Freedom 251, lo smartphone da 3,30 euro con Lollipop e CPU quad-core

Freedom 251, lo smartphone da 3,30 euro con Lollipop e CPU quad-core

Presentato come lo smartphone più economico per il mercato indiano, ma probabilmente lo è anche su scala globale, Freedom 251 ha caratteristiche tecniche poco invidiabili, ma non così invalidanti

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Telefonia
 

Ringing Bells ha annunciato il lancio dello smartphone indiano più economico in assoluto. Si chiama Freedom 251 e il numero indica proprio il suo prezzo, pari a 251 rupie indiane. Rapportato alla nostra valuta, il costo del dispositivo è di 3,30€ circa, valore che lo pone probabilmente come lo smartphone in assoluto più economico al mondo. Freedom 251 potrà essere ordinato in India attraverso un sito web dedicato a partire dal 18 febbraio fino al 21 dello stesso mese.

Freedom 251, smartphone economico

Con una proposta del genere la società vuole rendere possibile la visione del Primo Ministro indiano Narendra Modi che vuole "dar forza ad ogni singolo cittadino, trasformando l'andamento della crescita del paese". Lo smartphone verrà infatti lanciato nelle prossime ore dal Ministro della Difesa Manohar Parrikkar all'interno di un evento in cui presenzierà anche Murli Manohar Joshi, politico locale. Visto il prezzo è lecito non attendersi troppo da Freedom 251, che comunque può riservare alcune sorprese.

Sul fronte delle specifiche troviamo un processore quad-core da 1,3GHz e un display da 4 pollici a risoluzione qHD. La memoria di sistema ammonterà a 1GB, mentre la ROM di 8GB sarà espandibile via microSD fino ad un massimo di 32GB. Ringing Bell è riuscita a integrare anche due fotocamere, di certo non estremamente definite, ma sufficienti per immortalare i propri ricordi: il modulo principale userà un sensore da 3,2 megapixel, quello anteriore si fermerà a 0,3 megapixel.

Compatibile con le reti 3G, Freedom 251 verrà fornito con Android 5.1 Lollipop in dotazione e una modesta batteria da 1.450mAh. Nello smartphone ci saranno nativamente alcune applicazioni, come WhatsApp, Facebook e YouTube, ed è prevista anche la presenza di Google Play per l'installazione di ulteriore software. Ringing Bell è già popolare in India per aver presentato dispositivi estremamente economici, ma non si era mai spinta ad un prezzo così aggressivo.

La società purtroppo non ha rilasciato dettagli sulla produzione di Freedom 251 e sui costi reali, ma riteniamo che, visto il prezzo, lo smartphone sarà un'iniziativa estremamente limitata e incentivata dallo stesso governo locale. Ma quello indiano è un mercato molto interessante e da tenere certamente in considerazione nei prossimi anni: sul fronte degli smartphone ha le potenzialità per superare quello cinese e diventare di fatto il secondo al mondo in termini di volumi dopo quello statunitense.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pabloski17 Febbraio 2016, 11:27 #1
C.V.D. le multinazionali ci fregano alla grande, rifilandoci roba che gli costa 10 euro a prezzi di 500-800 euro. Non mi meraviglia che abbiano bilanci mostruosi e tutti i loro dirigenti girino il Ferrari.
+Benito+17 Febbraio 2016, 11:31 #2
Ovviamente è un prodotto venduto sottocosto per qualche motivo (sussidi statali?).
Le multinazionali fanno i loro interessi come tutte le aziende private che funzionano bene. In Italia sappiamo essere esperti in altre arti piuttosto che nell'efficienza e competizione aziendale.
ilcosopeloso17 Febbraio 2016, 11:31 #3
si pabloschi.. vota 5 stelle, bravo
Apix_102417 Febbraio 2016, 11:33 #4
Originariamente inviato da: pabloski
C.V.D. le multinazionali ci fregano alla grande, rifilandoci roba che gli costa 10 euro a prezzi di 500-800 euro. Non mi meraviglia che abbiano bilanci mostruosi e tutti i loro dirigenti girino il Ferrari.


ok che ci gonfiano i prezzi a noi occidentali ma a 3.3 dollari al cellulare credo che lo sfruttamento minorile sia quanto meno la prassi... solo per quel prezzo io mi rifiuterei di comprarlo! già 100$ son pochi imho se si considerano le risorse usate, le ore di lavoro e l'energia necessaria... poi tutto imho.
ovvio che 500/600/1000 etc son prezzi per gli allocchi
DjLode17 Febbraio 2016, 11:35 #5
Certo che però 2Gb di ram potevano metterceli... io aspetto che cali un pò...
kamon17 Febbraio 2016, 11:37 #6
Originariamente inviato da: DjLode
Certo che però 2Gb di ram potevano metterceli... io aspetto che cali un pò...


Hal200117 Febbraio 2016, 11:40 #7
Se non conosciamo quanto il governo ha investito perché commentare così a pene di segugio?
Per chi fosse curioso ad ogni modo, vi sono società che stimato il costo di materiali, ricerca e sviluppo, e pubblicità che ogni brand famoso investe.
Secondo voi è più importante il costo di acquisto o il supporto (inteso sia come connubio hardware/software e sostituzione/riparazione)?
Siamo nel 2016 e se volete prendervi un cinesotto da meno di 50€ lo potete fare in autonomia.
inkpapercafe17 Febbraio 2016, 11:44 #8
Originariamente inviato da: pabloski
C.V.D. le multinazionali ci fregano alla grande, rifilandoci roba che gli costa 10 euro a prezzi di 500-800 euro. Non mi meraviglia che abbiano bilanci mostruosi e tutti i loro dirigenti girino il Ferrari.


Most unuseful comment of the cenntury.

Il telefono è stato sovvenzionato dal governo indiano.

Oltre che, temo, costruito da fabbriche di 11enni
pabloski17 Febbraio 2016, 11:48 #9
Originariamente inviato da: +Benito+
Le multinazionali fanno i loro interessi come tutte le aziende private che funzionano bene. In Italia sappiamo essere esperti in altre arti piuttosto che nell'efficienza e competizione aziendale.


Il problema è che queste stesse multinazionali non si fanno scrupoli a corrompere politici, burocrati, ecc... per fare i "loro interessi". Credere alla favola dell'American dream e delle multinazionali pulite create da gente che si è fatta da sola, è pura utopia.

Gratta gratta ed esce sempre che tizio ha avuto i soldi dal fondo Blackstone perchè era nipote di Rotschild, quell'altra era l'amante di Rockefeller, ecc... ecc... Certo li sanno nascondere bene i loro panni sporchi.

Originariamente inviato da: ilcosopeloso
si pabloschi.. vota 5 stelle, bravo


Sono commenti idioti come il tuo che mi fanno capire il perchè l'Italia sta colando a picco.

Originariamente inviato da: Apix_1024
ok che ci gonfiano i prezzi a noi occidentali ma a 3.3 dollari al cellulare credo che lo sfruttamento minorile sia quanto meno la prassi...


Il brutto è che lo sfruttamento minorile è prassi anche laddove si producono iCosi ( Foxconn è stata denunciata più volte per questo ).
Marok17 Febbraio 2016, 11:49 #10
Non si può parlare di costo inferiore in assoluto perchè costa così solo grazie al contributo del governo che paga il resto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^