WhatsApp, occhio alla bufala sulle bollette della luce

WhatsApp, occhio alla bufala sulle bollette della luce

In molti ci cascano ma è meglio ricordare alla gente di non credere a tutto quello che circola sui social network o sui sistemi di messaggistica online

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Telefonia
WhatsApp
 

Sta circolando una "bufala pericolosa" su WhatsApp relativa all'aumento delle bollette del servizio elettrico per il prossimo futuro. Negli ultimi periodi sarebbero stati diffusi messaggi che parlano di un aumento di 35 euro già a partire da aprile, resi ancora più minacciosi perché apparentemente firmati da Altroconsumo. Sia l'associazione che Codacons sono però scesi in campo per avvertire della "fake news": l'aumento di 35 euro nella bolletta elettrica è, insomma, una bufala.

Spiega bene la situazione proprio Altroconsumo sul sito ufficiale, in cui mette in evidenza come il messaggio sia nato cercando di sfruttare le preoccupazioni dovute alla delibera ARERA 50/2018 emanata di recente. Nella delibera si parla di relazioni fra fornitori e distributori, e dei mancati introiti che devono affrontare nel caso in cui il cliente finale decidesse di non pagare la bolletta. In questo caso il distributore perde dei soldi che ha già anticipato, con il meccanismo posto in atto dalla delibera che ha l'obiettivo di reinstradare parte di questi soldi nelle sue casse.

I cosiddetti "oneri di sistema" servono pertanto a "mantenere in equilibrio il servizio elettrico e del gas", e "solo una parte limitata" di questi costi verrà restituita nelle casse dei distributori attraverso le bollette degli utenti finali che le tasse le pagano. Il polverone è scoppiato anche per via del modo in cui è stata affrontata la notizia dalla stampa nazionale: è chiaro che il messaggio che passa è che chi ha sempre pagato dovrà farlo anche per chi invece decide di evadere.

Tuttavia quello che non è chiaro è l'ammontare degli oneri irrecuperabili. Secondo Altroconsumo è "difficile dirlo perché ancora mancano le cifre reali", ma l'aumento in bolletta non sarà così rapido e - se proprio dovesse esserci - sarà irrisorio per gli utenti. Nei prossimi dodici mesi non dovrebbe esserci alcun aumento, quindi è certo che ad aprile non ci sarà alcun aggravio di 35 euro. Insomma, il messaggio diffuso via WhatsApp è una bufala, ed è meglio informare chi ci casca facilmente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan23 Febbraio 2018, 14:43 #1
Mi pare che la bufala sia la vostra.

Edit 3:
Questi i motivi in sintesi per cui le bollette aumenteranno:

1) 200 milioni di passività delle aziende private fallite
2) passaggio dal mercato tutelato (mercato statale) al libero mercato (stile mercato telefonico)
3) passaggio parziale degli oneri di sistema dalla quota variabile (i kWh) a quella fissa.

Nel dettaglio e in modo discorsivo questi sono i ragionamenti e i link agli articoli di giornale:

C'è un debito di un miliardo di euro per bollette non pagate che dovranno essere pagate dal consumatore ovvero da chi la bolletta della luce la paga. Di questo miliardo una sentenza ha stabilito che 200 milioni di euro finiranno in bolletta in quanto dovrà pagarla il consumatore senza se e senza ma.

Edit 3: Questi 200 milioni sono aziende fallite che hanno venduto energia elettrica ma non hanno riscosso la bolletta e quindi il gestore elettrico si ritrova con un buco che va colmato.

Inoltre già da quest'anno finirà il mercato tutelato per cui le tariffe "statali" finiranno e si andrà nel mercato libero. Tutti sanno che il mercato libero ha prezzi più alti del mercato tutelato e infatti nessuno vuole andarci (quasi tutti gli utenti sono nel mercato tutelato).

Ovviamente nel mercato libero il miliardo di euro di gente che non paga la bolletta verrà riversato nelle bollette della gente che le paga, le compagnie private scaricano sempre le passività sul cliente, vedi Apple che ha immediatamente scaricato la tassa sulle memorie sull'utente finale.

