In collaborazione con DropPay

DropPay: un sistema per i pagamenti mobile via QR Code

DropPay: un sistema per i pagamenti mobile via QR Code

DropPay è un servizio di pagamenti mobile che consente di scambiare soldi attraverso la semplice scansione di un QR Code. Non si appoggia a carte di credito di terze parti, come molte altre piattaforme, e funziona anche con i negozi convenzionati

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Web
 

Pagare online è una grande comodità: per effettuare diverse operazioni in passato era necessario recarsi ad uno sportello, mettersi in fila e aspettare il proprio turno. Anche i pagamenti di tutti i giorni richiedono comunque dei compromessi: non è sempre sicuro andare in giro con il portafogli gonfio di contanti, con carte di credito e assegni che ci hanno permesso sempre più di allontanarci con profitto dalla carta moneta. Ma cosa arriverà nel futuro? Un piccolo esempio è dato da DropPay, un sistema di pagamento per inviare e ricevere denaro o per effettuare pagamenti nei negozi convenzionati, fisici e online, scansionando semplicemente un QR Code.

Pagamenti mobile via QR Code

A differenza di altri sistemi per i pagamenti via mobile, DropPay non è un wallet e per l'attivazione di un nuovo conto di pagamento non viene richiesto di appoggiarsi a carte o a conti correnti bancari esistenti. La registrazione non comporta alcun costo e si effettua rapidamente attraverso lo smartphone: è sufficiente inserire il proprio numero di cellulare, scegliere una password e digitare il codice di verifica ricevuto via SMS riempiendo tutti i campi relativi ai dati personali. Il riconoscimento dell'utente avviene attraverso una foto personale scattata insieme al proprio documento. Infine si sceglie un PIN per effettuare le varie operazioni in sicurezza.

DropPay è un sistema autorizzato da Banca d'Italia, indipendente dai circuiti tradizionali e aperto, e che quindi consente di effettuare operazioni anche con chi non ha un conto DropPay. Il sistema non prevede costi di gestione o commissioni sui trasferimenti, ed è stato progettato per essere utilizzabile da tutti grazie ad un'interfaccia utente semplificata. L'accesso al conto può essere effettuato anche con impronta digitale, mentre il "link" per effettuare il pagamento è rappresentato da un QR Code da scansionare attraverso la fotocamera o dispositivi appositi. Oltre all'invio e alla ricezione di denaro in tempo reale, DropPay consente di eseguire diverse altre operazioni.

Ad esempio consente di pagare bollettini postali (bianchi e premarcati, inquadrando il codice o compilando manualmente) con 1 euro di commissione (prezzo minimo di mercato), disporre di bonifici, creare Grant (fondi spesa con cui chi fa da garante abilita altre persone agli acquisti di specifiche categorie merceologiche), ed anche effettuare ricariche telefoniche. DropPay è un'app di A-Tono Payment Institute e vuole contribuire alla "smaterializzazione del denaro", rendendo i suoi utenti sempre meno schiavi da contanti e monetine. Per poter effettuare scambi di denaro con utenti in tutto il mondo è sufficiente effettuare una ricarica attraverso un bonifico al codice IBAN associato al conto DropPay.

La ricarica avviene nei tempi richiesti dalla banca per portare a compimento l'operazione, quindi in questo caso non è istantanea. Diversamente, invece, richiedendo il denaro ad un amico l'operazione sarà fulminea non appena quest'ultimo avrà accettato la richiesta. Per inviarla è sufficiente selezionare il contatto dalla rubrica telefonica, e a tutto il resto ci penserà la piattaforma rendendo l'operazione priva di inutili fronzoli.

Anche per acquisti su store fisici e digitali

DropPay consente agli esercenti di convenzionarsi al servizio con il vantaggio di non pagare mai alcuna commissione sui pagamenti ricevuti, senza limiti di transazioni e con un sensibile risparmio sui costi, abilitando i pagamenti cash-less attraverso la scansione di QR Code o l'integrazione nei POS e registratori di cassa.

A poter sfruttare DropPay non sono solo i negozi fisici, ma anche quelli online attraverso l'integrazione via API o plugin appositi per le piattaforme di e-commerce. Il servizio può essere aggiunto come metodo di pagamento via i moduli Magento, Prestashop e WooCommerce già disponibili nei rispettivi marketplace. Tutti gli esercenti convenzionati, sia negozi fisici o digitali, devono semplicemente pagare un canone settimanale di 2,50 euro, ma solo se nel particolare periodo di tempo siano effettivamente avvenuti movimenti. Il primo anno è inoltre gratuito, con il canone che dovrà essere pagato solo a partire dal secondo anno di adesione. Per maggiori informazioni su DropPay vi rimandiamo al sito ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

 
^