Razer Zephyr è realtà! RGB, ventole e filtri ma non chiamatela mascherina chirurgica

Razer Zephyr è realtà! RGB, ventole e filtri ma non chiamatela mascherina chirurgica

Razer ha svelato la mascherina Zephyr, anticipata a inizio anno con il nome Project Hazel. Non è ufficialmente una mascherina chirurgica e non è stata testata contro il COVID-19, tanto che è venduta come un purificatore d'aria indossabile.

di pubblicata il , alle 09:32 nel canale Wearables
Razer
 

Project Hazel diventa Zephyr. La mascherina riutilizzabile ad alto tasso tecnologico di Razer, mostrata al CES 2021 di gennaio, è diventata realtà dopo mesi di test e modifiche. Venduta negli Stati Uniti sul sito dell'azienda nota per tastiere, mouse e cuffie, si presenta in due bundle da 99,99 e 149,99 dollari.

Va subito chiarito che Zephyr "non è un dispositivo medico, un respiratore, una maschera chirurgica o un dispositivo di protezione individuale (DPI) e non è pensato per essere utilizzato in contesti medici o clinici", sottolinea Razer. Questa mascherina è registrata presso la FDA (Food & Drug Administration), il che significa sostanzialmente che l'agenzia sa che esiste ma ciò non vuol dire che ne garantisca l'efficacia. Zephyr non è stata specificamente testata contro il COVID-19 ed è commercializzata come "purificatore d'aria indossabile".

Il kit base è formato dalla mascherina, da una borsa per il trasporto, un cavo di ricarica USB-C, uno spray anti-appannamento e tre filtri N95 sostituibili per coprire per nove giorni di utilizzo. Se volete più filtri, la versione più costosa include 33 filtri per 99 giorni d'uso. I filtri sono acquistabili a gruppi di dieci a 29,99 dollari per coprire 30 giorni d'uso.

La Razer Zephyr non si fa mancare dei LED Chroma RGB posti esternamente sui due elementi filtranti, ma ci sono anche dei LED interni per illuminare il viso. I filtri hanno un'efficienza BFE del 99% e ci sono due ventole aspiranti che possono essere impostate ad alta (6200 RPM) o bassa velocità (4200 RPM). Secondo l'azienda statunitense, i filtri possono bloccare "almeno il 95% delle particelle da 0,3 micron".

La mascherina ha una batteria che garantisce uno standby fino a 2 giorni con illuminazione e ventole spente (tempo di ricarica 3 ore). Attivando le ventole a bassa velocità con LED spenti l'autonomia è di 8 ore, ma accendendo i LED si scende a 5 ore e mezza. Impostando le ventole alla velocità più alta non si superano le 4 ore, che si riducono a 3 e mezza attivando i LED. Tutto è controllabile da una app per smartphone iOS e Android chiamata Razer Zephyr (a cui si collega con Bluetooth Low Energy) oppure tramite pulsanti sulla mascherina stessa.

A gennaio Razer aveva parlato di amplificatori e altoparlanti per far sentire meglio la voce all'esterno, ma questa funzione non è stata inserita in Zephyr, forse arriverà con una futura versione. La mascherina ha dimensioni di 181 x 104 x 104 mm e pesa 206 grammi circa.

Zephyr è stata annunciata alla Razercon, evento in cui ha debuttato anche la nuova sedia gaming Razer Enki.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen22 Ottobre 2021, 09:51 #2
Ottima per gli streamer che giocano a cyberpunk...
Opteranium22 Ottobre 2021, 09:57 #3
sono divertito e indignato al tempo stesso
Rigetto22 Ottobre 2021, 10:16 #4
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Ah, avevano ragione i Nasum, ok.
Unax22 Ottobre 2021, 10:30 #5
meno male che hanno specificato che non è una chirurgica, mica me ne ero accorto
StylezZz`22 Ottobre 2021, 10:35 #6
Felice di non aver mai acquistato nessun prodotto Razer, mi sentirei un idiota ad avere qualcosa proveniente da questo brand.
xxEmilioxx22 Ottobre 2021, 10:36 #7
Ma non doveva esserci anche la custodia con uvc?
najmarte22 Ottobre 2021, 10:41 #8
ma che è sta cosa?? Immortan Joe pre apocalittico??
biometallo22 Ottobre 2021, 10:58 #9
Originariamente inviato da: Unax
meno male che hanno specificato che non è una chirurgica, mica me ne ero accorto


Beh non hanno specificato solo questo ma che:

"non è un dispositivo medico, un respiratore, una maschera chirurgica o un dispositivo di protezione individuale (DPI) e non è pensato per essere utilizzato in contesti medici o clinici", sottolinea Razer. Questa mascherina è registrata presso la FDA (Food & Drug Administration), il che significa sostanzialmente che l'agenzia sa che esiste ma ciò non vuol dire che ne garantisca l'efficacia. Zephyr [U]non è stata specificamente testata contro il COVID-19 ed[/U] [U]è commercializzata come "purificatore d'aria indossabile[/U]".

Insomma questa machera così cool e hitech che pare uscita da un film di fantascienza dal punto di vista della protezione contro i virus vale come tenersi un fazzoletto davanti alla bocca... che non mi pare così scontato... soprattutto per una roba che costa 150$+tasse...

Comunque anche la parte sulla durata della batteria mi lascia perplesso...

"batteria che garantisce uno standby fino a 2 giorni con illuminazione e ventole spente" non ho capito ma se è tutta spenta cosa rimane a succhiare corrente... il bluetooth low power?
Ma a sto punto non avrebbe senso che si spenga completamente invece di andare in standby?

Che poi i led riducono l'autonomia del 40%?
Unax22 Ottobre 2021, 10:59 #10
comunque penso che nessuno la comprerà mai, forse chi vive in città particolarmente inquinate ne avrebbe bisogno quando va in bicicletta ma dubito che abbai i soldi per farlo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^