iPhone compie 10 anni. Ecco come ha cambiato il mondo degli smartphone

iPhone compie 10 anni. Ecco come ha cambiato il mondo degli smartphone

Era il 29 gennaio del 2007 quando un giovane Steve Jobs con grande orgoglio presentò al mondo il primo iPhone. Un telefono capace di navigare su internet, ricevere mail, consultare le mappe tutto usando un unico display completamente touch. L'inizio di una nuova era che tutti avrebbe poi seguito.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 19:01 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Un giovane Steve Jobs con indosso il suo solito lupetto nero e i jeans presentava al mondo intero il primo iPhone. Un primordiale smartphone capace di coniugare molteplici funzionalità sia per il business che per l'intrattenimento e capace soprattutto di reinventare il concetto di telefono come mai finora si era conosciuto. Era il 29 gennaio 2007 e dopo sei mesi, ossia il 29 giugno, il dispositivo che avrebbe aperto una nuova era nella telefonia veniva per la prima volta commercializzato in territorio americano.

Un evento visto da molti con scetticismo soprattutto per un prodotto che sperimentava soluzioni completamente nuove e praticamente mai finora portate agli utenti. Parliamo chiaramente di un telefono senza alcun tasto fisico se non quello principale centrale denominato tasto Home. Un prodotto che avrebbe permesso agli utenti un'interazione completa con le dita essendo presente un display completamente touch capacitivo ed un'interfaccia grafica studiata a tavolino proprio per essere utilizzata senza alcun pennino o stilo come invece veniva fatto ancora dai concorrenti.

I sei mesi di attesa per la commercializzazione risultarono per molto tempo un mistero che venne poi svelato dallo stesso Steve Jobs che giustificò questo periodo di "gestazione" non tanto per problematiche di produzione ma solo perché il primo iPhone della storia venne presentato in netto anticipo, ancora prima che lo stesso venisse certificato dalla FCC. Questo per mantenere segreto l'intero progetto soprattutto a livello estetico sapendo palesemente che nessuno avrebbe dovuto spiare quello che sarebbe divenuto un'icona per molti.

Il 29 giugno è senza dubbio una data storica per la tecnologia. Una data da cui molte aziende hanno capito che il mondo della telefonia sarebbe dovuto cambiare e che gli utenti avrebbero dovuto avere di più da chi produceva telefoni cellulari. Si doveva permettere una visione ben più ampia della mera telefonata o del semplice e povero SMS. In questo l'iPhone fu senza dubbio uno dei precursori e Steve Jobs riuscì in quello che in molti non credevano fosse possibile: reinventare il telefono. Sì, perché il suo modo di pensare ma anche di fare e di interagire con le persone che lo circondavano di certo non permetteva vita facile. Un difetto ma anche un pregio perché la testardaggine coniugata al genio permise di ottenere quello che, inutile negarlo, è non solo uno smartphone ma un modo di pensare e di credere nella tecnologia.

Usare un iPhone è come utilizzare un device che fa della semplicità la principale forma di dipendenza. Chi ha provato come smartphone principale un iPhone non può negare di essere rimasto stupito dalla facilità con cui è possibile fare le cose con un sistema operativo, iOS, che nel corso degli anni ha raggiunto sempre più maturità ma anche funzionalità che forse altri avevano già da tempo ma che in Apple sembrano trovare un nuovo significato. iPhone non è solo un semplice dispositivo telefonico capace di fare foto, navigare in internet o magari permettere di comunicare con gli amici a distanza ma è anche un prodotto facente parte di un ecosistema dove Mac, iPad, iPod e anche AppStore sono un tutt'uno permettendo di ottenere il massimo in ogni settore.

 

E' chiaro però come in questi dieci anni i tempi siano cambiati e come la concorrenza abbia raggiunto livelli inaspettati. Produttori come Samsung, Huawei, LG o anche Xiaomi sono oggi forse più innovatori di Apple nei loro display, nelle loro fotocamere o nei loro sistemi operativi. Questo di certo non è passato inosservato a Cupertino e proprio in questo decimo anniversario potrebbe tornare in auge quella magia che tanto aveva caratterizzato l'azienda nel 2007.

L'iPhone in arrivo entro la fine dell'anno sembra pronto ad innovare quel tanto da rendere gli altri già obsoleti. Si parla di display OLED borderless, di processori di ultimissima generazione, di fotocamere capaci di portare il tridimensionale ma di fatto quello che realmente permetterà ad Apple di sopravanzare ancora una volta gli altri dovrà essere quel suo essere unica e diversa. Il suo motto è sempre stato "Think Different" ossia pensare diversamente e lo è stato con l'iPhone, lo è stato con l'iPad ma lo è stato anche con il MacBook o l'iMac. Insomma Apple si è sempre contraddistinta per la realizzazione di prodotti "diversi" in un modo o in un altro e il nuovo iPhone, come anche tutto quello che verrà in futuro, dovrà riprendere proprio questo concetto.

