Una ricerca su cinque è fatta su Bing: Microsoft supera quota 20% del mercato

Una ricerca su cinque è fatta su Bing: Microsoft supera quota 20% del mercato

Per la prima volta nella sua "breve carriera", Bing supera il 20% nelle quote di mercato delle ricerche sul web. Tuttavia, Microsoft è ancora decisamente lontata da Google in questo settore

di pubblicata il , alle 13:31 nel canale Web
MicrosoftGoogleYahoo
 

ComScore ha rilasciato le analisi di mercato relative alle ricerche condotte negli Stati Uniti su ambienti desktop. Il mese di marzo è decisamente indicativo per Microsoft, che supera quota 20% con Bing per la prima volta dalla sua diffusione in massa. Il motore di ricerca di Redmond è cresciuto dello 0,3% su base mensile, ai danni di Google, Yahoo e di altri siti meno rilevanti, che perdono ciascuno lo 0,1% sul mese precedente.

Nonostante il traguardo raggiunto da Bing, Google può permettersi ancora di non sentirsi minacciata. Le variazioni del mercato nel periodo preso in esame sono decisamente contenute, e Google dispone ancora del 64% dell'intero mercato: in altre parole, sui sistemi desktop statunitensi quasi due ricerche su tre vengono condotte con Google Search. Tutte le posizioni dei big appaiono strettamente consolidate, in un mercato che ha bisogno di una notevole scossa per poter essere rivoluzionato.

Analisi ComScore, motori di ricerca marzo 2015

Bing occupa una salda seconda posizione con il 20,1% delle ricerche totali condotte in America (in crescita rispetto al 19,8% fatto registrare a febbraio), ed è seguito da Yahoo e Ask, i cui network arrivano rispettivamente al 12,7 e all'1,8%. È chiaro, dalla tabella riportata da ComScore, che il mercato sia spartito fra i tre nomi storici Google, Microsoft e Yahoo, che lasciano alle restanti concorrenti solo le briciole, e pochissimi punti percentuale.

Sebbene gli utenti avanzati scelgano il motore di ricerca in base alle proprie esigenze e abitudini, gran parte dell'utenza utilizza le funzionalità di ricerca integrate nel browser. Il software utilizzato gioca pertanto un ruolo indispensabile nella diffusione dei servizi del web, ed è proprio per questo che le società meno popolari stanno cercando di portare avanti rapporti di collaborazione con gli sviluppatori, in modo da integrare nativamente i propri servizi di ricerca sui vari browser disponibili su piazza.

Yahoo, ad esempio, ha iniziato a consigliare ai propri utenti di passare a Firefox (che integra la ricerca su Yahoo di default negli USA), mentre Google di riflesso ha rilasciato una guida per utenti inesperti per continuare ad utilizzare il proprio motore sul browser di Mozilla. È in sostanza una battaglia fra le parti in cui si gioca fino all'ultima ricerca, in cui nessuno vuole lasciare un minimo spiraglio di possibilità al concorrente diretto. In questa lotta, Microsoft punta molto su Cortana, la cui integrazione è prevista nativamente su Windows 10.

Cortana è l'assistente virtuale di Microsoft che funziona a braccetto con lo stesso Bing, e con Windows 10 che sarà proposto gratuitamente nel primo anno a tutti gli utenti Windows 7 e Windows 8, è probabile che le ricerche del motore di ricerca proprietario riescano a guadagnare ancora qualche punto percentuale nei confronti dei concorrenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GabrySP17 Aprile 2015, 13:55 #1
quel 20% sono tutte ricerche di pornazzi, google è molto indietro in questo campo
pescepesce0017 Aprile 2015, 13:58 #2
Bing è ottimo!
GTKM17 Aprile 2015, 13:59 #3
Io, onestamente, mi son sempre trovato bene con Google, Bing, e DuckDuckGo. Ovviamente, in nessun caso uso un motore di ricerca associandolo ad un account.
Portocala17 Aprile 2015, 14:06 #4
Credo sia abbastanza chiaro.
L'utente medio americano usa IE, scrive google nel search box (che di default è Bing) e per loro la ricerca è stata effettuata con Bing.
FirePrince17 Aprile 2015, 14:17 #5
Google perde terreno anche in Europa, anche se molto lentamente. Io ormai da parecchio uso Duck duck go e lo trovo ottimo
diabolikum17 Aprile 2015, 14:24 #6
Se solo si decidessero ad estendere il Bing USA al resto del mondo...
emiliano8417 Aprile 2015, 14:44 #7
Originariamente inviato da: Portocala
Credo sia abbastanza chiaro.
L'utente medio americano usa IE, scrive google nel search box (che di default è Bing) e per loro la ricerca è stata effettuata con Bing.


mi spieghi allora come mai l'utilizzo di internet explorer scende mentre quello di bing sale invece?

Originariamente inviato da: diabolikum
Se solo si decidessero ad estendere il Bing USA al resto del mondo...


quoto, io lo uso cosi' infatti
http://www.bing.com/?mkt=en-US
Portocala17 Aprile 2015, 14:48 #8
Originariamente inviato da: emiliano84
mi spieghi allora come mai l'utilizzo di internet explorer scende mentre quello di bing sale invece?


Parli di 'Murica o mondo?
Pier220417 Aprile 2015, 14:51 #9
Originariamente inviato da: GabrySP
quel 20% sono tutte ricerche di pornazzi, google è molto indietro in questo campo


Notando il tuo Avatar e descrizioni direi che sei molto ben informato..
emiliano8417 Aprile 2015, 14:51 #10
Originariamente inviato da: Portocala
Parli di 'Murica o mondo?


se per 'Murica intendi USA ... intendo entrambi. inoltre non dimentichiamo la % di mac in USA

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^