Chromebook di Google utilizzati da oltre 20 milioni di studenti nel mondo

Chromebook di Google utilizzati da oltre 20 milioni di studenti nel mondo

Il successo di Chrome OS sembra essere nel rapporto qualità-prezzo e nella semplicità di utilizzo. Il traguardo promette bene per il futuro di Andromeda. Vi spieghiamo perché.

di pubblicata il , alle 16:29 nel canale Web
GoogleChromebookChrome
 

Google ed il suo Chrome OS sembrano aver conquistato gli studenti di tutti il mondo. E' questa la conclusione dei dati esposti proprio dalla casa di Mountain View che afferma come oltre 20 milioni di studenti abbiamo scelto un laptop con il proprio sistema operativo a discapito di MacOS e Windows.

Il successo di Chrome OS e di Google va certamente ricercato nel forte rapporto qualità-prezzo con i quali si proprongono le macchine con il sistema operativo di BigG. Ma non solo visto che la maggior parte degli studenti hanno dichiarato di amare Chrome OS anche per la sua semplicità di utilizzo nonché per la profonda integrazione con i servizi e gli strumenti di Google.

61016_chromeOS.jpg (149475 bytes)

Un risultato decisamente importante per l'azienda di Mountain View ma anche per i partner con i quali collabora per portare sul mercato laptop con il sistema operativo. Oltretutto parlando di numeri è palese osservare come il numero degli stessi sia più che raddoppiato nell'ultimo periodo, con una crescita repentina promettente per il futuro.

Il numero degli studenti che utilizzano Chromebook è cresciuto, arrivando ad oltre 20 milioni di persone in tutto il mondo che li usano per creare, collaborare e comunicare.

Un futuro decisamente certo ed importante dove Google potrebbe portare in essere il suo progetto Andromeda, oltre alla compatibilità con il Play Store. Un futuro in cui Chrome OS potrebbe realmente competere in prima linea con i più blasonati Windows 10 e MacOS di Apple. L'azienda di Mountain View ha annunciato di voler portare i giochi e le applicazioni, progettate per Android, anche sulle macchine con Chrome OS e lo ha fatto durante la Giornata Mondiale degli Insegnanti, segno che Chrome OS è realmente entrato a far parte della vita degli studenti di tutto il mondo.

Google ha anche presentato, nella stessa occasione, un programma denominato Education on Air, che permetterà agli insegnanti di collaborare e condividere la propria creatività, indipendentemente dalla materia di competenza o dallo stato a cui appartengono. Un programma importante per lo scambio di idee che vuole cercare di creare relazioni tra tutti gli insegnanti che cercano di formare giovani menti nel mondo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s-y06 Ottobre 2016, 16:39 #1
una strategia gia' vista in passato, e che poco da fare, paga
(a prescindere dalle considerazioni su cose piu' 'base', tipo se sia etico, ma probabilmente e' dove sta andando il mondo quindi poco da farci)
stucci7907 Ottobre 2016, 10:53 #2

Linux . e basta

Ma veramente mi devo limitare e legarmi ad un azienda in questo modo ?? non basta windows ???

Piuttosto di comprare un chrome... a mio figlio, lo rifornisco di carta e penna.

Preferisco di gran linga le distro linux based, ubuntu, mint ecc. ecc. gratuite belle e funzionali.
aqua8407 Ottobre 2016, 11:48 #3
Originariamente inviato da: stucci79
Ma veramente mi devo limitare e legarmi ad un azienda in questo modo ?? non basta windows ???

Piuttosto di comprare un chrome... a mio figlio, lo rifornisco di carta e penna.

Preferisco di gran linga le distro linux based, ubuntu, mint ecc. ecc. gratuite belle e funzionali.

intanto anche Chrome OS è linux based.
seconda cosa, è abbastanza "raro" trovare chi non utilizza almeno in parte uno dei tanti servizi Google, che sia GMail, Drive, Maps, Youtube, ecc... o lo stesso motore di ricerca, quindi cosa cambia tra avere una "bella e funzionale" Ubuntu/Mint e usare 1/10 di tutti i suoi software/processi (compresi i servizi Google) e avere un computer pronto all'uso anch'esso funzionale??
GTKM07 Ottobre 2016, 13:31 #4
Originariamente inviato da: aqua84
intanto anche Chrome OS è linux based.
seconda cosa, è abbastanza "raro" trovare chi non utilizza almeno in parte uno dei tanti servizi Google, che sia GMail, Drive, Maps, Youtube, ecc... o lo stesso motore di ricerca, quindi cosa cambia tra avere una "bella e funzionale" Ubuntu/Mint e usare 1/10 di tutti i suoi software/processi (compresi i servizi Google) e avere un computer pronto all'uso anch'esso funzionale??


