Amazon, in autunno apre a Cagliari un nuovo deposito di smistamento: 100 posti di lavoro

Amazon, in autunno apre a Cagliari un nuovo deposito di smistamento: 100 posti di lavoro

Amazon ha annunciato l'apertura in autunno a Cagliari di un nuovo deposito di smistamento da 6000 metri quadri. Si aprono così un centinaio nuovi posti di lavoro, 30 nel magazzino e 70 tra i corrieri deputati alle consegne.

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Web
Amazon
 

In autunno, il quel di Cagliari, diventerà operativo un nuovo deposito di smistamento Amazon da seimila metri quadri, un polo che dovrebbe permettere nel complesso un centinaio di assunzioni a tempo indeterminato. La nuova struttura nasce per servire i clienti del gigante del commercio elettronico nella provincia di Cagliari e nel Sud della Sardegna e si aggiunge al Customer Service sempre del capoluogo sardo, aperto nel 2013 e composto da oltre un migliaio di persone.

Sul sito amazon.jobs è già possibile candidarsi per le posizioni manageriali, tecniche e le funzioni di supporto, mentre la selezione degli operatori di magazzino si terrà nel corso dell'estate. Secondo Amazon il nuovo deposito garantirà una trentina di posti di lavoro, a cui si aggiungeranno oltre 70 autisti assunti dai "corrieri": Amazon Logistics lavorerà con diversi soggetti locali.

"In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, siamo orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo nel consegnare i prodotti di cui i nostri clienti hanno più bisogno e supportare le comunità locali attraverso le donazioni effettuate negli ultimi mesi a sostegno di enti come il Dipartimento della Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana e il Banco Alimentare. In questo momento riteniamo ancora più importante l'annuncio di un nuovo deposito di smistamento a Cagliari, per poter garantire ai nostri clienti un servizio ancora più efficiente", ha dichiarato Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia.

"Non posso che essere felice per il fatto che una società globale come Amazon abbia deciso di proseguire con i propri investimenti nell'area metropolitana di Cagliari e nel sud della Sardegna", ha affermato il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu. "Mi fa piacere, oltretutto, che vengano assunti i giovani sardi ai quali verrà offerta la possibilità di crescita in una azienda che unisce innovazione, serietà e territorio, fondamentali oggi per affrontare i tempi difficili dell'economia. La mia Amministrazione è pronta a sviluppare collaborazioni e a mettere insieme idee e progetti che aiutino ad attrarre ulteriori investimenti, rafforzando il concetto di Cagliari città fertile per l'innovazione tecnologica".

Leggi anche: Amazon Italia: ecco come funziona il magazzino grande come 11 campi da calcio

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
300026 Giugno 2020, 15:04 #1
30 magazzinieri presto sostituiti da ulteriori robot e intanto i negozietti chiudono e i grandi pagano una miseria di tasse nei paradisi fiscali. Gli Stati presto non avranno più denaro per i servizi pubblici come Scuola, Sanità ecc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^