WhatsApp vietato ai minori di 16 anni: 'Ma lo uso lo stesso'

WhatsApp vietato ai minori di 16 anni: 'Ma lo uso lo stesso'

Quanti minorenni sanno che l'uso di WhatsApp non è ammesso a chi ha meno di 16 anni? E quanti osservano questa restrizione? Sono in pochi, pochissimi, secondo quanto riportato da un nuovo studio condotto da MEC in collaborazione con Skuola.net

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Telefonia
WhatsAppFacebook
 

Secondo un nuovo report pubblicato dal portale Skuola.net, sono in molti i minorenni che utilizzano WhatsApp, in barba alle direttive impartite dalla licenza d'uso dello stesso servizio. Il portale ha indagato in collaborazione con MEC su un campione di circa 1000 studenti dall'età compresa fra gli 11 fino ai 17 anni, scoprendo che un buon 70% utilizza quotidianamente il servizio di messaggistica per comunicare con altri utenti.

WhatsApp, sondaggio di Skuola.net

Si tratterebbe di una pratica non permessa né tollerata dalla società: accettando i termini di servizio, si legge sulla pagina relativa del sito ufficiale di WhatsApp, "affermi di avere 16 o più anni di età, di possedere il consenso da parte di genitore o tutore legale, e di essere pienamente in grado di accettare i termini, le condizioni, gli obblighi, le dichiarazioni e le garanzie definite in questi Termini di Servizio, e di attenersi a rispettare le presenti Condizioni".

"In ogni caso, si dichiara di avere almeno 16 anni di età, poiché WhatsApp non è indicato per i ragazzi sotto i 16 anni", continuano le direttive. "Se hai meno di 16 anni di età, non ti è permesso utilizzare WhatsApp". Un vincolo, quest'ultimo, rispettato quanto conosciuto. Molti utenti installano le applicazioni senza leggere o preoccuparsi di eventuali vincoli o restrizioni legali, e tanto meno i genitori si preoccupano più di tanto perché i figli le rispettino.

Secondo il report, i minorenni preferiscono WhatsApp ai tanti servizi concorrenti per una serie di funzionalità specifiche, soprattutto perché permette loro di comunicare sia con singoli utenti che con gruppi di amici. Quest'ultima feature viene utilizzata dal 96% degli utenti minorenni, mentre il 12% ne ha almeno 10 salvati sul proprio client. 3 studenti su 5, inoltre, sono assolutamente convinti che WhatsApp sia il servizio più valido sul fronte della privacy.

È particolarmente apprezzato, in tal senso, il fatto che si possano bloccare eventuali contatti fastidiosi, oltre alle poche informazioni che il servizio chiede alla sua attivazione. In realtà WhatsApp non è il servizio più "sicuro" fra quelli in circolazione, né il più valido sul fronte delle feature, ma viene spesso scelto perché vanta un enorme bacino d'utenti. Chiunque (o quasi) abbia uno smartphone ne fa uso, dagli adulti ai bambini, e poco importa se l'accesso al servizio sia interdetto a questi ultimi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo15 Giugno 2015, 15:53 #1
Dai dai su...
Non facciamo lo spacciatore che fa arrestare i drogati !

Se tirate via gli under 16, il traffico vi cala verticalmente !
D3stroyer15 Giugno 2015, 15:56 #2
purtroppo vero, però sarei fortemente d'accordo a eliminare tutti questi servizi di chat/minchiate pericolose a tutti i minori di 16. Mia sorella ha 12 anni ed è stata l'ultima della classe ad ottenere whatsapp..per sfinimento.
Apix_102415 Giugno 2015, 16:10 #3
Originariamente inviato da: gd350turbo
Dai dai su...
Non facciamo lo spacciatore che fa arrestare i drogati !

Se tirate via gli under 16, il traffico vi cala verticalmente !


tralasci il traffico delle milf...credo se la possano giocare con qualsiasi ragazzino
cmq si è una caccia alle streghe... ormai i genitori danno il cel ai bimbi proprio per evitare che gli stiano sempre attaccati e che impediscano loro di finire la partita a candy crush....
the_joe15 Giugno 2015, 16:13 #4
Originariamente inviato da: Apix_1024
ormai i genitori danno il cel ai bimbi proprio per evitare che gli stiano sempre attaccati e che impediscano loro di finire la partita a candy crush....


Sei genitore di un ragazzo/a di età compresa fra i 12 e i 16 anni o parli a caso?
the_joe15 Giugno 2015, 16:14 #5
Originariamente inviato da: D3stroyer
purtroppo vero, però sarei fortemente d'accordo a eliminare tutti questi servizi di chat/minchiate pericolose a tutti i minori di 16. Mia sorella ha 12 anni ed è stata l'ultima della classe ad ottenere whatsapp..per sfinimento.


E ora che ce l'ha si è abbattuta una pesante maledizione sulla tua famiglia o è tutto come prima?
LoTeK_15 Giugno 2015, 16:54 #6
Originariamente inviato da: the_joe
Sei genitore di un ragazzo/a di età compresa fra i 12 e i 16 anni o parli a caso?
Ti assicuro che ha descritto una realtà molto concreta non serve essere genitori, basta andare in giro e guardarsi intorno, visto succedere.
Visto anche di peggio.
Kajok15 Giugno 2015, 16:55 #7
Originariamente inviato da: gd350turbo

[cut]

Se tirate via gli under 16, il traffico vi cala verticalmente !


credo che possano essere solo che contenti
the_joe15 Giugno 2015, 16:59 #8
Originariamente inviato da: LoTeK_
Ti assicuro che ha descritto una realtà molto concreta non serve essere genitori, basta andare in giro e guardarsi intorno, visto succedere.


E io ti assicuro che certi meccanismi puoi capirli solo se sei genitore OGGI e vuoi restare nel presente.

Se poi pensi o sei capace di vivere in un altro modo sono contento per te, ma prima ci devi essere dentro e poi ne parliamo.
Apix_102415 Giugno 2015, 17:01 #9
Originariamente inviato da: the_joe
Sei genitore di un ragazzo/a di età compresa fra i 12 e i 16 anni o parli a caso?


no, sono nell'età in cui sei amico di tanti genitori... sono il primo a dire che non sia semplice. ma ci sono modi e modi.
LoTeK_15 Giugno 2015, 17:02 #10
Originariamente inviato da: the_joe
E io ti assicuro che certi meccanismi puoi capirli solo se sei genitore OGGI e vuoi restare nel presente.

Se poi pensi o sei capace di vivere in un altro modo sono contento per te, ma prima ci devi essere dentro e poi ne parliamo.

Forse ti senti chiamato in causa non la prendere sul personale..magari tu non lo fai..ma in giro è pieno di genitori snaturati purtroppo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^