Microsoft Windows XP dopo 12 anni destinato alla pensione

Microsoft Windows XP dopo 12 anni destinato alla pensione

Il prossimo 8 aprile terminerà definitivamente il supporto tecnico di Microsoft dedicato a Windows XP. Oltre tale data non saranno più disponibili aggiornamenti di sicurezza anche se tutt'ora il sistema operativo è molto diffuso

di pubblicato il nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Come migrare da Windowx XP a Windows 8.1

Purtroppo non è prevista una procedura semplificata che consenta l'aggiornamento a Windows 8 di un sistema basato su Windows XP. È quindi necessario procedere alla reinstallazione completa, operazione che andrà preceduta da un'accurata esecuzione di un backup di tutti i dati personali. Si tenga inoltre presente che non tutto il software installabile su Windows XP sarà compatibile con il più recente sistema operativo: a questo indirizzo Microsoft offre un servizio che indica il grado di compatibilità per tutte le applicazioni più diffuse.

Un ulteriore problema di compatibilità potrebbe sorgere nell'installazione di Windows 8 su sistemi con hardware datato. Per evitare sorprese, una volta avviato il processo è importante verificare che il PC su cui si deciderà di effettuare l'upgrade risponda ai requisiti minimi previsti da Microsoft riportati in sintesi qui di seguito.

  • Processor: 1 gigahertz (GHz) or faster
  • RAM: 1 gigabyte (GB) (32-bit) or 2 GB (64-bit)
  • Free hard drive space: 16 GB (32-bit) or 20 GB (64-bit)
  • Graphics card: Microsoft DirectX 9 graphics device with WDDM driver

Effettuato questo controllo non resta che verificare la disponibilità di driver aggiornati relativi ai componenti hardware e alle periferiche connesse al PC. Windows 8 rispetto alle versioni precedenti viene fornito con un ridotto numero di driver disponibili alla prima installazione, ma il problema viene risolto con l'ampia offerta disponibile attraverso Windows Update che comprende gran parte dei componenti hardware non troppo datati e più diffusi.

Se per l'utente finale il problema relativo alla migrazione da Windows XP a Windows 8 si limita a percepire i rischi legati alla sicurezza e attuare in modo autonomo l'upgrade, in contesti aziendali e professionali la situazione diviene più complicata. Oltre alla differente mole di PC da aggiornare, in molti ambienti lavorativi vengono utilizzate applicazioni dedicate il cui porting su Windows 8 è un'operazione che richiede tempo e assorbe risorse. E, in particolare nelle PMI, non è così scontato che internamente all'azienda vi siano le competenze necessarie per compiere questo processo.

Nel passaggio da Windows XP a Windows 7 Microsoft propose come possibile strumento a disposizione dell'utenza professionale la modalità "Windows XP Mode": le versioni professionali di Windows 7 permettevano di utilizzare Windows XP all'interno di una virtual machine particolarmente ottimizzata per integrarsi con le funzionalità e gli strumenti del sistema operativo Host. In questa istanza virtuale, quindi, era possibile eseguire i software incompatibili con il nuovo sistema operativo risolvendo in modo provvisorio il problema.

Purtroppo uno strumento analogo non è disponibile in Windows 8 e, anzi, anche chi fosse intenzionato a una migrazione verso Windows 7 per poter sfruttare XP Mode, tenga presente che il prossimo 8 aprile terminerà il supporto anche per tale opzione. Sarà comunque possibile avviare XP Mode su macchine Windows 7 ma con la consapevolezza che Microsoft non distribuirà più patch di sicurezza dedicate. Microsoft con alcuni partner ha già preannunciato alcune iniziative di supporto dedicate al mondo professionale con l'obiettivo di favorire le fasi di migrazione. Nelle prossime settimane terremo in considerazione l'argomento proponendo eventuali novità e aggiornamenti.

185 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aryan27 Febbraio 2014, 15:50 #1
L'unico vero "problema" di XP è la difficoltà nel reperire certi driver per dispositivi recenti...
belsi27 Febbraio 2014, 15:58 #2
Originariamente inviato da: Aryan
L'unico vero "problema" di XP è la difficoltà nel reperire certi driver per dispositivi recenti...


Vero... L'unico modo per ucciderlo definitivamente è togliere il supporto driver per i nuovi PC e rendere l'accesso al web con relativo utilizzo di browser, antivirus ecc sempre più pensati in modo far diventare inutilizzabili le macchine vecchie che supportano XP, e lo stanno facendo... Ma ci vuole più tempo di quello che si crede per levarselo di torno e farlo diventare un pezzo da museo definitivamente...Per non parlare di quegli utilizzi che non richiedono l'accesso a internet... Certo se anche MS si impegnasse a non fare solo sistemi che o sono un mattone, o sono pensati per touch screen, quando parecchi PC del 2001 hanno lo schermo CRT xD
rollo8227 Febbraio 2014, 16:06 #3
il problema dell'aggiornamento da windows xp a 8.1 è principalmente... IL COSTO! la licenza di upgrade costa un fottio e in più se cambio pc, ovviamente non posso riutilizzarla.

l'aggiornamento non esiste, bisogna cambiare macchina. motivo per cui non lo faranno in tanti (purtroppo)
Shinnok27 Febbraio 2014, 16:18 #4
Peccato che per una persona che lavora, fare l'aggiornamento significa un autentico casino per reinstallare i programmi, aggiornamenti e tutto il resto.
Nel mio caso per reinstallare la contabilità, entratel ecc non credo che venga la Microsoft a farmelo...
peppedx27 Febbraio 2014, 16:20 #5
Originariamente inviato da: Aryan
L'unico vero "problema" di XP è la difficoltà nel reperire certi driver per dispositivi recenti...


Vedo che tutto il pippotto sulla sicurezza ti ha colpito a fondo.

il problema dell'aggiornamento da windows xp a 8.1 è principalmente... IL COSTO! la licenza di upgrade costa un fottio e in più se cambio pc, ovviamente non posso riutilizzarla.


Linux? Se non devi videogiocare o usare professionalmente cad meccanico / elettronici....
roccia123427 Febbraio 2014, 16:27 #6
Originariamente inviato da: Aryan
L'unico vero "problema" di XP è la difficoltà nel reperire certi driver per dispositivi recenti...


Già, chissenefrega della sicurezza e delle prestazioni
appleroof27 Febbraio 2014, 16:27 #7
Mah...piuttosto mi verrebbe da dire che è meglio migrare a Seven che è maturo, stabile, e supportato fino al 2020.
lookgl27 Febbraio 2014, 16:31 #8
Xp non morirà mai. Hanno fatto un os per molte cose fuori standard e tenuto in vita come os di punta per 5 anni. Come per ogni nuovo sistema i successivi presentano delle incompatibilità, in molti casi non risolte, ergo la sua diffusione è del 30% dopo ben 13 anni.
tmx27 Febbraio 2014, 16:41 #9
mi torna in mente che devo togliere xp a mio papà...

però passerà a 7, non 8.
nickmot27 Febbraio 2014, 16:59 #10
Originariamente inviato da: tmx
mi torna in mente che devo togliere xp a mio papà...

però passerà a 7, non 8.


Posso chiederti il motivo?
Il costo della licenza è praticamente lo stesso (ammesso che si trovino retail di Win 7, altrimenti dovresti comprare un upgrade a win 8.1 Pro e poi fare un downgrade), l'interfaccia tra XP e 7 è comunque diversa e tuo padre dovrebbe comunque adattarsi (e se il problema è lo start menu sappiamo tutti che le soluzioni esistono), quindi... Perché 7?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^