Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Comparativa auricolari TWS per lo sport: B&O BeoPlay E8 Sport, Sony WF-SP800N, RHA TrueConnect 2
Comparativa auricolari TWS per lo sport: B&O BeoPlay E8 Sport, Sony WF-SP800N, RHA TrueConnect 2
In questo articolo mettiamo a confronto tre modelli di auricolali Bluetooth in-ear true wireless stereo accomunati dalla resistenza a polvere, acqua e sudore, ma con filosofie e anime profondamente diverse. Le protagoniste di questo articolo sono: Bang&Olufsen BeoPlay E8 Sport, Sony WF-SP800N e RHA TrueConnect 2.
Corsair iCUE 4000X RGB, un case adatto a PC sobri, ma non troppo. La recensione
Corsair iCUE 4000X RGB, un case adatto a PC sobri, ma non troppo. La recensione
La nuova Serie 4000 di Corsair si caratterizza per eleganza e semplicità nelle linee, ed anche per gli ottimi materiali utilizzati e l'attenzione per i dettagli utili per l'installazione di un sistema al suo interno. In particolare il modello iCUE 4000X RGB nasconde, dietro l'indole all'apparenza sobria, tre ottime ventole con LED RGB integrati.
GeForce RTX 3090 in test, Nvidia Ampere all'ennesima potenza
GeForce RTX 3090 in test, Nvidia Ampere all'ennesima potenza
GeForce RTX 3090 Founders Edition è la scheda video al top di gamma della nuova offerta Ampere di Nvidia. Equipaggiata con una GPU ancora più potente di quella del modello GeForce RTX 3080 e con ben 24 GB di memoria GDDR6X, RTX 3090 non solo è la scheda video gaming più veloce al mondo ma anche un ottimo prodotto per i content creator.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 22-01-2020, 13:41   #1
Redazione di Hardware Upg
www.hwupgrade.it
 
Iscritto dal: Jul 2001
Messaggi: 75179
Link alla notizia: https://smarthome.hwupgrade.it/news/...zio_86645.html

Netflix ha pubblicato i risultati dell'ultimo periodo del 2019, indicando una buona crescita nonostante l'arrivo dei nuovi competitor sul mercato. Qualche dubbio rimane, però, per il prossimo trimestre

Click sul link per visualizzare la notizia.
Redazione di Hardware Upg è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 13:52   #2
gd350turbo
Senior Member
 
L'Avatar di gd350turbo
 
Iscritto dal: Feb 2003
Città: Mo<->Bo
Messaggi: 32898
Per adesso non ha paura...

Ne riparliamo a giugno 2020 ?

Questo è un mondo che ha una variabilità quasi come quella dei bitcoin, oggi sei alle stelle e domani nelle stalle !
gd350turbo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:02   #3
acerbo
Senior Member
 
L'Avatar di acerbo
 
Iscritto dal: Mar 2012
Messaggi: 6158
Tra esclusive di contenuti e produzioni proprietarie su sempre piu' piattaforme tutta questa frammentazione dell'offerta non farà che incentivare i download illegali e le iptv
acerbo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:09   #4
alexbilly
Senior Member
 
L'Avatar di alexbilly
 
Iscritto dal: Aug 2006
Messaggi: 12276
e paura di che... si paga 4 euro al mese netflix e 1,5 euro al mese disney+, non mi sembra una tragedia.
__________________
STEAM | Nintendo: SW-4146-9523-2228 | notebook PHILIPS X60IT - Phanteks P400S Tempered Glass | ASUS TUF Gaming X570-Plus | AMD Ryzen 7 3700X | Sapphire AMD RX 590 Nitro+ DDR5 8GB | 2x8GB DDR4 G.Skill 3600Mhz 16-16-16-36 | 500GB SAMSUNG Nvme SSD 970 Evo Plus | Corsair Hydro H115i PRO RGB | Corsair HX750 80 Platinum | Monitor AOC 24G2U/BK Full-HD 144hz
alexbilly è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:09   #5
coschizza
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2004
Messaggi: 4870
Quote:
Originariamente inviato da acerbo Guarda i messaggi
Tra esclusive di contenuti e produzioni proprietarie su sempre piu' piattaforme tutta questa frammentazione dell'offerta non farà che incentivare i download illegali e le iptv
è per questo che spero ne muoiano la maggior parte, massimo 3 player dovrebbero restare di piu di fatto diventa più comodo scaricare da internet. Io ho netflix e prime ma certe serie non le posso vedere e le scarico, pago gia 2 abbonamenti + il canone puo bastare
coschizza è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:09   #6
[?]
Senior Member
 
L'Avatar di [?]
 