Visto che siamo sotto elezioni l'entrata sul mercato libero e l'abolizione di quello tutelato è stato posticipato di alcuni mesi ma passate le elezioni ci sarà la mazzata.

Ma i costi non sono finiti qui in quanto si passerà da pagare meno per chi consuma poco in modo da incentivare il risparmio energetico al principio di sconti per chi consuma di più e di fare pagare molto cara l'energia elettrica a chi consuma poca energia elettrica: il contrario di quel che avviene adesso. La data di quest'ultima riforma non ce l'ho presente ma è a breve termine.

http://www.repubblica.it/economia/2...ardi-106663288/
«Mise: con il taglia-bollette risparmi sull'elettricità a 2,7 miliardi»

Questi 2.7 miliardi di risparmi per le aziende energivore e per i clienti grandi consumatori di energia elettrica tipo le form di mining dei bitcoin o ethereum, li pagheranno le decine di milioni di utenti "ENEL" che consumano poca e pochissima corrente elettrica e che si trovano in bolletta pochi euro di costo. Dopo la riforma il prezzo aumenterà di molto in modo da fare risparmiare 2.7 miliardi agli utenti e alle aziende energivore che contemporaneamente avranno grossi sconti solo per il fatto di consumare molta energia elettrica.

Il classica gioco delle tre carte, il piccolo pagherà di più mentre il grande avrà sconti e si parla di 2.7 miliardi e non bruscolini.

Quindi la fake news è la vostra caro giornalino.

Edit:

https://www.elettricomagazine.it/20...e-gennaio-2018/

«Agevolazioni per le imprese energivore dal 1 gennaio 2018

Firmato il decreto che dal 1° gennaio 2018 consente di ridurre il costo dell’elettricità per le imprese manifatturiere energivore e introduce una nuova struttura tariffaria degli oneri di sistema per i clienti non domestici»

https://www.ilfattoquotidiano.it/20...etiche/1456857/

Bollette, da 2018 stop a mercato tutelato. “Regalo alle aziende energetiche”

«Con l'addio alle tariffe fissate dall'authority, secondo le associazioni dei consumatori, i costi aumenteranno. Perché i reclami dimostrano che sul mercato libero sono ancora frequenti pratiche commerciali scorrette, pubblicità ingannevoli e lentezze nel passaggio da un operatore all'altro, con annesso rischio di doppia fatturazione»

http://economia.ilmessaggero.it/eco...la-3550600.html

Le bollette dell'energia elettrica dei morosi? Le pagherà chi è in regola

«Un miliardo di euro d’insoluto stimato. È il totale delle bollette elettriche non pagate dai morosi. Bollette evase che pagheranno una parte tutti gli altri consumatori elettrici: quelli che saldano il conto della luce. L’hanno stabilito ricorsi e sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, come spiega il Sole24ore, e l’Autorità dell’energia ha formalizzato: «Sarà distribuita fra tutti i consumatori una prima fetta di “oneri generali” elettrici pari a circa 200 milioni arretrati».»

Edit2:

https://ilsalvagente.it/2017/02/27/...tte-elettriche/

«Alla luce di quanto detto, viene favorita, in poche parole, quella che è chiamata l’elettrificazione dei consumi, perché l’eliminazione della progressività e lo spostamento degli oneri verso la parte fissa della fattura, è evidente che penalizza chi ha consumi più bassi e spinge ad un maggior uso dell’energia elettrica a sfavore del gas o altri combustibili.

Viene anche da pensare, che si corre il serio rischio di disincentivare il ricorso alle energie rinnovabili e all’efficienza energetica oltre che aiutare economicamente chi ha più capacità economiche, cioè i più abbienti.»

Se avete bisogno di altri link di giornali ve li cerco e ve li passo.
thresher325323 Febbraio 2018, 14:47 #2
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Mi pare che la bufala sia la vostra. C'è un debito di un miliardo di euro per bollette non pagate che dovranno essere pagate dal consumatore ovvero da chi la bolletta della luce la paga. Di questo miliardo una sentenza ha stabilito che 200 milioni di euro finiranno in bolletta in quanto dovrà pagarla il consumatore senza se e senza ma.

