iPhone 12, il doppio dei preordini rispetto a iPhone 11 nel primo giorno di prevendita

iPhone 12, il doppio dei preordini rispetto a iPhone 11 nel primo giorno di prevendita

I nuovi iPhone potrebbero essere un successo, secondo Kuo, che ha analizzato i primi dati di vendita dei melafonini giā disponibili al preorder

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Apple
AppleiPhone
 

I nuovi iPhone 12 di Apple non sono ancora stati lanciati ufficialmente, ma secondo le prime stime potrebbero essere uno dei più grandi successi dell'azienda negli ultimi anni. Le analisi dei preorder eseguite dal celebre Ming-Chi Kuo per TF International Securities indicano infatti che la nuova famiglia avrebbe registrato nella fase di pre-lancio più del doppio di ordini rispetto a quanto fatto registrare l'anno scorso dalla serie iPhone 11. Quanti esattamente?

Secondo le stime di Kuo Apple avrebbe venduto fra gli 1,7 e i 2 milioni di iPhone 12 solamente il 16 ottobre, ovvero nel primo giorno in cui ha lanciato la prevendita dei nuovi melafonini. Di contro, l'anno scorso la Mela riusciva a piazzare solo fra le 500 mila e le 800 mila unità dei nuovi iPhone 11. Si tratta anche in quel caso di numeri stimati da terzi, visto che a partire dal 2018 Apple ha smesso di divulgare i numeri di vendita ufficiali delle sue linee di smartphone.

Per quanto invece concerne le prevendite di tutto il primo week-end di preordini, CNBC indica un totale di 9 milioni di ordini per i due iPhone 12 immessi al preorder, mentre con iPhone 11 venivano piazzati 12 milioni di preordini. C'è da dire che per quanto riguarda la nuova line-up, due nuovi modelli arriveranno il mese prossimo, fra cui il più economico iPhone 12 mini. Molto interessante, secondo Kuo, l'alta domanda che ha visto Apple con il modello iPhone 12 Pro.

iPhone 12 Pro infatti ha ottenuto un successo superiore alle aspettative di Apple per i primi giorni di prevendita, nonostante il suo prezzo di listino superiore ai 1000 dollari e alle novità relativamente non così fondamentali per il pubblico di massa. Rispetto ad iPhone 12 presenta la stessa diagonale per il display, una fotocamera con teleobiettivo (assente su iPhone 12), un sensore LiDAR, tagli di storage più corposi e la possibilità di effettuare ritratti in modalità Night Mode.

I preorder di iPhone 12 e iPhone 12 Pro sono già stati lanciati il 16 ottobre, mentre quelli di iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro Max verranno avviati il 6 novembre. I primi due modelli arriveranno il 23 ottobre, mentre i successivi due modelli il 13 novembre. Per tutte le novità di iPhone 12 e iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max vi rimandiamo ai due collegamenti.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
StIwY20 Ottobre 2020, 18:50 #1
Povero mondo.
elgabro.20 Ottobre 2020, 18:56 #2
poi dicono che c'è crisi.
canislupus20 Ottobre 2020, 19:12 #3
Evidentemente il mondo non sta così male come si pensa... e vabbè... brava Apple che vende sempre e in ogni situazione.
pengfei20 Ottobre 2020, 19:38 #4
Un po' m'ha stupito, tutto sommato ormai gli smartphone sono una tecnologia matura, mi sarei aspettato vendite tendenzialmente in calo per l'allungamento dei cicli di vita, e con un prezzo medio di vendita anch'esso in calo perchè il vantaggio relativo tra top e medio gamma diventa sempre meno rilevante.
Pure i cinesi mi hanno un po' deluso, dopo che gli USA hanno distrutto il loro ex primo produttore mondiale stanno accorrendo a comprarsi gli iPhone, già visti diversi sui social scrivere che devono scegliere il colore o che non vedono l'ora che arrivi, pure una tizia che conosco che ora ha un P40 Pro a cui all'epoca avevo chiesto quel'è il negozio migliore per prendere un P30 a Shanghai, da fanboy Huawei ( un po' ex, i telefoni ormai mi eccitano granchè ) mi sento un po' come l'ultimo giapponese a combattere sull'isola deserta mentre i compatrioti già passano i weekend da McDonald's
canislupus20 Ottobre 2020, 19:56 #5
Originariamente inviato da: pengfei
Un po' m'ha stupito, tutto sommato ormai gli smartphone sono una tecnologia matura, mi sarei aspettato vendite tendenzialmente in calo per l'allungamento dei cicli di vita, e con un prezzo medio di vendita anch'esso in calo perchè il vantaggio relativo tra top e medio gamma diventa sempre meno rilevante.
Pure i cinesi mi hanno un po' deluso, dopo che gli USA hanno distrutto il loro ex primo produttore mondiale stanno accorrendo a comprarsi gli iPhone, già visti diversi sui social scrivere che devono scegliere il colore o che non vedono l'ora che arrivi, pure una tizia che conosco che ora ha un P40 Pro a cui all'epoca avevo chiesto quel'è il negozio migliore per prendere un P30 a Shanghai, da fanboy Huawei ( un po' ex, i telefoni ormai mi eccitano granchè ) mi sento un po' come l'ultimo giapponese a combattere sull'isola deserta mentre i compatrioti già passano i weekend da McDonald's