Iscritto dal: Jul 2005
Città: MiLaNo
Messaggi: 28179
Quote:
Originariamente inviato da acerbo Guarda i messaggi
Tra esclusive di contenuti e produzioni proprietarie su sempre piu' piattaforme tutta questa frammentazione dell'offerta non farà che incentivare i download illegali e le iptv
Vero, ma se ci fosse un solo servizio o due magari invece di 11€ costerebbe 50€.
__________________

XBOX ONE X





[?] è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:13   #7
coschizza
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2004
Messaggi: 4870
Quote:
Originariamente inviato da [?] Guarda i messaggi
Vero, ma se ci fosse un solo servizio o due magari invece di 11€ costerebbe 50€.
non è vero, se ci pensi quando esisteva solo netflix costava quasi la meta di oggi eppure era solo lui il leader
coschizza è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:24   #8
alexbilly
Senior Member
 
L'Avatar di alexbilly
 
Iscritto dal: Aug 2006
Messaggi: 12276
Quote:
Originariamente inviato da coschizza Guarda i messaggi
non è vero, se ci pensi quando esisteva solo netflix costava quasi la meta di oggi eppure era solo lui il leader
vabbè era un servizio in espansione e doveva invogliare chi fino a quel momento andava di streaming illegale. Non poteva presentarsi pronti via e costare uno sproposito, ma avrebbe potuto continuare ad aumentare leggermente i prezzi anno dopo anno, come hanno già fatto, in assenza di alternative valide... ora che ne stanno nascendo dovremmo essere più tutelati, poi tutto è possibile.
__________________
STEAM | Nintendo: SW-4146-9523-2228 | notebook PHILIPS X60IT - Phanteks P400S Tempered Glass | ASUS TUF Gaming X570-Plus | AMD Ryzen 7 3700X | Sapphire AMD RX 590 Nitro+ DDR5 8GB | 2x8GB DDR4 G.Skill 3600Mhz 16-16-16-36 | 500GB SAMSUNG Nvme SSD 970 Evo Plus | Corsair Hydro H115i PRO RGB | Corsair HX750 80 Platinum | Monitor AOC 24G2U/BK Full-HD 144hz
alexbilly è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:31   #9
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 7478
Quote:
Originariamente inviato da acerbo Guarda i messaggi
Tra esclusive di contenuti e produzioni proprietarie su sempre piu' piattaforme tutta questa frammentazione dell'offerta non farà che incentivare i download illegali e le iptv
Incentivare no perchè alla fine se i prezzi dovessero rimanere così per Disney+ e diminuire per Netflix, sarebbe veramente da sfigati voler risparmiare pochi euro ogni mese (oltre all'aspetto legale e il dubbio di regalare dati a gente legata al malaffare).
Sicuramente quello che deve essere fatto è una integrazione per evitare di avere 100 app diverse per usufruire degli streaming (magari sul cell non è così complicato, ma sul tv è noioso navigare tra interfacce profondamente diverse).
__________________
Il vero male del mondo: l'ipocrisia
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 14:43   #10
filippo1980
Senior Member
 
Iscritto dal: Jan 2009
Messaggi: 619
Spero anch'io che porti ad un abbassamento delle tariffe e alla creazione di piattaforme dove poter pagare un abbonamento unico che, però, comprenda più pacchetti di questo tipo ... se non sbaglio Apple TV era nata con questa idea ma non so se l'hanno portata avanti o meno!
filippo1980 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 15:06   #11
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 7478
Quote:
Originariamente inviato da filippo1980 Guarda i messaggi
Spero anch'io che porti ad un abbassamento delle tariffe e alla creazione di piattaforme dove poter pagare un abbonamento unico che, però, comprenda più pacchetti di questo tipo ... se non sbaglio Apple TV era nata con questa idea ma non so se l'hanno portata avanti o meno!
Anche la stick di Amazon ha le app di Netflix e altri concorrenti, ma io parlavo proprio di una singola interfaccia che poi si collega direttamente ai contenuti...
__________________
Il vero male del mondo: l'ipocrisia
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 22-01-2020, 15:18   #12
insane74
Senior Member
 