Inoltre già da quest'anno finirà il mercato tutelato per cui le tariffe "statali" finiranno e si andrà nel mercato libero. Tutti sanno che il mercato libero ha prezzi più alti del mercato tutelato e infatti nessuno vuole andarci (quasi tutti gli utenti sono nel mercato tutelato).

Ovviamente nel mercato libero il miliardo di euro di gente che non paga la bolletta verrà riversato nelle bollette della gente che le paga, le compagnie private scaricano sempre le passività sul cliente, vedi Apple che ha immediatamente scaricato la tassa sulle memorie sull'utente finale.

Visto che siamo sotto elezioni l'entrata sul mercato libero e l'abolizione di quello tutelato è stato posticipato di alcuni mesi ma passate le elezioni ci sarà la mazzata.

Ma i costi non sono finiti qui in quanto si passerà da pagare meno per chi consuma poco in modo da incentivare il risparmio energetico al principio di sconti per chi consuma di più e di fare pagare molto cara l'energia elettrica a chi consuma poca energia elettrica: il contrario di quel che avviene adesso. La data di quest'ultima riforma non ce l'ho presente ma è a breve termine.

http://www.repubblica.it/economia/2...ardi-106663288/
«Mise: con il taglia-bollette risparmi sull'elettricità a 2,7 miliardi»

Questi 2.7 miliardi di risparmi per le aziende energivore e per i clienti grandi consumatori di energia elettrica tipo le form di mining dei bitcoin o ethereum, li pagheranno le decine di milioni di utenti "ENEL" che consumano poca e pochissima corrente elettrica e che si trovano in bolletta pochi euro di costo. Dopo la riforma il prezzo aumenterà di molto in modo da fare risparmiare 2.7 miliardi agli utenti e alle aziende energivore che contemporaneamente avranno grossi sconti solo per il fatto di consumare molta energia elettrica.

Il classica gioco delle tre carte, il piccolo pagherà di più mentre il grande avrà sconti e si parla di 2.7 miliardi e non bruscolini.

Quindi la fake news è la vostra caro giornalino.

http://www.butac.it/i-35-euro-della...tta-della-luce/
http://www.repubblica.it/economia/d...ica_-189492821/
Z.e.t.23 Febbraio 2018, 14:48 #3
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Mi pare che la bufala sia la vostra. C'è un debito di un miliardo di euro per bollette non pagate che dovranno essere pagate dal consumatore ovvero da chi la bolletta della luce la paga. Di questo miliardo una sentenza ha stabilito che 200 milioni di euro finiranno in bolletta in quanto dovrà pagarla il consumatore senza se e senza ma.

Inoltre già da quest'anno finirà il mercato tutelato per cui le tariffe "statali" finiranno e si andrà nel mercato libero. Tutti sanno che il mercato libero ha prezzi più alti del mercato tutelato e infatti nessuno vuole andarci (quasi tutti gli utenti sono nel mercato tutelato).

Ovviamente nel mercato libero il miliardo di euro di gente che non paga la bolletta verrà riversato nelle bollette della gente che le paga, le compagnie private scaricano sempre le passività sul cliente, vedi Apple che ha immediatamente scaricato la tassa sulle memorie sull'utente finale.

Visto che siamo sotto elezioni l'entrata sul mercato libero e l'abolizione di quello tutelato è stato posticipato di alcuni mesi ma passate le elezioni ci sarà la mazzata.

Ma i costi non sono finiti qui in quanto si passerà da pagare meno per chi consuma poco in modo da incentivare il risparmio energetico al principio di sconti per chi consuma di più e di fare pagare molto cara l'energia elettrica a chi consuma poca energia elettrica: il contrario di quel che avviene adesso. La data di quest'ultima riforma non ce l'ho presente ma è a breve termine.

http://www.repubblica.it/economia/2...ardi-106663288/
«Mise: con il taglia-bollette risparmi sull'elettricità a 2,7 miliardi»

Questi 2.7 miliardi di risparmi per le aziende energivore e per i clienti grandi consumatori di energia elettrica tipo le form di mining dei bitcoin o ethereum, li pagheranno le decine di milioni di utenti "ENEL" che consumano poca e pochissima corrente elettrica e che si trovano in bolletta pochi euro di costo. Dopo la riforma il prezzo aumenterà di molto in modo da fare risparmiare 2.7 miliardi agli utenti e alle aziende energivore che contemporaneamente avranno grossi sconti solo per il fatto di consumare molta energia elettrica.

