Meizu 15, 15 Plus e M15 annunciati in Cina: ecco tutte le novità

Meizu 15, 15 Plus e M15 annunciati in Cina: ecco tutte le novità

Con un display tradizionale da 16:9 e cornici al tempo stesso ridotte, i nuovi dispositivi Meizu sono decisamente compatti pur senza schermo "allungato"

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Telefonia
Meizu
 

Meizu ha svelato tre nuovi smartphone con caratteristiche tecniche al solito piuttosto interessanti: Meizu 15 e Meizu 15 Plus utilizzano display SuperAMOLED prodotti da Samsung con aspect-ratio tradizionale da 16:9, fotocamera OIS e un modulo aggiuntivo con teleobiettivo; mentre la versione Lite ha una fotocamera singola e display LCD IPS tradizionale. Ma andiamo con ordine.

Meizu 15 Plus

Al top della gamma troviamo il nuovo Meizu 15 Plus, uno smartphone con pannello AMOLED da ben 5,95" a risoluzione Quad HD che non adotta né rapporto prospettivo allungato, né notch. Non segue le tendenze del mercato, ma al tempo stesso intende ridurre le cornici ai minimi termini: secondo la compagnia i due frame sono ridotti a 1,175 millimetri, e sono i "più piccoli al mondo". Lo smartphone utilizzerà la personalizzazione proprietaria Flyme in versione 7.0, che implementa rispetto al predecessore oltre 100 innovazioni e miglioramenti, fra cui l'uso dell'IA.

Sotto la scocca troviamo il processore Samsung Exynos 8895 dell'anno scorso, con processo produttivo a 10-nm e una GPU Mali-G71 MP20, supportato da 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di storage non espandibile. Meizu 15 Plus utilizza un setup da 12 + 20 MP per la fotocamera posteriore, con supporto a OIS e EIS: il modulo principale usa un obiettivo con apertura f/1.8, mentre il secondo un teleobiettivo 2X che dovrebbe offrire uno zoom 3X "senza perdita di qualità". Riduzione del rumore e algoritmo HDR dovrebbero essere a livello di Huawei P20, secondo quanto descritto da Meizu. Al frontale troviamo una fotocamera da 20 MP.

Lo smartphone dovrebbe inoltre utilizzare il nuovo mEngine, un sistema per il feedback aptico di alta qualità, mentre il sensore d'impronte è posizionato lungo l'esile cornice frontale e dovrebbe sbloccare il terminale in 0,08 secondi. Non manca il riconoscimento facciale, eseguito attraverso una tecnologia di proprietà di Sensetime (start-up cinese del valore di 3 miliardi di dollari). La scocca è realizzata in un materiale composito che dovrebbe avere la stessa resistenza dell'acciaio, ma pesare come l'alluminio, e non manca il LED per le notifiche.

La batteria integrata su Meizu 15 Plus è da 3.500 mAh, supporta la ricarica rapida e c'è un connettore USB Type-C per eseguirla. Lo smartphone sarà disponibile dal 29 aprile in Cina in bianco, nero e oro ai prezzi corrispettivi di 390 e 425 euro in base alla versione.

Meizu 15

Il nuovo Meizu 15 implementa diverse differenze rispetto al modello Plus: fra queste, naturalmente, la dimensione del display che è di 5,46" a risoluzione Full HD, sempre AMOLED. Sotto la scocca non troviamo un SoC Exynos, ma un processore prodotto da Qualcomm, lo Snapdragon 660, sviluppato con processo produttivo a 14-nm. La RAM viene "decurtata" a 4 GB, mentre per lo storage troviamo gli stessi tagli da 64 e 128 GB, non espandibili. La fotocamera posteriore sembra identica a quella del modello Plus, così come anche quella anteriore da 20 MP.

Come sul fratello più grande il flash è ad anello, con 6 LED integrati, e non manca un jack audio da 3,5 millimetri, mentre la batteria è da 3.000 mAh con ricarica rapida. Il dispositivo sarà disponibile in bianco, nero, blu e oro al prezzo corrispettivo di 325 e 365 euro.

Meizu M15

Il "piccolo" della nuova famiglia è Meizu M15, simile al 15 tradizionale ma con un display da 5,46" che usa una matrice LCD LTPS, con supporto alla risoluzione Full HD. Il processore è uno Snapdragon 626, e punta tutto sull'efficienza energetica, mentre il comparto memorie rimane da 4 + 64 GB. Dietro troviamo una sola fotocamera con un sensore da 12 MP, supportata da un obiettivo f/1.9 con autofocus Dual Pixel, mentre davanti troviamo ancora una volta un modulo da 20 MP. La batteria integrata è da 3.000 mAh , anch'essa con supporto alla ricarica rapida, per un prezzo di soli 220 euro per il mercato cinese.

Tutti gli smartphone saranno disponibili in Cina a partire dal 29 aprile e dovrebbero arrivare in seguito in altri mercati, fra cui quello italiano. Ad oggi, però, non c'è alcuna conferma ufficiale in tal senso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^