L'Avatar di insane74
 
Iscritto dal: Feb 2003
Città: BG
Messaggi: 8083
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
Anche la stick di Amazon ha le app di Netflix e altri concorrenti, ma io parlavo proprio di una singola interfaccia che poi si collega direttamente ai contenuti...
in teoria Apple TV+ doveva fare questo, usando i "canali".
in pratica da una sola app avresti potuto accedere ai contenuti di altri "fornitori".
al momento in italia credo sia supportata solo StarZ, mentre altri (tipo Netflix) avevano subito messo in chiaro di non essere interessati.

non so se negli USA altri servizi si sono aggiunti o meno.
__________________
PC1:Fractal Design R5;Asus Maximus VI Gene;i7-4770;Noctua NH-U12P SE2;Kingston HyperX Beast 2x8GB;Gigabyte GTX770;Corsair AX760i;Samsung SSD 500GB 850 EVO;2x WD Black 2TB raid 0 - Peripherals:Logitech MX Keys;Logitech MX Master 3;LG 29WK600;HP LaserJet Pro M281fdw - NAS:QNAP TVS-871-i3-4G 8x WD Red 6TB raid 6;Asus RT-AC88U;tp-link Archer VR1210v - Mobile:iPhone 8 Plus 256GB;iPad Pro 2017 10.5" 512GB WIFI+4G;AirPods Pro;Bose QC35II - TV:Apple TV 4K 64GB;Yamaha RX-V381;Sony KD43XG8396BAEP
insane74 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 11:44   #13
davide3112
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2010
Messaggi: 313
Ma la domanda che mi sorge spontanea è: qual'è la legge di merketing per cui servizi mediocri come NetFlix o Spotify dominano il mercato nonostante ci siano alternative qualitativamente nettamente superiori??? (in particolare per quanto riguarda Spotify).... In ogni caso penso che il passo successivo sarà passare dalla formula abbonamento alla formula pay-per-view (che per altro Apple ha già nella cartuccera) e allora sì che per alcuni operatori potrebbero sorgere problemi. In quel caso è presumibile pensare che si avrà un calo delle produzioni in termini "quantitativi", ma magari con un livello qualitativo superiore.
davide3112 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 11:59   #14
macs311
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2014
Messaggi: 511
Quote:
Originariamente inviato da davide3112 Guarda i messaggi
Ma la domanda che mi sorge spontanea è: qual'è la legge di merketing per cui servizi mediocri come NetFlix o Spotify dominano il mercato nonostante ci siano alternative qualitativamente nettamente superiori??? (in particolare per quanto riguarda Spotify).... In ogni caso penso che il passo successivo sarà passare dalla formula abbonamento alla formula pay-per-view (che per altro Apple ha già nella cartuccera) e allora sì che per alcuni operatori potrebbero sorgere problemi. In quel caso è presumibile pensare che si avrà un calo delle produzioni in termini "quantitativi", ma magari con un livello qualitativo superiore.
semplice.
nel caso della musica, Spotify è stato il primo operatore a fornire un catalogo estremamente vasto ad un costo più che ragionevole. poi con Spotify molti si dividono il family o lo usano gratuitamente (altri, piratando) cosa che non so dire se si possa fare con Tidal o altre compagnie.
sull'utilità di ascoltare musica FLAC dalle casse dei pc o dal cellulare, strumenti di ascolto per il 98% delle persone, possiamo poi discuterne (o meglio no, non cambia nulla).

sulla formula pay per view non credo proprio che sarà di chissà quale aiuto. gli abbonamenti Netflix costano 10 euro al mese, o anche qui nella maggior parte dei casi 4 euro dividendoseli come fanno quasi tutti. cosa pensi di poter acquistare per 4 euro in pay per view? ce ne sono già di servizi: google play e chili ad esempio, che io uso talvolta perchè hanno un catalogo molto più interessante. ma che successo hanno questi servizi? molto scarso perchè le persone vogliono pagare a forfeit e non per ogni utilizzo del servizio, indipendentemente dalla qualità dei prodotti.
se vogliono spendere 5 euro per un film, in genere vanno direttamente al cinema, che costa di più ma garantisce un'esperienza diversa.
macs311 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 12:13   #15
nickname88
Utente sospeso
 
