Apple-Samsung, la Mela lascia cadere le richieste di blocco delle vendite

Apple-Samsung, la Mela lascia cadere le richieste di blocco delle vendite

Apple ha deciso di lasciar cadere gli appelli alla decisione del giudice Koh che, pur con Apple vincitrice dei processi, ha negato l'ingiunzione alle vendite dei prodotti Samsung

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:31 nel canale Apple
SamsungApple
 

A due anni dal primo processo incentrato sul contenzioso Apple-Samsung in tema di brevetti la Mela - allora chiara vincitrice della battaglia - ha deciso di lasciar cadere una mozione di appello al verdetto finale del giudice Lucy Koh, abbandonando definitivamente la speranza di veder applicato il divieto alla commercializzazione per alcuno dei 23 prodotti Samsung trovati allora colpevoli di copiare la tecnologia di Apple.

Il giudice, nonostante la vittoria della Mela, ha per due volte rifiutato l'emissione di un'ingiunzione sulle vednite dei prodotti Samsung. La resa di Apple, in questo, rappresenta in realtà un affare di poco conto, dal momento che nessuno di quei prodotti è più disponibile per la vendita, ma che evidenzia come la battaglia giudiziaria tra le due compagnie stia pian piano perdendo vigore e come le due parti stiano ormai accusando una certa stanchezza che è sempre più visibile nelle varie interazioni con il tribunale. Lo scorso mese, ad esempio, entrambe le parti hanno deciso di lasciar cadere i rispettivi appelli su una decisione definitiva dell'International Trade Commission dopo un esposto della Mela.

L'appello di Apple era comunque inteso a mettere in discussione la negazione al divieto della commercializzazione dei prodotti, dal momento che in tutti gli altri aspetti la Mela è emersa vincitrice nel processo originale e nel secondo processo. Samsung in origine è stata dichiarata colpevole di tutte le accuse mosse da Apple la quale è invece stata sollevata dalle controaccuse dell'avversaria. Inizialmente fu stabilito un risarcimento danni, da corrispondere alla Mela, superiore ad 1 miliardo di dollari. Un errore di computazione ha però portato ad un secondo processo, dove Apple ha nuovamente ottenuto il parere favorevole della corte e un risarcimento danni ridotto però a 929 milioni di dollari.

Samsung intanto sta portando avanti il proprio appello del processo originario, cercando un ribaltamento completo della sentenza invece che focalizzarsi su piccoli aspetti particolari. Apple potrebbe a questo punto tentare di focalizzare i propri sforzi sull'ottenimento di un divieto alle vendite dei prodotti coinvolti in un secondo processo, che la Mela ha vinto a Maggio e che si riferisce a prodotti più recenti. La sentenza su questo specifico caso è attesa nel prossimo futuro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo30 Luglio 2014, 15:38 #1
vabbé ma a distanza di due anni che vuoi bloccare? samsung ogni 6 mesi ne tira fuori altri 127
lockheed30 Luglio 2014, 16:54 #2
Originariamente inviato da: acerbo
vabbé ma a distanza di due anni che vuoi bloccare? samsung ogni 6 mesi ne tira fuori altri 127


Infatti!
Portocala30 Luglio 2014, 16:58 #3
C'era stata anche una sentenza dove Apple avrebbe copiato 5-6 brevetti. Force centra anche quella.
Comunque tanta gioia per gli avvocati, soldi a palate per loro
ChIP_8331 Luglio 2014, 10:08 #4
1 miliardo - 929 milioni di dollari = 71 milioni di dollari...

Avvocato: vi ho fatto risparmiare 71 milioni di dollari, la mia parcella è il 15%... 10.65 milioni di dollari

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^