Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Revolut lancia l'Open Banking: si potranno collegare i propri conti bancari. Come funziona

Revolut lancia l'Open Banking: si potranno collegare i propri conti bancari. Come funziona

Revolut annuncia oggi il lancio dell’Open Banking per i suoi oltre 400.000 clienti retail e business in Italia. La nuova funzionalità di Open Banking permetterà di collegare i conti Intesa Sanpaolo, UniCredit, UBI Banca, Banco BPM e Poste Italiane a Revolut e di consultare tutti i saldi e le transazioni da un’unica app. Ecco come funziona.

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Telefonia
Revolut
 

Revolut annuncia oggi il lancio dell’Open Banking per i suoi oltre 400.000 clienti retail e business in Italia. Una nuova funzione davvero molto interessante e che di certo agli utenti italiani potrà fare molto comodo perché in questo modo sarà possibile collegare i conti Intesa Sanpaolo, UniCredit, UBI Banca, Banco BPM e Poste Italiane a Revolut e consultare tutti i saldi e le transazioni da un’unica app.  

Revolut: ecco come funziona l'Open Banking

Sappiamo come gli utenti italiani possono accedere alle informazioni relative al proprio conto bancario come dati, saldo e storico transazioni tramite il sito web o l’app della singola banca. Molto spesso questo però non permette di avere la visibilità in senso unico ma tramite appunto queste soluzioni. Ecco dunque che Revolut ha pensato di semplificare la consultazione e permettere tramite l'offerta di Open Banking, realizzata in partnership con TrueLayer, principale fornitore europeo di API finanziarie, di usare un'unica piattaforma appunto quella di Revolut. La piattaforma di TrueLayer assicura che le informazioni degli account delle principali banche e challenger italiane siano integrate e aggiornate in modo rapido e sicuro. 

L’obiettivo di Revolut è chiaramente quello di semplificare e dunque aiutare gli utenti a gestire le proprie finanze soprattutto in modo veloce, semplice e conveniente. Ecco dunque che riuscire a consultare il proprio conto da diverse app di certo non semplifica la situazione soprattutto quando persone e aziende hanno più di un account. 

Il funzionamento è decisamente semplice perché gli utenti di Revolut possono collegare diversi conti bancari e vedere tutti i saldi e le transazioni all’interno dell’app appunto di Revolut. In questo caso è possibile anche impostare il controllo del budget e avere sempre un quadro completo di tutte le spese degli account non-Revolut, ottenendo quindi maggiore controllo sulle proprie finanze. E non finisce qui perché per il futuro, Revolut sta programmando di permettere ai clienti italiani anche di ricaricare il proprio conto Revolut tramite il servizio di Open Banking e includere ulteriori banche, cosí come la possibilità di collegare conti di banche straniere. 

La funzionalità di Open Banking è gratuita per tutti i clienti, cosí come lo sono i servizi di  pagamento contactless, con chip & PIN o online, la ricarica del conto, i trasferimenti di denaro verso l’Europa e l’invio di denaro agli amici che hanno Revolut. 

Joshua Fernandes, Product Owner Open Banking di Revolut, afferma: 
“Con l’implementazione della nostra funzionalità di Open Banking, i nostri clienti retail e business italiani possono finalmente consultare e gestire più conti, avere maggiore visibilità sulle spese e godere di un servizio più rilevante, user-friendly, veloce ed efficiente in termini di costi. Siamo lieti di vedere che le regolamentazioni che facilitano l’Open Banking abbiano il potenziale per cambiare in meglio lo scenario finanziario e sono orgoglioso che Revolut e TrueLayer siano tra i primi a offrire questa esperienza”. 

A livello tecnico ricordiamo che una volta che i clienti danno il consenso a Revolut, la fintech chiede ai provider le informazioni sul conto e mostra tali informazioni nell’app di Revolut, offrendo loro visibilità su saldo, transazioni e spese. Se i clienti Revolut hanno effettuato l’accesso alla web app della propria banca italiana, Revolut comunicherà con la app prima di integrare le informazioni al suo interno. Se un cliente non ha invece effettuato l’accesso alla web app della propria banca, gli verrà chiesto di farlo. Revolut non avrà accesso alle credenziali di sicurezza del cliente in alcun momento, il processo è completamente sicuro. 

Recentemente Revolut ha rinnovato la propria app e aggiornato i termini per supportare al meglio i bisogni quotidiani dei clienti. Caricare il conto Revolut, trasferire Euro dal conto Revolut italiano a un conto bancario in Europa e trasferire denaro ad amici tramite Revolut è gratis, cosi come pagare contactless, con chip & PIN o online. 

Revolut: come funziona il conto online

Revolut è un servizio sia per privati che per professionisti vista la possibilità di ricevere pagamenti in qualsiasi valuta con il vero plus di poter convertire quando il tasso è migliore senza alcun aggiuntivo o nascosto. Revolut è essenzialmente un conto "virtuale" ossia online a cui viene associata una carta virtuale anche se è possibile in qualunque momento richiedere anche quella fisica che arriverà nel giro di qualche giorno direttamente a casa.

