iFixit: ecco la classifica degli smartphone più facilmente riparabili del 2016

iFixit: ecco la classifica degli smartphone più facilmente riparabili del 2016

Il sito famoso per gli "smontaggi" dei più importanti smartphone presenti sul mercato, pubblica una classifica sulla riparabilità degli stessi per questo 2016. Il migliore sembra essere il G5 di LG grazie alla sua modularità.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 10:51 nel canale Telefonia
LGAppleSamsungGoogle
 

Il 2016 sta terminando e negli ultimi giorni spesso si cerca di tirare le somme su tutto quello che è stato fatto durante il corso dei 12 mesi dell'anno. Un anno, in questo caso tecnologico, che ha visto come sempre l'arrivo sul mercato di molteplici prodotti come smartphone, tablet, laptop e anche wearble i quali hanno più o meno conquistato il cuore degli utenti. Chi più e chi meno in presenza di difetti come anche pregi e durante questo 2016 non potevano esimersi il passaggio nelle mani di iFixit per essere smontati e visionati in ogni parte e componente.

Proprio iFixit ha deciso di realizzare una classifica di "riparabilità" dei prodotti comparsi in questo 2016 che appresta a lasciarci. Una classifica che tiene conto della facilità con cui è possibile smontare completamente il device magari anche per coloro che non solo soliti farlo.

La classifica, come è possibile osservare nell'immagine realizzata proprio da iFixit, vede al primo posto, quindi come prodotto più facilmente riparabile tra tutti i più importanti realizzati durante l'anno, il top di gamma LG G5. Un prodotto ha raggiunto un voto di riparabilità pari a 8 su 10 (con 10 chiaramente votazione massima) conquistando dunque la vetta della classifica grazie soprattutto alla sua modularità. Sì perché come sappiamo il G5 di LG possiede la batteria estraibile grazie all'impiego di componenti modulari e dunque questo permette di avere facile accesso alle parti del dispositivo.

A seguire si trova il nuovo Google Pixel a pari merito con l'iPhone 7 e 7 Plus di Apple che raggiungono un grado di riparabilità pari a 7 su 10. Un buon voto che vede leggermente avvantaggiato il prodotto fatto da HTC per Google grazie alla presenza di componenti modulari interni anche se il tutto risulta non facilmente accessibile per la difficoltà di apertura del pannello anteriore. Per iPhone invece vi è la facilità di rimuovere la batteria e lo schermo anche se purtroppo l'uso di addirittura 4 tipi di viti non permette un facile disassemblaggio.

Male Samsung che con i suoi Galaxy Note 7 ma anche e soprattutto con i Galaxy S7 e S7 Edge raggiungono rispettivamente voti di 4 e 3 su 10 con prospettive davvero difficili di essere riparati, ma anche aperti, da chiunque. In questo caso le votazioni basse di iFixit sono dovute alla tanta colla usata dall'azienda sudcoreana per il fissaggio di alcuni componenti come la batteria ma anche per la chiusura dei pannelli sia anteriore che posteriore del dispositivo oltretutto in vetro. Peccato perché, come dichiarato da iFixit, per il resto gli smartphone possiedono comunque componenti modulari che non prevedono difficoltà di smontaggio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
H.D. Lion27 Dicembre 2016, 15:11 #1
ah ah simpatica l'immagine del Note 7 in fiamme...
omihalcon28 Dicembre 2016, 11:42 #2
Per gli utenti Samsung S7, il voto basso è il prezzo a pagare per avere un telefono certificato IP68. Ma mi pare naturale che ci sia tanta colla, non vedo stranezze.
TheZioFede28 Dicembre 2016, 11:46 #3
Immagino smarphone e notebook saranno sempre più difficili da riparare visto che ormai fanno passare il fatto che incollano tutto come qualcosa di positivo (vedi questione sottilette), ormai manco più le batterie sono facilmente cambiabili

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^