Apple stanzia 921 milioni di dollari per la costruzione di un nuovo datacenter in Danimarca

Apple stanzia 921 milioni di dollari per la costruzione di un nuovo datacenter in Danimarca

Il nuovo datacneter verrà costruito a partire dal 2019 e sarà situato non molto distante dal confine con la Germania. Si tratta del terzo datacenter europeo della compagnia, dopo quello di Viborg e di Athenry

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:31 nel canale Apple
Apple
 

Apple ha annunciato i piani di costruzione di un nuovo datacenter in Danimarca per un investimento complessivo di 921 milioni di dollari. Si tratta del terzo datacenter di Apple in territorio europeo dopo quello di Viborg, sempre in Danimarca e che verrà ultimato entro la fine del 2017, e di Athenry, in Irlanda. Quest'ultimo è stato annunciato assieme a quello di Viborg, ma alcuni grattacapi legali stanno ritardando le operazioni.

Le operazioni di costruzione del nuovo datacenter verranno avviate nel corso del secondo trimestre 2019. Il datacenter verrà costruito presso Aabenraa, una piccola cittadina ad una trentina di chilometri dal confine con la Germania, e verrà utilizzato per tutti i servizi della compagnia a partire da iCloud, iTunes e Apple Music.

Erik Stannow, responsabile per le operazioni Apple nell'area dei Paesi Nordici, ha dichiarato in un'email inviata a Reuters: "Siamo entusiasti di espandere le operazioni datacenter in Danmarca e di investire in nuove fonti di energia pulita. Lo stabilimento di Aabenraa opererà, come tutti i nostri datacenter, con il 100% di energie rinnovabili fin dal primo giorno grazie alle nuove fonti che stiamo aggiungendo".

Il datacenter di Viborg è invece ancora in fase di costruzione, anche se dovrebbe essere ultimato nel giro di pochi mesi e le attività produttive prenderanno il via entro la fine dell'anno. Tra le particolarità di questa struttura vi è la presenza di un particolare sistema per il recupero del calore in eccesso prodotto dai server utilizzati una volta in produzione e sfruttarlo per contribuire alle operazioni di riscaldamento delle abitazioni della comunità locale.

Per quanto riguarda invece il datacenter di Athenry Apple si trova nella situazione di dover sbrogliare alcuni grattacapi legali. Nonostante, infatti, l'approvazione delle autorità locali, due residenti sono ricorsi in appello contro la decisione delle autorità, con il caso che è stato portato all'Alta Corte per la valutazione. I due cittadini hanno espresso in particolare la preoccupazione che il nuovo stabilimento andasse a pesare eccessivamente sulla rte elettrica della zona e che non vi fossero piani, almeno in apparenza, per compensare l'aggiuntiva emissione di gas serra. La Mela, nell'ultimo Environmental Report, aveva indicato una collaborazione con la Sustainable Energy Authority irlandese per sfruttare "modalità innovative per raccogliere l'energia del moto ondoso" e usarne una parte per alimentare i nuovi stabilimenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej12 Luglio 2017, 17:10 #1
chissà perchè NON in Italia... bha... farà troppo caldo!?!?
Rubberick12 Luglio 2017, 17:23 #2
Originariamente inviato da: Cappej
chissà perchè NON in Italia... bha... farà troppo caldo!?!?


fa caldo, l'energia costa, la tassazione è alta etc.. etc..
Lampetto12 Luglio 2017, 18:02 #3
Originariamente inviato da: Cappej
chissà perchè NON in Italia... bha... farà troppo caldo!?!?


Hanno visto il tuo concittadino con l'iPad in mano ci hanno rinunciato
globi13 Luglio 2017, 00:05 #4
La Danimarca é carissima, chissà quali sono i motivi di questa scelta.
Cappej13 Luglio 2017, 07:46 #5
chiaramente ro ironico, personalmente credo sia tutto basato sulla qualità delle infrastrutture (dov'è l'Italia nel Ranking della qualità delle connessioni???), sui contratti di lavoro (in teoria dovremmo essere messi molto meglio che in Danimarca, a livello di costi).
Se poi parliamo di Serietà politica... bhè.. lasciamo perdere...
alexdal13 Luglio 2017, 10:13 #6
Quei due cittadini, invece, con la loro protesta non pensano a come compensare l'aumento di gas serra causato dalla loro protesta?

Carte da compilare, abbattendo alberi, mail scritte ed aumento di energia, spostamenti che causano maggiori consumi.

Spreco di energie che fanno ingerire piu' cibo uccidendo animali e erosione del suolo da coltivazioni.

Sicuramente avranno problemi intestinali dalle preoccupazioni che fara' emettere piu' metano nella atmosfera.

Le mie energie mentali ed il consumo della tastiera di plastica per rispondere a questo articolo.
Polveri sottili causate dallo sfregamento tra mouse e scrivania.

Si traferissero tutti su Marte cosi avremmo un pianeta piu' tranquillo....
.... ma questi hanno fatto approvare dall'ONU una direttiva che vieta la contaminazioni da batteri terrestri su altri corpi planetari per salvaguardare la non proliferazione del DNA terrestre fuori dal Pianeta.

...Forse per evitare la stupidità e le teorie psedoscientifiche possano oltrepassare i confini dell'atmofera.... bisogna aspettare 2 miliardi di anni prima che il sole si espanda per distruggere questo pianeta di matti....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^