Solo 6 smartphone l'anno per Microsoft: delineata la nuova strategia

Solo 6 smartphone l'anno per Microsoft: delineata la nuova strategia

Per raggiungere il "maggior focus", Nadella e colleghi hanno iniziato a delineare una nuova strategia per la divisione smartphone di Microsoft. La società potrebbe rilasciare non più di 6 smartphone l'anno

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:01 nel canale Telefonia
MicrosoftLumia
 

La notizia di ieri risuona ancora su internet: Microsft ha annunciato una svalutazione di 7,6 miliardi legata alle operazioni di acquisizione di Nokia e contestualmente ha rivelato un corposo piano di licenziamenti. La divisione smartphone non va come dovrebbe, non riuscendo a penetrare soprattutto nei mercati forti, quali USA o Cina. Si è parlato di ristrutturazione della divisione mobile, di maggiore focus, e a fare maggiore chiarezza è Bloomberg.

La pubblicazione statunitense ha citato in un nuovo report una fonte anonima a conoscenza dei piani della società di Nadella. Nonostante alcune voci (assurde) sostenessero la volontà di Microsoft di abbandonare il settore l'anno prossimo, la compagnia sarà ancora legata alla sua piattaforma mobile per almeno due anni. Ed è ovvio, secondo noi, se consideriamo che fra pochi mesi rilascerà Windows 10 Mobile, che punta tutto sulla sinergia fra dispositivi diversi.

Bloomberg scrive che la compagnia si aspetta di produrre smartphone proprietari per almeno i prossimi due anni, puntando sulla sicurezza aziendale e software cooperativi per clienti business. Invece di ricercare il massimo volume di vendite, la società si concentrerà su tre categorie di prodotto: business, fascia alta e fascia bassa, come ad esempio Lumia 520 che, con più di 25 milioni di unità vendute, è il dispositivo più venduto di sempre della compagnia di Redmond.

Per ogni categoria Microsoft rilascerà non più di due smartphone l'anno, andando a concentrarsi quindi su un numero inferiore di modelli da supportare. La compagnia potrebbe anche decidere di abbandonare la partnership con molti operatori telefonici in quei paesi in cui la collaborazione non ha portato a frutti evidenti, fatta eccezione naturalmente per gli USA, vista l'ampiezza e l'importanza del mercato statunitense.

Microsoft si concentrerà solo su quei mercati in cui vale la pena mettersi in gioco, con un approccio simile a quello operato con la famiglia di prodotti Surface: "Gli smartphone sono una componente critica del portfolio di dispositivi di Microsoft e un pezzo importante della nostra strategia mobile", ha scritto Kevin Tuner, COO di Microsoft, in un'email riportata da ZDNet. "Ma una ristrutturazione è in corso d'opera". E questo è evidente, considerati i 7.800 licenziamenti annunciati giovedì.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
okorop09 Luglio 2015, 13:21 #1
Originariamente inviato da: Antonio23
decisione saggia. pochi e buoni, che coprano tutte le fasce di mercato. la situazione attuale e' un casino, non hanno un flagship degno di nota e tanti buoni telefoni che si fanno guerra da soli nelle retrovie della fascia 150 euro..


non posso che quotare il tuo post, non ha senso avere 6 terminali nella fascia bassa con caratteristiche e hardware spesso complementare, tutto cio' è fuorviante per i consumatori.....pochi cellulari distinti per fascia di utenza e stop.....

mi auguro che quelli business siano tutti dotati della funzione continuum...
Marcus Scaurus09 Luglio 2015, 13:26 #2
Questo è il risultato di quella che è stata la mancanza di attenzione al mondo mobile per anni... Perché la rivoluzione che è stata portata dall'iphone a livello di usabilità dei dispositivi la poteva aver già introdotta Microsoft.

Poi per recuperare il buco è stato deciso di annientare Nokia (che già aveva deciso di finire da sola nel baratro eh)... E adesso una nuova ristrutturazione...

E in tutto ciò i dubbi su Widnows come centro dell'informatica nei prossimi anni a fronte della stagnazione del mondo pc a favore di sistemi mobili/tablet/touch/ibridi.

Non la vedo benissimo..............
Pier220409 Luglio 2015, 13:35 #3
Originariamente inviato da: Antonio23
decisione saggia. pochi e buoni, che coprano tutte le fasce di mercato. la situazione attuale e' un casino, non hanno un flagship degno di nota e tanti buoni telefoni che si fanno guerra da soli nelle retrovie della fascia 150 euro..


Esattamente, meglio linee ben definite con pochi terminali collocati nelle TRE fasce di prezzo. Quoto
Originariamente inviato da: Marcus Scaurus
Questo è il risultato di quella che è stata la mancanza di attenzione al mondo mobile per anni... Perché la rivoluzione che è stata portata dall'iphone a livello di usabilità dei dispositivi la poteva aver già introdotta Microsoft.

Poi per recuperare il buco è stato deciso di annientare Nokia (che già aveva deciso di finire da sola nel baratro eh)... E adesso una nuova ristrutturazione...