Si potrà essere fan di Apple o no ma è innegabile asserire come l'iPhone sia stato e sia tuttora un cardine del mondo della telefonia e della tecnologia. Sono passati 10 anni di vendite, di successi, di modelli piaciuti o non piaciuti ma è chiaro che se oggi utilizziamo gli smartphone con tutto quello che ne consegue in qualche modo è anche grazie ad iPhone. Per questo: tanti auguri iPhone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13529 Giugno 2017, 19:47 #1
ricordo tanti smadonnamenti misti a tanta meraviglia al mio primo iphone 3g, praticamente di tutte le persone che conoscessi ce l'avevo solo io...
per alcune cose mi faceva incazzare per altre divertire da matti.
ma odorava di innovazione e alla fine ce l'hai fatta caro steve
buon compleanno.
bigdrill229 Giugno 2017, 22:08 #2
Di sicuro ha rivoluzionato il mondo della telefonia ma ho avuto troppe brutte avventure con la filosofia chiusa del mondo apple. Ho sempre sconsigliato a tutti di comprarne i prodotti.
mattia.l29 Giugno 2017, 22:56 #3
"un giovane"???
kiprio30 Giugno 2017, 01:16 #4
Per tornare in auge Apple darebbe qualunque cosa... è stata sorpassata dalle aziende concorrenti nell'innovazione, personalmente a me sembra la nuova nokia, aggrappata al passato non sopravvive. Da quando è scomparso Jobs manca quella grinta e voglia di rischiare (anche di perdere) che oggi non c'è, cauti nella progettazione e troppo attenti alle critiche (che se non ricordo male anche nel primo iPhone non mancarono) li porta a presentare prodotti per nulla rivoluzionari... Nessuno si sarebbe preso il rischio di presentare l'iPhone nel 2007 prematuramente Steve lo ha fatto sapeva bene quale direzione dare alla nave e senza di lui niente e come prima
GTKM30 Giugno 2017, 07:41 #5
Originariamente inviato da: kiprio
Per tornare in auge Apple darebbe qualunque cosa... è stata sorpassata dalle aziende concorrenti nell'innovazione, personalmente a me sembra la nuova nokia, aggrappata al passato non sopravvive. Da quando è scomparso Jobs manca quella grinta e voglia di rischiare (anche di perdere) che oggi non c'è, cauti nella progettazione e troppo attenti alle critiche (che se non ricordo male anche nel primo iPhone non mancarono) li porta a presentare prodotti per nulla rivoluzionari... Nessuno si sarebbe preso il rischio di presentare l'iPhone nel 2007 prematuramente Steve lo ha fatto sapeva bene quale direzione dare alla nave e senza di lui niente e come prima


Guarda i bilanci di Apple. Niente, basta questo.
s-y30 Giugno 2017, 08:15 #6
e non solo gli smartphone, fosse solo quello...
Ork30 Giugno 2017, 08:18 #7
Originariamente inviato da: GTKM
Guarda i bilanci di Apple. Niente, basta questo.


dai, lascialo stare. Ci crede davvero che da quando jobs è venuto a mancare la apple sia in difficoltà
AlexSwitch30 Giugno 2017, 08:41 #8
Originariamente inviato da: GTKM
Guarda i bilanci di Apple. Niente, basta questo.


Forse kiprio nel suo post non intendeva una crisi da crollo di vendite o di immagine, ma di innovazione in prospettiva dei prossimi anni.

iPhone nacque, tralasciando le " leggende " e i " miti ", dalla necessità di trovare un sostituto all'iPod che stava raggiungendo la sua maturità. E vista la grande scommessa al tempo Apple ha voluto e dovuto presentare un terminale rivoluzionario e polarizzante nelle scelte e nelle funzioni.
Dopo 10 anni anche iPhone ha raggiunto la sua maturità come prodotto e si è stabilizzato come quote di mercato e " serve " una " next big thing "...

E' uscito AppleWatch ma, che piaccia o meno, è un compagno di iPhone; è stato presentato un costoso altoparlante bluetooth con Siri incorporato, ma anche lui è più un accessorio che un prodotto a se stante. Insomma siamo distanti parecchio dai ruggenti anni di iPod e iPhone.
GTKM30 Giugno 2017, 09:41 #9
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Forse kiprio nel suo post non intendeva una crisi da crollo di vendite o di immagine, ma di innovazione in prospettiva dei prossimi anni.

iPhone nacque, tralasciando le " leggende " e i " miti ", dalla necessità di trovare un sostituto all'iPod che stava raggiungendo la sua maturità. E vista la grande scommessa al tempo Apple ha voluto e dovuto presentare un terminale rivoluzionario e polarizzante nelle scelte e nelle funzioni.
Dopo 10 anni anche iPhone ha raggiunto la sua maturità come prodotto e si è stabilizzato come quote di mercato e " serve " una " next big thing "...

E' uscito AppleWatch ma, che piaccia o meno, è un compagno di iPhone; è stato presentato un costoso altoparlante bluetooth con Siri incorporato, ma anche lui è più un accessorio che un prodotto a se stante. Insomma siamo distanti parecchio dai ruggenti anni di iPod e iPhone.


Su quello siamo d'accordo, il punto è che pure Apple è differente. Finché iPhone & co continueranno a generare quei numeri, la società (e Cook in primis) non avranno bisogno di "tornare in auge".
Sicuramente è un rischio il fatto che il grosso dei soldi arrivi solo da un prodotto, però è anche compicato inventarsi qualcosa.

Ricordiamo sempre che lo smartphone (pure il termine in sé in un certo senso è nato prima di iPhone: Jobs è stato bravissimo a renderlo appetibile a tutti e ci ha costruito un impero. Oggi mi sembra più complicato. Personalmente, non ho idea di quale potrebbe essere la next big thing.
Ultravincent30 Giugno 2017, 19:34 #10
Originariamente inviato da: Ork
dai, lascialo stare. Ci crede davvero che da quando jobs è venuto a mancare la apple sia in difficoltà


In difficolta' no di certo, continua a fare record di guadagno... ma secondo me, stanno semplicemente vivendo di rendita.
Io non vedo piu' prodotti innovativi come quando al timone c'era Jobs.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^