Google Fi: in arrivo anche in Europa l'operatore di BigG. Ecco la richiesta

Google Fi: in arrivo anche in Europa l'operatore di BigG. Ecco la richiesta

La richiesta di registrazione del marchio Google Fi è arrivata all'EUIPO ossia l'autorità europea sul controllo delle proprietà intellettuali. Il motivo? L'arrivo dell'operatore di BigG.

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Telefonia
Google
 

Project Fi è una rivoluzione e su questo non ci piove: lo è per vocazione e per ambizione, poiché rappresenta un tentativo di svecchiare completamente il mondo della connettività ripensandolo alla radice. Diventando operatore virtuale, Google si pone al di sopra di ogni rete e ogni contratto esistente e punta a costruire un nuovo modo di intendere le connessioni mobile. Tutto questo potrebbe molto presto divenire realtà anche in Europa visto che l'azienda di Mountain View ha realizzato richiesta all'autorità per le proprietà intellettuali europee per Google Fi.

La richiesta è giunta al tavolo della EUIPO (European Union Intellectual Propoerty Office) durante lo scorso 10 dicembre lasciando intendere una possibile entrata sul mercato europeo dell'operatore virtuale di Google che in america sta collezionando buoni risultati.

Google Fi: come funziona?

Per chi non lo conoscesse o non lo avesse mai sentito, Google Fi, noto fino a poco tempo fa con Project Fi altro non è se non l'operatore virtuale creato a Mountain View capace di porre in secondo piano colossi come AT&T ma anche T-Mobile e Sprint. La particolarità di Google Fi sta nella possibilità di offrire connessione gratuitamente ad oltre 2 milioni di hotspot Wi-Fi in giro per gli Stati Uniti a cui gli utenti possono agganciarsi.

Project Fi è un tentativo di cambiare modo di pensare alle attuali proposte degli operatori mobile. Ecco che l'azienda di Mountain View invierà una SIM a casa dell'utente, ma quest'ultima servirà esclusivamente per funzionare via WiFi attraverso cui far passare chiamate, navigazione e ogni altra comunicazione in entrata e in uscita dallo smartphone.

Ciò che rende meno appetibile l'offerta di Google Fi è il prezzo. In questo caso le tariffe non sono proprio convenienti visto che si parla di 20 dollari al mese per avere chiamate e messaggi a cui aggiungere poi 10 dollari a gigabyte di traffico fino a 6GB e poi 60 dollari fino a 20 e passa GB di traffico. Prezzi davvero poco competitivi in Italia in questo momento ma è chiaro che Google potrebbe puntare in Europa per la nuova filosofia di utilizzo della rete andando poi a studiare scenari di offerte mirati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
palmy20 Dicembre 2018, 10:05 #1
...La particolarità di Google Fi sta nella possibilità di offrire connessione gratuitamente ad oltre 2 milioni di hotspot Wi-Fi in giro per gli Stati Uniti a cui gli utenti possono agganciarsi....

Hotspot che dubito ci siano in Europa e sicuramente non in Italia.
Poi di fatto nel nostro paese qualcosa di simile lo fa già Fastweb col suo servizio WOW FI ad esempio
Spider Baby20 Dicembre 2018, 10:15 #2
Vodafone utilizza i clienti di rete fissa come hotspot (si può non accettare) gratuiti per quelli mobile. L'idea non è male.
Non capisco l'offerta di Google Fi: è solo da hotspot, niente rete mobile? E dove non c'è un hotspot (in autostrada magari) cosa si fa?
SpyroTSK20 Dicembre 2018, 10:24 #3
Ogni volta che penso a questi servizi tipo WOW Fi, Vodafone, Google Fi ecc, mi viene in mente il progetto FON (E le sue mitiche fonere super moddabili ) ricordo che per un periodo acquistai più Fonere che altro, per non parlare di quando erano GRATIS

edit: e i profili erano Bill, Alien e Linus
DjLode20 Dicembre 2018, 10:25 #4
Originariamente inviato da: Spider Baby
Non capisco l'offerta di Google Fi: è solo da hotspot, niente rete mobile? E dove non c'è un hotspot (in autostrada magari) cosa si fa?