L'Avatar di nickname88
 
Iscritto dal: Apr 2016
Messaggi: 11852
Quote:
Originariamente inviato da davide3112 Guarda i messaggi
Ma la domanda che mi sorge spontanea è: qual'è la legge di merketing per cui servizi mediocri come NetFlix o Spotify dominano il mercato nonostante ci siano alternative qualitativamente nettamente superiori??? (in particolare per quanto riguarda Spotify).... In ogni caso penso che il passo successivo sarà passare dalla formula abbonamento alla formula pay-per-view (che per altro Apple ha già nella cartuccera) e allora sì che per alcuni operatori potrebbero sorgere problemi. In quel caso è presumibile pensare che si avrà un calo delle produzioni in termini "quantitativi", ma magari con un livello qualitativo superiore.
Semplicemente la massa come in tutte le cose non ha pretese a livello qualitativo, anzi la parola "qualità" non sà nemmeno cosa sia.
Non a caso ad avere successo non sono solamente i servizi audio in streaming in formati compressi, ma anche quello video anni luce dalla qualità BR, i giochi scalati su console a bassi fps e giocati col pad o le fotografie con il telefonino o le ristorazioni a basso costo o addirittura i fast food e così via ....


Nel caso specifico di Spotify e/o Apple Music la qualità audio è paragonabile a quella di un semplice e patetico MP3 da 256/320kbs di bitrate, ma è anche vero che la gente che usa quel tipo di servizi non dispone di dispositivi idonee per godersi appieno i file in formato losseless, come Qobaz in primis ( il riferimento ) e poi Tidal e molti non hanno nemmeno l'ovvia percezione.
Senza contare che non per tutti i brani esistono registrazioni di livello.

Tutti parlano di "vasti cataloghi" su Spotify e poi finiscono per ascoltare tutti brani commerciali o comunque sia famosi e diffusi anche negli altri servizi, quindi veramente un arrampicarsi sugli specchi.

Quote:
Originariamente inviato da macs311 Guarda i messaggi
Se vogliono spendere 5 euro per un film, in genere vanno direttamente al cinema, che costa di più ma garantisce un'esperienza diversa.
Se parliamo di 5€ ci rivolgiamo solamente un cinema di basso livello con film proiettati a bassa risoluzione e soprattutto con qualità audio paragonabile ad una riproduzione in una grotta con bassi ultra rimbombanti che non lasciano spazio alcuni al dettaglio audio ( firma sonora che può piacere solo ad un profano, ossia la tipica utenza di massa ).
In pratica uno di quei cinema in cui vai più per passare una serata assieme ad amici che per godersi realmente un film.
__________________
........

Ultima modifica di nickname88 : 26-01-2020 alle 12:29.
nickname88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 13:33   #16
macs311
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2014
Messaggi: 511
Quote:
Originariamente inviato da nickname88 Guarda i messaggi
Semplicemente la massa come in tutte le cose non ha pretese a livello qualitativo, anzi la parola "qualità" non sà nemmeno cosa sia.
Non a caso ad avere successo non sono solamente i servizi audio in streaming in formati compressi, ma anche quello video anni luce dalla qualità BR, i giochi scalati su console a bassi fps e giocati col pad o le fotografie con il telefonino o le ristorazioni a basso costo o addirittura i fast food e così via ....


Nel caso specifico di Spotify e/o Apple Music la qualità audio è paragonabile a quella di un semplice e patetico MP3 da 256/320kbs di bitrate, ma è anche vero che la gente che usa quel tipo di servizi non dispone di dispositivi idonee per godersi appieno i file in formato losseless, come Qobaz in primis ( il riferimento ) e poi Tidal e molti non hanno nemmeno l'ovvia percezione.
Senza contare che non per tutti i brani esistono registrazioni di livello.

Tutti parlano di "vasti cataloghi" su Spotify e poi finiscono per ascoltare tutti brani commerciali o comunque sia famosi e diffusi anche negli altri servizi, quindi veramente un arrampicarsi sugli specchi.