100720_Revolut_2.jpg

In questo caso la facilità con la quale è possibile aprire un conto Revolut di certo è un vantaggio non indifferente rispetto a molti concorrenti. Basterà infatti andare sul sito ufficiale di Revolut e scegliere in base alle proprie esigenze quale conto sarà più giusto. Tre sono le opzioni che l'utente potrà fare:

  • Conto STANDARD: quello completamente GRATUITO che comunque possiede un IBAN (anche questo gratuito) e con il quale è possibile realizzare spese in oltre 150 valute al tasso di cambio interbancario, cambio senza commissioni in 29 valute fino a 6.000€ e soprattutto prelievi da bancomat senza commissioni fino a 200€ al mese. Possibilità anche di utilizzare Apple Pay e Google Pay e richiedere la carta fisica.
  • Conto PREMIUM: costo di 7,99€ al mese con la possibilità oltre alle cose già viste sullo standard anche di realizzare prelievi fino a 400€ mensile, assicurazione medica internazionale, assicurazione per ritardi su volo e bagagli, consegna espresso/prioritaria globale, assistenza clienti prioritaria, accesso immediato a 5 criptovalute, carta PREMIUM con design esclusivi, carte virtuali usa e getta, accesso tramite Pass LoungKey
  • Conto METAL: costo di 13,99€ al mese con tutte le priorità del conto standard e premium con l'aggiunta di carta Revolut METAL esclusiva, prelievi fino a 600€ al mese, fino allo 0,1% di cashback in Europa e fino all'1% fuori dall'Europa su ogni pagamento fatto con la carta e servizio di Concierge esclusivo.

Revolut permette poi di ricaricare la propria carta o il proprio conto tramite dei trasferimenti diretti da altri conti Revolut oppure tramite carta di credito associata o ancora tramite bonifico bancario.

QUI per ogni ulteriore informazione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
phmk06 Agosto 2020, 17:35 #1

Rivoluzione ?

Unicredit lo fa già da tempo...
..."prelievi da bancomat senza commissioni fino a 200€ al mese"...
Una vera "cifra monster" ...
Tasslehoff06 Agosto 2020, 19:03 #2
Originariamente inviato da: phmk
Unicredit lo fa già da tempo...
..."prelievi da bancomat senza commissioni fino a 200€ al mese"...
Una vera "cifra monster" ...
Mamma mia hai citato proprio un gruppo bancario che se potessi farei sparire dalla faccia della terra, un dinosauro che ha uno dei sistemi di remote banking più astrusi e un atteggiamento a dir poco vessatorio nei confronti dei correntisti.

Per quanto mi riguarda ben vengano queste banche online, sicuramente ce ne saranno di migliori e con il tempo cominceranno a fornire servizi sempre più vantaggiosi però per quanto mi riguarda i monoliti giurassici del sistema bancario, con le loro lungaggini, le loro filiali, le loro commissioni (vere o presunte che siano), i loro costi assurdi (spesso imposti ingiustamente giocando sull'ignoranza della gente...) devono chiudere.
hackaro7506 Agosto 2020, 21:10 #3
UNICREDIT è davvero un dinosauro ... pessimi!!!

IL prelievo gratuito di 200E non è affatto male se consideriamo che Revolut è una CC inglese che sfrutta per i prelievi di contante i circuiti Mastercard/Visa e non il PagoBancomat nazionale. Prova a prelevare da uno sportello non Unicredit con il tuo bancomat Unicredit e poi ne riparliamo di commissioni...

Le uniche banche italiane che hanno roba del genere tra le loro offerte è sono quelle solo online quali Fineco, CheBanca, Conto Arancio etc. etc.

Ma la cosa figa è che con una sola app puoi manovrare su più conti/CC ed avere una visione complessiva del tutto. Niente male!

L'unico grande limite di Revolut è che per caricarla serve un bonifico SEPA EU, e non IT. E quando ti devono mandare i soldi, la gente si incasina nell'inserire un IBAN che non è standard (per l'Italia).
Melandir06 Agosto 2020, 22:23 #4
Anche banca intesa ha l'open banking

https://group.intesasanpaolo.com/it...iario-xme-banks

mi stupisce piuttosto che le banche online non lo abbiano già attivato quasi tutte
phmk07 Agosto 2020, 09:03 #5
Originariamente inviato da: hackaro75
UNICREDIT è davvero un dinosauro ... pessimi!!!

IL prelievo gratuito di 200E non è affatto male se consideriamo che Revolut è una CC inglese che sfrutta per i prelievi di contante i circuiti Mastercard/Visa e non il PagoBancomat nazionale. Prova a prelevare da uno sportello non Unicredit con il tuo bancomat Unicredit e poi ne riparliamo di commissioni...

Le uniche banche italiane che hanno roba del genere tra le loro offerte è sono quelle solo online quali Fineco, CheBanca, Conto Arancio etc. etc.