E' un operatore virtuale, con in più la particolarità degli hotspot.
Non sono informato sui prezzi in America dei vari piani, ma se non ho inteso male Fi tariffa 10$ al Gb di dati. Un pò tantino.
biometallo20 Dicembre 2018, 10:39 #5
Originariamente inviato da: Spider Baby
Vodafone utilizza i clienti di rete fissa come hotspot (si può non accettare) gratuiti per quelli mobile.

Sì, anche se per la cronaca vale solo per chi ha una rete fisssa a casa, io che al momento ho solo una sim non posso accerderci (in teoria credo che potrei farmi dare la password da mio fratello, ma quel fetecchione non si è nemmeno registrato al servizio e fa orecchie da mercante )




Originariamente inviato da: DjLode
E' un operatore virtuale, con in più la particolarità degli hotspot.
Non sono informato sui prezzi in America dei vari piani, ma se non ho inteso male Fi tariffa 10$ al Gb di dati. Un pò tantino.


se ne parla anche nell'articolo stesso:

Ciò che rende meno appetibile l'offerta di Google Fi è il prezzo. In questo caso le tariffe non sono proprio convenienti visto che si parla di 20 dollari al mese per avere chiamate e messaggi a cui aggiungere poi 10 dollari a gigabyte di traffico fino a 6GB e poi 60 dollari fino a 20 e passa GB di traffico. Prezzi davvero poco competitivi in Italia in questo momento ma è chiaro che Google potrebbe puntare in Europa per la nuova filosofia di utilizzo della rete andando poi a studiare scenari di offerte mirati.

In effetti in tempi in cui ci sono promozioni da 5 euro al mese per 50 giga (vabbe facciamo dai 5 ai 10) direi che sono tariffe proprio fuori mercato, almeno qui in Italia.
palmy20 Dicembre 2018, 11:04 #6
Originariamente inviato da: SpyroTSK
Ogni volta che penso a questi servizi tipo WOW Fi, Vodafone, Google Fi ecc, mi viene in mente il progetto FON (E le sue mitiche fonere super moddabili ) ricordo che per un periodo acquistai più Fonere che altro, per non parlare di quando erano GRATIS

edit: e i profili erano Bill, Alien e Linus


Ecco come si chiamava!...era venuto in mente anche a me, ma non ricordavo più il nome del progetto. Ma esistono ancora dei "Foneri" in giro? Se ricordo bene, esisteva anche un sito con la mappa della copertura
acerbo20 Dicembre 2018, 11:57 #7
E quale sarebbe la rivoluzione?
Qui in Francia tutti gli operatori nazionali permettono una connessione hotspot wifi ai propri clienti mobile, cosa che io ad esempio non uso MAI perché alla fine in 4g si viaggia molto piu' velocemente e la copertura oramai c'é ovunque.

Speravo che google proponesse finalmente qualcosa di nuovo, ad esempio una connessione wifi senza sim card con la possibilità di telefonare ed inviare messaggi senza doversi agganciare alle cellule telefoniche, invece é il solito operatore virtuale che deve affittarsi la rete per offrire una connessione.
AlexAlex20 Dicembre 2018, 14:06 #8
al momento comunque Google non ha ancora proposto nulla ed è inutile ragionare riportando così com'è l'offerta americana che se si è diffusa è sicuramente valida ma nel loro mercato e non nel nostro.
Possono comunque fare mille cose oltre a rivedere il prezzo per il nostro mercato tipo aggiungerci il loro telefono in abbinata e/o altri servizi, spazio cloud, ecc...
DKDIB20 Dicembre 2018, 17:03 #9
I prezzi italiani sono particolarmente bassi (e lo sono anche senza l'effetto dei vari Iliad, Nòverca e Bip Mobile), per cui ha poco senso fare paragoni con l'estero.

A parte questo, non si capisce cosa abbia di rivoluzionario Google Fi.
Si cita solo il fatto che veicolerebbero tramite la rete dati, anche il traffico voce (VoIP... ) ed i messaggi (immagino si riferisca agli RCS), oltre al fatto che affiancano una rete di hotspot WiFi a quella mobile (e visto che neppure questa è una novità, chi l'ha provata sa bene che non serve ad una ceppa, almeno in Italia ).

Stringi-stringi, l'unica rivoluzione di Google Fi dovrebbero essere gli RCS (che non vengono nemmeno citati).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^