Se parliamo di 5€ ci rivolgiamo solamente un cinema di basso livello con film proiettati a bassa risoluzione e soprattutto con qualità audio paragonabile ad una riproduzione in una grotta con bassi ultra rimbombanti che non lasciano spazio alcuni al dettaglio audio ( firma sonora che può piacere solo ad un profano, ossia la tipica utenza di massa ).
In pratica uno di quei cinema in cui vai più per passare una serata assieme ad amici che per godersi realmente un film.
a parte che con le offerte, tra card, mercoledì, lunedì, ecc anche ai cinema multisala si può pagare tranquillamente meno (l'altro giorno ho visto JoJo Rabbit a 6 euro in un multisala di Roma con tutti i crismi). basta informarsi un pò.
e comunque ho scritto "costa di più", intendendo che una persona orientata a spendere per vedere un film, a quel punto compie l'esperienza diversa e va al cinema. pure dovesse costare 10 euro a capa.

la musica ormai il 99% delle persone la ascoltano in mp3 da ormai 20 anni, e proprio per questo nella maggior parte dei casi della musica commerciale è già prodotta avendo già in mente il flusso di dati e i dispositivi di riproduzione che verranno usati dagli ascoltatori. come d'altronde una volta in molti ascoltavano musica in radio o su sterei orripilanti e nessuno faceva tutte queste seghe mentali...
i cataloghi e la funzionalità dell'interfaccia hanno aiutato Spotify a prendere una posizione dominante, a quel punto non c'è più motivo di cambiare per l'utenza.
macs311 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 18:48   #17
nickname88
Utente sospeso
 
L'Avatar di nickname88
 
Iscritto dal: Apr 2016
Messaggi: 11852
Quote:
Originariamente inviato da macs311 Guarda i messaggi

la mu

sica ormai il 99% delle persone la ascoltano in mp3 da ormai 20 anni, e proprio per questo nella maggior parte dei casi della musica commerciale è già prodotta avendo già in mente il flusso di dati e i dispositivi di riproduzione che verranno usati dagli ascoltatori. come d'altronde una volta in molti ascoltavano musica in radio o su sterei orripilanti e nessuno faceva tutte queste seghe mentali...
i cataloghi e la funzionalità dell'interfaccia hanno aiutato Spotify a prendere una posizione dominante, a quel punto non c'è più motivo di cambiare per l'utenza.
Questo non è del tutto vero, dipende dal genere di musica che ascolti.
Sicuramente se ascolti roba commerciale, per altri generi non è affatto così.
Se stai cercando di far passare il messaggio che i formati non compressi non offrono di più stai sbagliando di netto.
Semplicemente si rivolgono a differente utenza, che la musica non la ascoltano tanto per tenere occupate le orecchie.

A parte che dover sboarsare dei soldi per tracce paragonabili ai normali mp3 che si trovano gratuitamente in rete mi fa semplicemente ridere.

Quote:
ormai il 99% delle persone
Hai iniziato il discorso così e poi mi ricadi nei super vastissimi cataloghi ?
Come se la gente ascoltasse centinaia di migliaia di brani di ogni genere .... bè altrettanta percentuale non dispone di una cultura musicale profonda, ma solamente superficiale e ascolta i brani commerciali in voga nel momento ( Rovazzi, Fedez, young signorino, mamud, Jax e porcherie simili oppure classici pop, rock, hiphop americani ), quindi non prendiamoci in giro.

Quote:
i cataloghi e la funzionalità dell'interfaccia
Non esageriamo, le interfacce degli altri servizi non sono comprensibili all'utente ? Sono tutte quante intuibili e banali.

Quote:
una volta in molti ascoltavano musica in radio o su sterei orripilanti e nessuno faceva tutte queste seghe mentali...
Semplicemente la maggior parte, ossia la massa si accontenta, non ho mai affermato il contrario.
Ma non solo sulla musica, bensì su tutto.
__________________
........

Ultima modifica di nickname88 : 26-01-2020 alle 19:10.
nickname88 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 21:07   #18
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 7478
Quote:
Originariamente inviato da nickname88 Guarda i messaggi
Questo non è del tutto vero, dipende dal genere di musica che ascolti.
Sicuramente se ascolti roba commerciale, per altri generi non è affatto così.
Se stai cercando di far passare il messaggio che i formati non compressi non offrono di più stai sbagliando di netto.
Semplicemente si rivolgono a differente utenza, che la musica non la ascoltano tanto per tenere occupate le orecchie.

A parte che dover sboarsare dei soldi per tracce paragonabili ai normali mp3 che si trovano gratuitamente in rete mi fa semplicemente ridere.