E in tutto ciò i dubbi su Widnows come centro dell'informatica nei prossimi anni a fronte della stagnazione del mondo pc a favore di sistemi mobili/tablet/touch/ibridi.

Non la vedo benissimo..............


Io la vedo benissimo, ha fatto quello che non è riuscito a fare Nokia e Blackberry, ristrutturare.
[K]iT[o]09 Luglio 2015, 13:35 #4
Volendo si può scendere ancora, 6 ogni anno non sono poi pochissimi. Se poi ci fanno il favore di aprire la gestione files a tutta l'archiviazione, sistema compreso, così da essere veramente padroni del dispositivo, magari un WP un giorno me lo comprerò.
deggial09 Luglio 2015, 13:37 #5
ci sto passando in questi giorni... ho rotto il display del Nokia 625 e voglio sostituire il cell...
Ma tra i vecchi e nuovi prodotti di fascia bassa (dal 4xx al 6xx) ai vecchi di fascia alta/media, in una fascia di prezzo sotto i 150€ ci sono un'infinità di terminali.
La cosa strana è che sono anche numerati e rilasciati a "capoccia" (per non dire a ca22o).

Un esempio su tutti è la linea 6xx.
Dal 620 al 640 (passando per gli step 625 630 635) hanno fatto:
-> schermo piccolo - schermo grande - schermo piccolo - di nuovo piccolo - e ora GRANDE!
-> flash sì - sì - te le tolgo - lo rivuoi? - lo rimetto
-> fotocamera frontale sì sì no forse sì

Decidetevi!
Se mischiate feature che a seconda delle uscite si possono trovare sui 4xx o 5xx o 6xx allora FAI UNA LINEA SOLA! (che infatti è quello che faranno)
Unrealizer09 Luglio 2015, 13:38 #6
Originariamente inviato da: [K]iT[o]
Volendo si può scendere ancora, 6 ogni anno non sono poi pochissimi. Se poi ci fanno il favore di aprire la gestione files a tutta l'archiviazione, sistema compreso, così da essere veramente padroni del dispositivo, magari un WP un giorno me lo comprerò.


non penso si possa scendere se vogliono coprire tutte le fasce dalla ultrabassa (i "vecchi" 4xx e 5xx) tanto utile nei paesi come l'india o quelli africani ai top di gamma con millemila GB di ram, display ventordiciK e CPU 128 core

riguardo all'accesso a tutto il filesystem... seriamente, che te ne fai?
Sflao09 Luglio 2015, 13:42 #7
bastano questi 6:


L1550
un phablet con Snapdragon 810 (ma sarebbe meglio SD820) 4GB lpddr4 e 5.7pollici quad hd

L950
uno smartphone high end con snapdragon 808 (meglio se SD820 oppure SD818) 3GB lpddr3 da 5.2 pollici Quad HD

L850
un fascia medio alta con snapdraogn 615 (meglio se lo SD620) 3GB ram lpddr3 da 5.1 pollici Full HD

L750
fascia media compatto con snpdragon 610 (o 615) e 2GB lpddr3 da 4.7 pollici HD

L650
fascia medio bassa con il classico snapdragon 410 2GB lpddr3 e 5 pollici qHD

L550
un fascia bassa con snapdragon 210 , 1.5GB lpddr3 e 5 pollici qHD
-Maxx-09 Luglio 2015, 13:42 #8
Come ad esempio Lumia 520 che, con più di 25 milioni di unità vendute, è il dispositivo più venduto di sempre della compagnia di Redmond.


E ci credo, io stesso ne ho comprato uno l'anno scorso a prezzo da urlo (69€! :eek di cui sono abbastanza soddisfatto, primo smartphone dell'era touchscreen che possiedo (in precedenza avevo un N73 della "vera" Nokia): prodotto solido, semplice da usare, molto reattivo agli input considerata la potenza dell'hardware, a quel prezzo non avrei mai potuto ottenere di meglio!
demon7709 Luglio 2015, 14:19 #9
Comunque mi pare di capire che non è per nulla un buon segnale.
Svalutazione, licenziamenti, riduzione dei terminali sono sintomi di un mercato che va male.
Pier220409 Luglio 2015, 14:36 #10
Originariamente inviato da: demon77
Comunque mi pare di capire che non è per nulla un buon segnale.
Svalutazione, licenziamenti, riduzione dei terminali sono sintomi di un mercato che va male.


Se osserviamo i dati reali nei tre anni dopo l'acquisizione di Nokia da parte di MS il numero di terminali venduti è cresciuto progressivamente, non certamente nei numeri che speravano.

La conseguenza di ciò è che ci si è resi conto che non è il numero di terminali che fa la differenza, quindi meglio concentrarsi su pochi terminali, spero che questo sia il loro obbiettivo.

In sostanza avere il 620, 625, 630, 635 e il 640 non produce maggiori vendite, in compenso aumenta a dismisura il costo tra progetto, marketing, supporto e garanzia...
Ancora oggi si vende benissimo il 735 nonostante ha un anno alle spalle, e lo credo bene visto che è un terminale fantastico per il prezzo di oggi.
Quindi a mio modo di vedere è meglio avere un buon prodotto, completo e ben assistito che 20 derivati...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^