Intel Core i7 975: ora a 3,33 GHz di clock

Intel Core i7 975: ora a 3,33 GHz di clock

Intel presenta la prima evoluzione della propria serie di processori Core i7 con il modello 975 Extreme, nuova proposta top di gamma con clock di 3,33 GHz che prende il posto del modello 965 Extreme. Accanto a questa cpu il modello Core i7 950, che va a sovrapporsi per costo alla soluzione Core i7 940.

di Paolo Corsini pubblicato il 03 Giugno 2009 nel canale Processori
 

Introduzione

Sono trascorsi vari mesi dal debutto delle prime soluzioni Intel Core i7, nome dietro al quale si celano le prime cpu Intel per sistemi desktop ad essere basate sull'architettura nota con il nome in codice di Nehalem. In quasi 7 mesi di disponibilità sul mercato di questi nuovi processori Intel ha scelto di non presentare versioni con frequenza di clock incrementata rispetto alle prime 3 soluzioni proposte da Novembre 2008. La motivazione di questo è dettata a nostro avviso dalla mancanza di un'alternativa diretta a questi processori nel segmento di fascia medio alta del mercato: AMD ha a disposizione le valide soluzioni Phenom II X4, proposte a prezzi decisamente interessanti ma che sul puro piano prestazionale non raggiungono i livelli delle cpu Core i7 di Intel.

processore_lato.jpg (95887 bytes)

Quest'oggi il produttore americano introduce due nuove versioni di processore Core i7: aumentano le frequenze di clock mentre resta invariata l'architettura di fondo, pur se l'utilizzo di una nuova revision del processore lascia pensare che vi sia una superiore tolleranza complessiva al funzionamento fuori specifica.

Core i7 975 Extreme: questo è il nome della nuova cpu top di gamma Intel per sistemi desktop, che va a prendere il posto occupato dal modello Core i7 965 Extreme. A separare i due processori un incremento di clock di 133 MHz nel passaggio dai 3,2 GHz della cpu Core i7 965 ai 3,33 GHz del modello Core i7 975. La seconda novità è rappresentata dalla cpu Core i7 950, che come il nome lascia intendere facilmente prende il posto del modello Core i7 940 anche in questo caso differenziandosi per un incremento nella frequenza di clock di 133 MHz, corrispondente di fatto ad un moltiplicatore di frequenza in più.

default_cpuid.gif (17632 bytes)

8 Mbytes di cache L3 unificata tra i 4 core; 8 thread contemporaneamente a disposizione del sistema operativo grazie alla tecnologia HyperThreding; tecnologia QPI con link a 3,2 GHz; frequenza di clock della parte Unicore di 2,67 GHz. Le specifiche tecniche di base del processore Core i7 975 sono identiche a quelle del modello Core i7 965, con l'unica differenza rappresentata dal moltiplicatore di frequenza di default che passa dai precedenti 24x a 25x. per la cpu Core i7 950 troviamo clock dell'unicore pari a 2.133 MHz e QPI con link a 2,4 GHz, per 4,8 GT/s.

La tabella seguente riassume le caratteristiche tecniche dei processori Intel delle famiglie Core i7 e Core 2 attualmente inserite nella pricelist ufficiale del produttore americano.