Beh Huawei con la perdita del play store ha perso, inutile negarlo.
Conosco tantissime persone che non lo comprerebbero mai, neanche se lo regalassero.
Quindi lato Android di marchi conosciuti con grandissima visibilità rimane Samsung (sì ci sono anche Nokia, Motorola, LG, ma con quale market share?).
Lato iOS c'è solo iPhone.
Io non mi meraviglio di chi compra quest'ultimo... mi meraviglio di chi voglia abbandonare l'11 per il 12... quello mi sembra più un motivo legato all'essere fanboy... ma è una mia idea...
Babylon520 Ottobre 2020, 19:57 #6
alla faccia della crisi economica !!
pengfei20 Ottobre 2020, 20:20 #7
Originariamente inviato da: canislupus
Beh Huawei con la perdita del play store ha perso, inutile negarlo.
Conosco tantissime persone che non lo comprerebbero mai, neanche se lo regalassero.


Più che altro il problema è che non può procurarsi i componenti, dal punto di vista dei cinesi sarebbe stato comprensibile vedere il ban dei servizi google con indifferenza perchè non li coinvolge a prescindere, mentre pensavo che avrebbero avuto una reazione vedendo che il loro principale produttore di smartphone rischia di essere costretto ad uscire completamente dal mercato. Non importa tendenzialmente nulla neanche a quelli più nazionalisti, tipo una tizia che conosco indignata con gli USA che a suo dire cercano di dividere la Cina con campagne di disinformazione e che si infuria a vedere i diari di Fang Fang su Wuhan in libreria perchè sostiene che sia una cosa orchestrata dagli Stati Uniti, del ban di Huawei non sa nulla e non gliene importa nulla, eppure la questione dell'indipendenza/predominio tecnologico mi sembra più importante
Anche se togliessero il ban dopo le prossime elezioni il danno resterebbe comunque enorme, già qualche mese fa si diceva che il 40% del personale della divisione smartphone ha lasciato l'azienda
al13520 Ottobre 2020, 22:00 #8
Originariamente inviato da: StIwY
Povero mondo.


e perche mai? è un bel device, sinceramente un salto migliore che dall'x all 11.
canislupus20 Ottobre 2020, 22:14 #9
Originariamente inviato da: pengfei
Più che altro il problema è che non può procurarsi i componenti, dal punto di vista dei cinesi sarebbe stato comprensibile vedere il ban dei servizi google con indifferenza perchè non li coinvolge a prescindere, mentre pensavo che avrebbero avuto una reazione vedendo che il loro principale produttore di smartphone rischia di essere costretto ad uscire completamente dal mercato. Non importa tendenzialmente nulla neanche a quelli più nazionalisti, tipo una tizia che conosco indignata con gli USA che a suo dire cercano di dividere la Cina con campagne di disinformazione e che si infuria a vedere i diari di Fang Fang su Wuhan in libreria perchè sostiene che sia una cosa orchestrata dagli Stati Uniti, del ban di Huawei non sa nulla e non gliene importa nulla, eppure la questione dell'indipendenza/predominio tecnologico mi sembra più importante
Anche se togliessero il ban dopo le prossime elezioni il danno resterebbe comunque enorme, già qualche mese fa si diceva che il 40% del personale della divisione smartphone ha lasciato l'azienda


Beh la perdita dell'app store ufficiale di Google è un problema soprattutto per quelle app bancarie che magari non sempre vengono distribuite nello Huawei Store.

Originariamente inviato da: al135
e perche mai? è un bel device, sinceramente un salto migliore che dall'x all 11.


Premesso che non comprerei un iPhone.
Posso comprendere chi lo cambia dopo qualche anno, ma OGNI ANNO mi sembra più una questione di "riconoscibilità".
Per carità ognuno fa quello che vuole con i propri soldi (bisogna sempre ripetere questa ovvietà, ma tutto dipende poi se ce lo si possa realmente permettere.
Perchè se ne sentono diverse di persone che a malapena potrebbero pagarlo senza rate, ma non vi rinunciano e magari altre cose più essenziali vengono messe da parte.
WarSide20 Ottobre 2020, 23:00 #10
Originariamente inviato da: canislupus
Premesso che non comprerei un iPhone.
Posso comprendere chi lo cambia dopo qualche anno, ma OGNI ANNO mi sembra più una questione di "riconoscibilità".
Per carità ognuno fa quello che vuole con i propri soldi (bisogna sempre ripetere questa ovvietà, ma tutto dipende poi se ce lo si possa realmente permettere.
Perchè se ne sentono diverse di persone che a malapena potrebbero pagarlo senza rate, ma non vi rinunciano e magari altre cose più essenziali vengono messe da parte.


In US quasi nessuno compra gli iphone, son quasi tutti legati all'operatore. Se in italia si spendono 10€ al mese per una sim "all-inclusive", negli usa ci vogliono $50 (con pagamento anticipato annuale). Se ne spendi già 50, ne aggiungi altre 10/15 per avere un iphone nuovo che cambi ogni anno

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^