Microsoft e Samsung: accordo strategico per gli smartphone

  Microsoft e Samsung: accordo strategico per gli smartphone

Microsoft e Sansung siglano un importante accordo relativo a brevetti, royalty e sviluppo di nuovi terinali Windows Phone

di pubblicata il , alle 17:38 nel canale Telefonia
SamsungMicrosoftWindowsWindows Phone
 
Microsoft sigla un importante accordo con Samsung che porterà nelle casse di Redmond royalty per ogni smartphone e tablet basato su Android. Non è ancora nota la cifra riconosciuta a Microsoft per ogni dispositivi, ma è abbastanza singolare considerare che al crescere del successo di Android possa corrispondere un aumento dei ricavi per la diretta concorrente, per l'appunto Microsoft. Quanto pattuito con Samsung segue le stesse linee guide già viste in analoghi accordi siglati con Acer, General Dynamics Itronix, Onkyo, Velocity Micro, ViewSonic e Wistron negli ultimi mesi.

L'accordo con Samsung va però oltre in semplice pagamento di royalty, infatti le due aziende hanno accettato un patto bilaterale che consente il reciproco utilizzo di alcuni brevetti. In questo modo Samsung e Microsoft si mettono reciprocamente al riparo da possibili cause e onerose richieste danni.

C'è poi un terzo aspetto che emerge dalle note pubblicate da Microsoft: Samsung promette l'inserimento di prodotti Windows Phone nella propria line up di smartphone e questo non è un particolare secondario se si considera l'impatto strategico che hanno avuto sul mercato i fortunati modelli Galaxy basati su Android.

Con questo accordo Samsung non rinuncia ovviamente alla produzione e allo sviluppo di soluzioni basate sul sistema operativo di Google, ma viene lasciato spazio anche a un importante concorrente. E le parole di Microsoft non lasciano spazio a interpretazioni differenti: “Microsoft and Samsung see the opportunity for dramatic growth in Windows Phone and we’re investing to make that a reality,” afferma Lees, president, Windows Phone Division, Microsoft. 

Con questo accordo il potenziale di Windows Phone cresce in modo importante e a ciò vanno anche sommati i possibili benefici legati a Nokia, un brand ancora molto forte e con ampio successo sul mercato. Ora la parola passa a Google che a fronte di tutti gli accordi già siglati dalla concorrente Microsoft dovrà prendere posizione e in questo post pubblicato sul blog di Technet viene mandato un messaggio neanche troppo velato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
diabolik198128 Settembre 2011, 17:51 #1
Già mi sto preparando a leggere i troll che si scateneranno in questa discussione...

Intanto dico la mia. Ormai siamo all'ennesima occasione in cui gli OEM pagano royalties per un OS non proprio. Mi chiedo per quanto ancora vorranno sottostare a tale vincolo, ricordando anche che Samsung vende decine di milioni di prodotti Android l'anno.

In prospettiva ottimo anche l'accordo per WP7.
Arnoldforever28 Settembre 2011, 17:56 #2
Ottimo accordo per Microsoft... probabilmente un pò meno per Samsung
Mr_Paulus28 Settembre 2011, 18:15 #3
Originariamente inviato da: diabolik1981
Già mi sto preparando a leggere i troll che si scateneranno in questa discussione...

Intanto dico la mia. Ormai siamo all'ennesima occasione in cui gli OEM pagano royalties per un OS non proprio. Mi chiedo per quanto ancora vorranno sottostare a tale vincolo, ricordando anche che Samsung vende decine di milioni di prodotti Android l'anno.

In prospettiva ottimo anche l'accordo per WP7.


Google dovrà rivedere le sue politiche perché se non sbaglio ms offre tutela legale alle aziende che producono telefoni con Windows per le violazioni di brevetti relative al so..
Shady 91'28 Settembre 2011, 18:22 #4
Samsung ha 20 piedi in una scarpa
Apocalysse28 Settembre 2011, 18:51 #5
Anche Samsung si è piegata a M$ per i diritti, forse G non puo coprire dei brevetti essenziali sul suolo Americano .... ci dev'essere qualcosa che non dicono

Originariamente inviato da: Shady 91'
Samsung ha 20 piedi in una scarpa

Samsung fa quello che gli conviene, se vende e fa profitti fa bene, il resto sono seghe mentali
avvelenato28 Settembre 2011, 19:08 #6
Qualcuno ha dei dettagli sulle tecnologie contestate?
Spectrum7glr28 Settembre 2011, 19:14 #7
@redazione

nelle lista dei produttori che si sono accordati avete omesso HTC

ora che anche Sams ha fatto accordi l'unico produttore che ancora non paga MS è Motorola: MS sta letteralmente levando il terreno da sotto i piedi ad Android...adesso non è eresia prevedere per i prossimi 12 mesi uno shift generalizzato della produzione verso WP7.
VirtualFlyer28 Settembre 2011, 19:50 #8
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
@redazione

nelle lista dei produttori che si sono accordati avete omesso HTC

ora che anche Sams ha fatto accordi l'unico produttore che ancora non paga MS è Motorola: MS sta letteralmente levando il terreno da sotto i piedi ad Android...adesso non è eresia prevedere per i prossimi 12 mesi uno shift generalizzato della produzione verso WP7.


Per me no. Diciamo che guadagnano facciamo 35€ di cui 10€ vanno a ms, quindi 25€ per non so quanti terminali venduti. Ma WP per il momento vende molto meno, è un po' di modelli ci sono, possono guadagnare 35€ con WP, ma magari ne vendono meno e devono anche pagare il SO.
LMCH28 Settembre 2011, 19:56 #9
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
adesso non è eresia prevedere per i prossimi 12 mesi uno shift generalizzato della produzione verso WP7.


Si produce quel che vende, non quello che costa meno, altrimenti Linux avrebbe dilagato sui pc x86 da più di 20 anni.

Non dimentichiamo che Microsoft era arrivata praticamente per prima sul mercato degli smartphone con Windows Mobile e si è visto come è andata.
E questo senza contare gli sbagli che hanno fatto nel lanciare WP7.
Spectrum7glr28 Settembre 2011, 20:05 #10
Originariamente inviato da: LMCH
Si produce quel che vende, non quello che costa meno, altrimenti Linux avrebbe dilagato sui pc x86 da più di 20 anni.


appunto...dillo a samsung che non può vendere il suo tablet

e dall'altro lato la gente acquista quello che trova: riempi gli scaffali di windows phone a prezzi concorrenziali e vedrai che la gente li acquista...secondo te se domandi al consumatore medio di smartphone (quello che acquista perchè ha visto la pubblicità di Totti per intenderci) che SO ha il suo telefono ti sa rispondere?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^