Hai iniziato il discorso così e poi mi ricadi nei super vastissimi cataloghi ?
Come se la gente ascoltasse centinaia di migliaia di brani di ogni genere .... bè altrettanta percentuale non dispone di una cultura musicale profonda, ma solamente superficiale e ascolta i brani commerciali in voga nel momento ( Rovazzi, Fedez, young signorino, mamud, Jax e porcherie simili oppure classici pop, rock, hiphop americani ), quindi non prendiamoci in giro.

Non esageriamo, le interfacce degli altri servizi non sono comprensibili all'utente ? Sono tutte quante intuibili e banali.

Semplicemente la maggior parte, ossia la massa si accontenta, non ho mai affermato il contrario.
Ma non solo sulla musica, bensì su tutto.
Un vecchio adagio diceva più o meno così: "L'ottimo è nemico del buono".
Sicuramente non bisogna mai accontentarsi di migliorarsi nella vita in ogni ambito, ma attenzione che il limite superiore tende sempre a spostarsi più in là.
__________________
Il vero male del mondo: l'ipocrisia
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 26-01-2020, 21:33   #19
Nui_Mg
Senior Member
 
L'Avatar di Nui_Mg
 
Iscritto dal: Jan 2007
Messaggi: 5026
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
Un vecchio adagio diceva più o meno così: "L'ottimo è nemico del buono".
Sicuramente non bisogna mai accontentarsi di migliorarsi nella vita in ogni ambito, ma attenzione che il limite superiore tende sempre a spostarsi più in là.
Il punto è che nei recenti anni il tutto è peggiorato, anche se meno male ci sono ancora quelli che resistono e ricordano di mettere in atto sane abitudini: archivi in base flac con audio proveniente da classiche specifiche cd redbook e ovviamente da release cd post-mixaggio che non hanno massacrato la dinamica come invece fatto negli ultimi anni da edizioni rimasterizzate in piena era "loudness war".

Avendo queste basi, poi ti generi tutti i lossy che ti pare (opus e aac apple/fraunhofer tra tutti) quando c'è necessità di usare device portabili.
Nui_Mg è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 27-01-2020, 06:40   #20
Giuss
Senior Member
 
L'Avatar di Giuss
 
Iscritto dal: Aug 2003
Città: Casa mia
Messaggi: 3376
Cominiciassero ad abbassare i prezzi invece di aumentarli periodicamente
Giuss è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Comparativa auricolari TWS per lo sport: B&O BeoPlay E8 Sport, Sony WF-SP800N, RHA TrueConnect 2 Comparativa auricolari TWS per lo sport: B&O...
Corsair iCUE 4000X RGB, un case adatto a PC sobri, ma non troppo. La recensione Corsair iCUE 4000X RGB, un case adatto a PC sobr...
GeForce RTX 3090 in test, Nvidia Ampere all'ennesima potenza GeForce RTX 3090 in test, Nvidia Ampere all'enne...
Canon EOS C70: la cinepresa digitale 4K mirrorless RF Canon EOS C70: la cinepresa digitale 4K mirrorle...
POCO X3 NFC: tanto a poco prezzo. Un altro best buy? La recensione POCO X3 NFC: tanto a poco prezzo. Un altro best ...
Il materiale per costruire su Marte arri...
Dell XPS 13 con CPU Intel Tiger Lake: pi...
ARM, con Neoverse V1 e N2 la lotta con I...
Metal Gear Solid: i primi due episodi sb...
Il nuovo Demon's Souls non girava in 4K ...
ROG Swift PG259QN, il monitor gaming a 3...
Mass Effect Remastered, la trilogia slit...
In crescita le vendite di wearable: smar...
Alien è il nuovo virus che ''vede...
Decreto semplificazioni: basta la PEC pe...
PosteMobile down! Gli utenti non riescon...
Resident Evil: Infinite Darkness, una se...
Xiaomi Mi 10T Pro e Mi 10T, foto e speci...
Samsung annuncia Galaxy Tab Active3: il ...
Ford presenta Mustang Mach-E GT: 465 CV ...
IObit Malware Fighter
Mozilla Thunderbird 78
Thunderbird Portable
CrystalDiskMark
FurMark
Chromium
IObit Uninstaller
GPU Caps Viewer
Opera Portable
Opera 71
Zoom Player Free
CCleaner Portable
CCleaner Standard
Skype
CrystalDiskInfo
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:57.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v
1