Stangata alla pirateria in Italia: sequestrati dalla GdF 41 siti internet

Stangata alla pirateria in Italia: sequestrati dalla GdF 41 siti internet

Attraverso l'Operazione Odissea 3 sono stati sequestrati 41 siti internet che diffondevano contenuti protetti da diritti d'autore senza licenza

di pubblicata il , alle 11:02 nel canale Web
 

Eventi sportivi e film di primissima visione erano i contenuti trattati dai 41 siti web posti in sequestro preventivo su decreto del Gip del Tribunale di Roma. I portali consentivano la fruizione di film come I Magnifici 7, Suicide Squad, Ghostbusters, Oceania, per fare alcuni esempi, mentre altri domini si occupavano di eventi calcistici di livello internazionale (Champions League, Premier League, Bundesliga, Liga per il calcio), Formula 1, tennis e Moto GP.

I nuovi sequestri sono stati resi possibili grazie alle nuove metodiche investigative messe a punto dagli operatori del Nucleo Speciale Radiodiffusione Editoria e dalla Procura della Repubblica di Roma, con le quali sono stati superati i sistemi con cui i portali, che offrivano i contenuti senza licenza e violando quindi il diritto d'autore, ottenevano l'anonimato fingendosi realtà estere. Due le principali tecniche utilizzate dalle autorità italiane a contrasto delle loro attività illecite.

La prima è l'ormai nota "follow the money" con cui è stato analizzato il giro di soldi proveniente dai banner pubblicitari che sostenevano i siti pirata; la seconda è "follow the hosting", un'evoluzione della prima che ha l'obiettivo di rendere vano il tentativo di far risultare all'estero il server. Individuato il sito web che opera illegalmente viene richiesto al provider di verificare sui propri server la presenza di un servizio di "web hosting, cloud hosting, VPS hosting o server dedicato".

Con l'ultima operazione salgono a ben 290 i siti oscurati in Italia solo nell'ultimo trimestre, grazie all'operato delle Unità Speciali della GdF. Il tutto è dovuto al rinnovato impegno per contrastare la pirateria online, ma anche all'uso delle due tecniche congiunte che hanno permesso risultati indiscutibili. Certo è che spesso i blocchi e i sequestri sono spesso aggirabili e quindi è naturale chiedersi se questi sforzi riusciranno davvero a contrastare la pirateria.

Secondo i dati citati dalla GdF e provenienti da analisi approfondite svolte dalla Fapav il tasso di diffusione della pirateria audiovisiva in Italia era del 37% prima dell'adozione di queste nuove tecniche, con un danno stimato di circa 500 milioni di euro. Il 34% delle opere cinematografiche sono disponibili già il primo giorno di programmazione nelle sale, il 58% entro il primo week.end. Nel 2014 ogni giorno in Italia avvenivano 1.239.000 visioni illecite.

La crisi e la pirateria online, secondo la Fapav, hanno contribuito alla chiusura di 857 sale cinematografiche italiane negli ultimi anni, maggiormente piccole sale cittadine che non hanno potuto rispondere efficacemente alla costante perdita di clienti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo22 Febbraio 2017, 12:03 #1
Ma per trovare questi numeri si affidano al mago otelma ?
aqua8422 Febbraio 2017, 12:13 #2
Originariamente inviato da: gd350turbo
Ma per trovare questi numeri si affidano al mago otelma ?

Loro hanno aiutato la Guardia di Finanza.
D4N!3L322 Febbraio 2017, 12:16 #3
Ma son stati oscurati e basta o anche chiusi?
Max_R22 Febbraio 2017, 12:43 #4
Mamma mia che spreco di risorse per vederseli poi rinascere ancora una volta
Si preoccupassero dei problemi reali del paese
Apix_102422 Febbraio 2017, 12:48 #5
si parlava anni fa che la GdF avrebbe dovuto mettere in azione un piano per individuare gli evasori fiscali facendo controlli incrociati con un supermega computer dislocato da qualche parte nel centro italia...
ad oggi gli evasori aumentano e questi si preoccupano della pirateria...
sono allibito...
Korn22 Febbraio 2017, 12:53 #6
e fanno bene, ogni gruppo di fb che si occuppa di cinema e serie tv tutti consigliano siti pirata, di tirar fuori di per un abbonamento a netflix manco per il cazzo... per inciso questi sono anche evasori visto che non credo dichiarino le loro entrate
Max_R22 Febbraio 2017, 12:59 #7
Originariamente inviato da: Korn
e fanno bene, ogni gruppo di fb che si occuppa di cinema e serie tv tutti consigliano siti pirata, di tirar fuori di per un abbonamento a netflix manco per il cazzo... per inciso questi sono anche evasori visto che non credo dichiarino le loro entrate


Che in alcuni casi siano efficaci, non si discute. Il problema è che spesso non risolvono un bel nulla e nel frattempo sprecano fior fior di risorse che potrebbero essere impiegate molto meglio. Perchè chi crea i danni più grossi al fisco, spesso è già conosciuto.
Apix_102422 Febbraio 2017, 13:00 #8
Originariamente inviato da: Korn
e fanno bene, ogni gruppo di fb che si occuppa di cinema e serie tv tutti consigliano siti pirata, di tirar fuori di per un abbonamento a netflix manco per il cazzo... per inciso questi sono anche evasori visto che non credo dichiarino le loro entrate


si ok è giusto dare queste stangate. ma mi concentrerei maggiormente sugli evasori totali in italia che vengono "beccati" se va bene dopo anni ed anni....
Perseverance22 Febbraio 2017, 14:39 #9
I piccoli evasori si ammazzano, i grandi evasori patteggiano.

Rubare 10000 e pagare 10 patteggiando non ha prezzo, dev'essere una goduria x chi lo fà
robyrobot22 Febbraio 2017, 14:43 #10
Originariamente inviato da: Korn
e fanno bene, ogni gruppo di fb che si occuppa di cinema e serie tv tutti consigliano siti pirata, di tirar fuori di per un abbonamento a netflix manco per il cazzo... per inciso questi sono anche evasori visto che non credo dichiarino le loro entrate


Netflix non fa un servizio completo e conosco gente che nonostante ha l'abbonamento va anche su siti pirata perché o era già abituata così o vede netflix per quello che è: una piattaforma (solo ora anche offline) per serie tv.
Per quanto mi riguarda quei siti potrebbero morire tutti, sono solo un ricettacolo di maleware, popup fastidiosi ecc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^