Processore

Clock Core Cache L2 TDP Cache L3 Bus HT Prezzo Socket
Core i7 975 3,33 GHz 4 4x256 Kbytes 125Watt 8 Mbytes 6,4 GT/s 999$ LGA 1366
Core i7 965 3,2 GHz 4 4x256 Kbytes 125Watt 8 Mbytes 6,4 GT/s 999$ LGA 1366
Core i7 950 3,06 GHz 4 4x256 Kbytes 125Watt 8 Mbytes 4,8 GT/s 562$ LGA 1366
Core i7 940 2,93 GHz 4 4x256 Kbytes 125Watt 8 Mbytes 4,8 GT/s 562$ LGA 1366
Core i7 920 2,66 GHz 4 4x256 Kbytes 125Watt 8 Mbytes 4,8 GT/s 284$ LGA 1366
Core 2 Quad Q9650 3 GHz 4 2x6Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 316$ 775 LGA
Core 2 Quad Q9550S 2,83 GHz 4 2x6Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 320$ 775 LGA
Core 2 Quad Q9550 2,83 GHz 4 2x6Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 266$ 775 LGA
Core 2 Quad Q9400 2,66 GHz 4 2x3Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 213$ 775 LGA
Core 2 Quad Q9400s 2,66 GHz 4 2x3Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 277$ 775 LGA
Core 2 Quad Q9300 2,5 GHz 4 2x3Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 213$ 775 LGA
Core 2 Quad Q8400 2,66 GHz 4 2x2Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 183$ 775 LGA
Core 2 Quad Q8400s 2,66 GHz 4 2x2Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 245$ 775 LGA
Core 2 Quad Q8300 2,5 GHz 4 2x2Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 183$ 775 LGA
Core 2 Quad Q8200 2,33 GHz 4 2x2Mbytes 95Watt no 1.333 MHz 163$ 775 LGA
Core 2 Quad Q8200s 2,33 GHz 4 2x2Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 213$ 775 LGA
Core 2 Duo E8600 3,33 GHz 2 6Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 266$ 775 LGA
Core 2 Duo E8500 3,16 GHz 2 6Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 183$ 775 LGA
Core 2 Duo E8400 3 GHz 2 6Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 163$ 775 LGA
Core 2 Duo E8300 2,83 GHz 2 6Mbytes 65Watt no 1.333 MHz 163$ 775 LGA
Core 2 Duo E7500 2,93 GHz 2 3Mbytes 65Watt no 1.066 MHz 133$ 775 LGA
Core 2 Duo E7400 2,8 GHz 2 3Mbytes 65Watt no 1.066 MHz 113$ 775 LGA
Core 2 Duo E7300 2,66 GHz 2 3Mbytes 65Watt no 1.066 MHz 113$ 775 LGA
Core 2 Duo E7200 2,53 GHz 2 3Mbytes 65Watt no 1.066 MHz 113$ 775 LGA

Nulla di fatto cambia per il segmento di fascia medio alta tra le proposte Intel: il produttore americano continua a promuovere le cpu Core 2 Quad unitamente alla soluzione Core i7 920, unico processore della famiglia Core i7 che viene proposto ad una cifra abbordabile e che non è stato direttamente interessato dal lancio odierno. Le cpu Core 2 Quad si differenziano tra di loro per il quantitativo di cache L2 integrato, secondo il seguente schema:

  • Core 2 Quad Q9x50: cache L2 da 12 Mbytes totali, divisa in due blocchi da 6 Mbytes associati ciascuno ad una coppia di core;
  • Core 2 Quad Q9x00: cache L2 da 6 Mbytes totali, divisa in due blocchi da 3 Mbytes associati ciascuno ad una coppia di core;
  • Core 2 Quad Q8x00: cache L2 da 4 Mbytes totali, divisa in due blocchi da 2 Mbytes associati ciascuno ad una coppia di core.

Processore

Clock default Turbo Mode 1 core Turbo Mode tutti i core
Core i7 975 3,33 GHz 3,6 GHz 3,46 GHz
Core i7 965 3,2 GHz 3,46 GHz 3,33 GHz
Core i7 950 3,06 GHz 3,33 GHz 3,2 GHz
Core i7 940 2,93 GHz 3,2 GHz 3,06 GHz
Core i7 920 2,66 GHz 2,93 GHz 2,8 GHz

La tabella riporta in dettaglio la frequenza di clock di default delle cpu Core i7 e quelle raggiunte quando la tecnologia Turbo Mode entra in funzione; i valori indicati vengono raggiunti automaticamente dal processore nel momento in cui le condizioni di funzionamento, temperatura e alimentazione, permettono di effettuare l'overclock automatico senza problemi di stabilità operativa.