltano fuori i numeri con la virgola, che richiedono quindi interpolazione e quindi... addio nitidezza.
Anche dal punto di vista della programmazione il mezzo punto non ha più senso, dato che qui abbiamo il punto base diviso in tre parti, quindi usiamo i terzi di punto.
In pratica tutto quello che è fatto per il 2x "retina" non serve più a nulla. La grafica va completamente ricostruita, al più si potrebbero interpolare decentemente le immagini 2x.
biffuz16 Maggio 2014, 00:26 #10
Ma non è detto, potrebbero usare la medesima soluzione che usa OS X sui MBP Retina per ottenere altre risoluzioni: il pannello è 2880*1800, cioé un workspace equivalente di 1440*900, ma possiamo impostare anche workspace da 1680*1050 o 1920*1200: vengono renderizzati al doppio (rispettivamente 3560*2100 e 3840*2400), e poi scalati alla risoluzione del pannello. Sembra una sciocchezza ma la densità dei pixel è tale che non ti accorgi dello scaling se non appicando il naso allo schermo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^