Ma la cosa figa è che con una sola app puoi manovrare su più conti/CC ed avere una visione complessiva del tutto. Niente male!

L'unico grande limite di Revolut è che per caricarla serve un bonifico SEPA EU, e non IT. E quando ti devono mandare i soldi, la gente si incasina nell'inserire un IBAN che non è standard (per l'Italia).


Bho, come sempre dipende dalle persone con cui si ha a che fare, io mi ci trovo bene.
Darkon07 Agosto 2020, 09:06 #6
Originariamente inviato da: hackaro75
UNICREDIT è davvero un dinosauro ... pessimi!!!

IL prelievo gratuito di 200E non è affatto male se consideriamo che Revolut è una CC inglese che sfrutta per i prelievi di contante i circuiti Mastercard/Visa e non il PagoBancomat nazionale. Prova a prelevare da uno sportello non Unicredit con il tuo bancomat Unicredit e poi ne riparliamo di commissioni...

Le uniche banche italiane che hanno roba del genere tra le loro offerte è sono quelle solo online quali Fineco, CheBanca, Conto Arancio etc. etc.

Ma la cosa figa è che con una sola app puoi manovrare su più conti/CC ed avere una visione complessiva del tutto. Niente male!

L'unico grande limite di Revolut è che per caricarla serve un bonifico SEPA EU, e non IT. E quando ti devono mandare i soldi, la gente si incasina nell'inserire un IBAN che non è standard (per l'Italia).


Non so per l'open banking ma per quanto riguarda i prelevamenti io ho un bancomat e multifunzione (credit+debit) di MPS e prelievo senza commissioni su qualsiasi bancomat di qualsiasi banca (ovviamente in Italia).
phmk07 Agosto 2020, 09:08 #7
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Mamma mia hai citato proprio un gruppo bancario che se potessi farei sparire dalla faccia della terra, un dinosauro che ha uno dei sistemi di remote banking più astrusi e un atteggiamento a dir poco vessatorio nei confronti dei correntisti.

Per quanto mi riguarda ben vengano queste banche online, sicuramente ce ne saranno di migliori e con il tempo cominceranno a fornire servizi sempre più vantaggiosi però per quanto mi riguarda i monoliti giurassici del sistema bancario, con le loro lungaggini, le loro filiali, le loro commissioni (vere o presunte che siano), i loro costi assurdi (spesso imposti ingiustamente giocando sull'ignoranza della gente...) devono chiudere.


Come sempre dipende dalle persone con cui si ha a che fare.
Io mi ci trovo bene, un certo numero di prelievi gratis in altre banche, conto corrente GRATIS con CC, bancomat etc., Genius Card GRATIS, bonifici GRATIS etc. etc. e non ho i limiti dei 200 € ... ridicoli ...
P.S. il consulente di UC ai tempi della crisi del 2008 mi ha consigliato certi investimenti per cui ci ho guadagnato ad oggi circa il 40% .... fai un pò te ...
Naturalmente dipende anche da quanto uno ha sul conto ed in titoli ...
Darkon07 Agosto 2020, 09:15 #8
Originariamente inviato da: phmk
Come sempre dipende dalle persone con cui si ha a che fare.
Io mi ci trovo bene, un certo numero di prelievi gratis in altre banche, conto corrente GRATIS con CC, bancomat etc., Genius Card GRATIS, bonifici GRATIS etc. etc. e non ho i limiti dei 200 € ... ridicoli ...
P.S. il consulente di UC ai tempi della crisi del 2008 mi ha consigliato certi investimenti per cui ci ho guadagnato ad oggi circa il 40% .... fai un pò te ...
Naturalmente dipende anche da quanto uno ha sul conto ed in titoli ...


Detto fra di noi e ci perdoneranno l'OT ma chi non ha guadagnato nel 2008 dove anche un consulente veramente pessimo ti avrebbe saputo dire come guadagnare facile dovrebbe veramente fare un reclamo in direzione.

Esattamente come quando ci fu la crisi "Berlusconi" con lo spread alle stelle... se il consulente con i BTP al 6% e che quotavano 80 non ti ha fatto comprare allora NON è un consulente ma un truffatore. Nel giro di 6 mesi (anzi forse meno) si realizzarono plusvalenze tra 40 e 60%.

Ovviamente sono casistiche straordinarie che non capitano tutti i giorni ma in quei casi non ci vuole un genio della finanza... era palese.
danylo07 Agosto 2020, 12:44 #9
Le credenziali di accesso al conto corrente e' bene NON condividerle, perche' aumenta il rischio. E stiamo parlando si soldi, non di figurine dei calciatori.

L'app che ti consente di vedere tutti i tuoi CC, sara' anche comoda, ma meglio non fidarsi.

Anche non chiudere a chiave la porta di casa e' piu' comodo, ma chi lo farebbe?

pabloski07 Agosto 2020, 13:29 #10
Originariamente inviato da: danylo
Anche non chiudere a chiave la porta di casa e' piu' comodo, ma chi lo farebbe?


Il ladro. E infatti le banche...coff coff...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^