Il classica gioco delle tre carte, il piccolo pagherà di più mentre il grande avrà sconti e si parla di 2.7 miliardi e non bruscolini.

Quindi la fake news è la vostra caro giornalino.


Hai scritto e riportato esattamente la fake news.
Kyo7223 Febbraio 2018, 14:50 #4
Spero veramente che questa su WA sia una bufala. Se fosse vero...conviene cambiare aria! Lo sto' ripetendo da mesi ai miei (parenti, genitori e amici), che sarebbe meglio emigrare all'estero da questo paese ormai distrutto e lasciare i nostri politici a chiedere tasse alle loro "risorse" (e qui mi fermo).
*aLe23 Febbraio 2018, 15:00 #5
Originariamente inviato da: Kyo72
Spero veramente che questa su WA sia una bufala. Se fosse vero...conviene cambiare aria! Lo sto' ripetendo da mesi ai miei (parenti, genitori e amici), che sarebbe meglio emigrare all'estero da questo paese ormai distrutto e lasciare i nostri politici a chiedere tasse alle loro "risorse" (e qui mi fermo).
Avevo sentito anche io che le perdite delle società che distribuiscono energia (perdite che dette società attribuiscono ai mancati pagamenti dei clienti morosi) sarebbero state "spalmate" su tutti i clienti che pagano regolarmente... Se quella dei rincari è una bufala, tra l'altro, ci è cascata anche Sky: http://tg24.sky.it/economia/2018/02...are-debiti.html

Poi ovvio che 35€ al mese (ma anche all'anno) siano uno sproposito e che si sia ingigantita a dismisura la cosa per creare risonanza (quindi sì, la questione dei 35€ È una bufala), ma gli aumenti a quanto pare ci saranno.
Piccoli, ma ci saranno. E non significa che siano corretti.

Piccoli aumenti nella bolletta per coprire un buco generato dalle difficoltà economiche di alcune società elettriche. Li vedranno - [B][U]si tratta di pochi centesimi in più[/U][/B] - i clienti puntuali nei pagamenti, dopo una delibera, la 50/18, dell’Arera (Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente).
Sandro kensan23 Febbraio 2018, 15:02 #6
Originariamente inviato da: Kyo72
Spero veramente che questa su WA sia una bufala. Se fosse vero...conviene cambiare aria! Lo sto' ripetendo da mesi ai miei (parenti, genitori e amici), che sarebbe meglio emigrare all'estero da questo paese ormai distrutto e lasciare i nostri politici a chiedere tasse alle loro "risorse" (e qui mi fermo).


Non è una bufala anche se l'importo non si sa ancora e quindi non è detto sia proprio di 35 euro. Dipende da molti fattori.
Z.e.t.23 Febbraio 2018, 15:04 #7
"Se la voce dell’aumento di 35 euro è, come abbiamo visto, una bufala, non altrettanto si può dire della decisione di addebitare ai consumatori i crediti che le aziende distributrici non potranno esigere dalle aziende venditrici nate dopo la liberalizzazione del mercato dell’energia e [B]successivamente fallite, [SIZE="6"]anche[/SIZE] a causa delle bollette non pagate dai loro clienti[/B]."


Google è nostro amico, mi sembra strano che gli utenti di HWU caschino in queste FAKE NEWS così facilmente.
Sandro kensan23 Febbraio 2018, 15:05 #8


E un ragionamento lo lasciamo fare a chi? Ragionano quelli di Repubblica (dove tra l'altro il vicedirettore sarà un deputato del PD) per te?
gd350turbo23 Febbraio 2018, 15:07 #9
Su ogni kwh di energia che consumiamo, paghiamo già tantissime voci, ( terremoti, missioni di guerra/pace, ecc.ecc..) aggiungeranno, forse, anche questa, ma SICURAMENTE non dell'importo citato !
*aLe23 Febbraio 2018, 15:10 #10
In ogni caso, credo che la parola "fine" a questa bella storiella la possa mettere il comunicato di Enel:
https://corporate.enel.it/it/media/...neri-di-sistema

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^