Che non ti leghi mani e piedi ad un'azienda?
s-y07 Ottobre 2016, 14:37 #5
non e' questione di vantaggio/svantaggio, ma di essere 'imprintati' da giovani senza avere le basi per valutare in autonomia (ripeto a prescindere dai gusti e/o valutazioni che 'chi ne sa' puo' dare o avere, e facendo finta di non sapere che pure molti adulti non le hanno, per altro magari alla fine si tratta solo di seghe mentali da smanettoni)

poi per carita' come gia' scritto il mondo li sta andando e ci si puo' fare poco, ma e' un po' il concetto di 'non morire ignoranti', almeno per me

ps: cmq si potrebbero fare altri esempi simili, non e' questione google o non google
ps2: per altro penso che chi decide in google non sia per niente indifferente (dal punto di vista opposto) a questa questione.
s-y07 Ottobre 2016, 15:08 #6
si va a parare, probabilmente, nel successore di chromeos, anche se tutto da vedere ancora, o quasi, come sara'

imho la questione puramente 'tecnica' resta cmq secondaria, ma questione di gusti
engharat07 Ottobre 2016, 19:46 #7

Il sistema operativo del futuro.

Ho comprato una settimana fa il toshiba chromebook 2 ver 2015 da Amazon.com quindi spedito dall'America e me ne sono innamorato. Il laptop si accende in 8 secondi.pesa 1kg,ha uno schermo stupendo. Il sistema è super reattivo e super semplice, la batteria dura 10 ore, e infine ho piazzato con crouton Ubuntu 16.04 e tramite uno shortcut da tastiera passo istantaneamente da chromeOS a Ubuntu e viceversa.grazie a Ubuntu posso fare tutte quelle attività che ancora mancano su chromeOS, una su tutte la videochiamata Skype. Il tutto per 360 euro spedizione, IVA e dazi doganali inclusi!
Veramente un gioiellino, immune ai virus, e le web app sono appena iniziate fra 5 anni avremo davvero gran parte del software sul web e le potenzialità di chromeOS esploderanno. Il minuto di avvio del mio superportatile 17 pollici (ma con hdd) con Windows 10 mi sembra appartenere ad un'altra epoca informatica...
GTKM08 Ottobre 2016, 06:34 #8
Originariamente inviato da: engharat
Ho comprato una settimana fa il toshiba chromebook 2 ver 2015 da Amazon.com quindi spedito dall'America e me ne sono innamorato. Il laptop si accende in 8 secondi.pesa 1kg,ha uno schermo stupendo. Il sistema è super reattivo e super semplice, la batteria dura 10 ore, e infine ho piazzato con crouton Ubuntu 16.04 e tramite uno shortcut da tastiera passo istantaneamente da chromeOS a Ubuntu e viceversa.grazie a Ubuntu posso fare tutte quelle attività che ancora mancano su chromeOS, una su tutte la videochiamata Skype. Il tutto per 360 euro spedizione, IVA e dazi doganali inclusi!
Veramente un gioiellino, immune ai virus, e le web app sono appena iniziate fra 5 anni avremo davvero gran parte del software sul web e le potenzialità di chromeOS esploderanno. Il minuto di avvio del mio superportatile 17 pollici (ma con hdd) con Windows 10 mi sembra appartenere ad un'altra epoca informatica...


Purtroppo, aggiungerei. A breve torniamo all'era dei mainframe. Stiamo progredendo verso qualche decennio fa.
bio.hazard08 Ottobre 2016, 07:53 #9
Originariamente inviato da: s-y
non e' questione di vantaggio/svantaggio, ma di essere 'imprintati' da giovani senza avere le basi per valutare in autonomia


Giusto per capire, le "basi" chi gliele dovrebbe dare?
I genitori cerebrolesi che passano le giornate a postare foto dei pupi e della loro cacchina su Fessobuc (così recentemente ribattezzato in onore dell'utenza italica)?
Oppure quelli che si bevono senza battere ciglio qualsiasi stronz... che leggono, perchè l'ha postata l'amichetto del cuore?
A questi livelli, è quasi preferibile che i pupi li cresca direttamente Google, piuttosto che lasciarli in mano a certi idioti che vedo in giro.
s-y08 Ottobre 2016, 08:13 #10
Originariamente inviato da: bio.hazard
Giusto per capire, le "basi" chi gliele dovrebbe dare?
I genitori cerebrolesi che passano le giornate a postare foto dei pupi e della loro cacchina su Fessobuc (così recentemente ribattezzato in onore dell'utenza italica)?
Oppure quelli che si bevono senza battere ciglio qualsiasi stronz... che leggono, perchè l'ha postata l'amichetto del cuore?
A questi livelli, è quasi preferibile che i pupi li cresca direttamente Google, piuttosto che lasciarli in mano a certi idioti che vedo in giro.


wow, mi viene da citare una cosa molto nerd-generazionale che forse non verra' colta ma: perche' tanto odio?

fuori di battuta non ho scritto solo quella frase, che cosi' presa suona troppo parziale...

(nb ho colto il sarcarsmo ma approfitto per espandere) imho alla fine ognuno nella piccola vita di tutti i giorni puo' intervenire come goccia nell'oceano. cambia nulla ovviamente, ma appunto questione di gusti, e di approccio (donchisciotterie permettendo)

infine, non riesco a non pensare che chiunque di noi puo' essere visto come 'massa stupida' da altri, a seconda della situazione, fermo restando che alcuni aspetti sono ovviamente lapalissiani, e quindi personalmente cerco di andarci coi piedi di piombo coi giudizi (poi appunto non e' buonismo, quindi in certi casi...)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^