Fatturazione mensile degli operatori: ecco le linee guida dell'AGCOM per i ''furbetti''

Fatturazione mensile degli operatori: ecco le linee guida dell'AGCOM per i ''furbetti''

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha deciso di realizzare alcune linee guida per precisare che la fatturazione "mensile" dovrà seguire il calendario solare e non commerciale. Ecco i dettagli.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 15:41 nel canale Telefonia
TIMVodafoneFastwebTre
 

Abbiamo visto come gli operatori entro il prossimo mese di aprile 2018 dovranno adeguarsi al ritorno alla fatturazione mensile abbandonando, fortunatamente per gli utenti, quella a 28 giorni che significava nell'arco di un anno una mensilità in più da pagare agli operatori. La Commissione Bilancio del Senato aveva approvato lo scorso 15 novembre l'emendamento che blocca definitivamente la fatturazione "breve" nel settore delle telecomunicazioni riportando gli utenti alla classica scadenza mensile.

Tutto bene se non fosse che in vista di possibili fraintendimenti, l'AGCOM, ha voluto emanare delle linee guida per gli operatori più "furbetti" che magari avrebbero potuto interpretare la mensilità delle nuove fatturazioni con il mese commerciale e non con quello solare. In questo caso, in effetti, utilizzare una fatturazione con mese commerciale avrebbe significato chiedere il rinnovo dell'offerta ogni 30 giorni ma sappiamo bene che molti mesi dell'anno contano 31 giorni e dunque gli utenti avrebbero nuovamente perso soldi.

Nel contempo sempre l'AGCOM ha deciso di multare TIM, Vodafone, Fastweb e Wind Tre per non aver rispettato la delibera in materia di cadenza di rinnovo delle offerte e di fatturazione dei servizi per quanto concerne la telefonia fissa come anche le offerte convergenti di fisso-mobile. In poche parole, l'Agenzia per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha deciso di multare gli operatori per aver continuato a fatturare le offerte ogni 28 giorni piuttosto che su base mensile come stabilito da una delibera precedente.

La multa decisa dall'Agenzia equivale ad un importo di 1.6 milioni di euro per ogni operatore, cioè la massima somma sanzionatoria ammessa per legge, che non nuocerà poi troppo agli stessi visto che il giro di affari annualmente viene stimato in poco meno di 1.2 miliardi di euro tra internet a casa e quello mobile. Di certo però è un'azione che va a tutelare i consumatori che si sono ritrovati a dover pagare ancora una volta di più anche se per legge non avrebbero dovuto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tallines21 Dicembre 2017, 15:59 #1
Ottimo, la fatturazione deve essere mensile, mese solare

Che non tirino numeri ehhhhh e che si imparino la filastrocca a memoria, da dire cento volte al giorno, soprattutto chi decide......

[U]Trenta giorni ha novembre, con april, giugno e settembre[/U]

[U]Di ventotto ce n'è uno,[/U]

a meno che l' anno non sia bisestile, in questo caso febbraio arriva fino a 29 giorni, un giorno in più

[U]tutti gli altri ne han trentuno[/U]

Anno bisestile, che c'è ogni 4 anni .

L' ultimo è stato il 2016, poi ogni 4 anni andiamo al 2020, 2024, 2028 etc etc

12 mesi = 6 fatture bimestrali, punto!

Se per es. il contratto è di 29,90 al mese x 2 = 59,80 x 6 fatture bimestrali, [U]di pari importo [/U].
teknobrain21 Dicembre 2017, 16:00 #2
Fatta la legge trovato l'inganno! TIM nelle sue offerte specifica anche quanto costerebbero ipoteticamente con fatturazione a 30 giorni! In pratica non rinunceranno cmq a quei soldi
tallines21 Dicembre 2017, 16:02 #3
Vengono multati dall' AgCom .
Uncle Scrooge21 Dicembre 2017, 16:24 #4
Originariamente inviato da: teknobrain
Fatta la legge trovato l'inganno! TIM nelle sue offerte specifica anche quanto costerebbero ipoteticamente con fatturazione a 30 giorni! In pratica non rinunceranno cmq a quei soldi


Almeno ci si guadagnerebbe in trasparenza e smetterebbero di arrivare le bollette mensili ma ogni volta 2 giorni prima della precedente... è una bolletta o un ciclo mestruale?

E comunque è un inganno che possono fare solo stavolta, con le offerte in vigore. Con le offerte future di certo non si metteranno a pubblicizzare con un costo mensile coi centesimi di euro.
gd350turbo21 Dicembre 2017, 16:25 #5
Si, ma se li fanno una multa da un 1 milione e loro ne guadagnano 2 con questa cosa...
pancrazio7121 Dicembre 2017, 16:30 #6
Vorrei sapere perchè l'Agcom alla multa ha pensato , invece a risarcire noi consumatori no, che mi sembra un pò più importante...
roccia123421 Dicembre 2017, 16:45 #7
Aggiungerei anche, per gli operatori, che non devono rivedere al rialzo i costi delle loro offerte per compensare la tredicesima che si sono voluti autoassegnare.

Comunque multe sempre ridicole. Inutili. Faccio un illecito, guadagno 1000 e tu mi multi 1. Guadagno finale: 999.
Ovvio che poi continuo a inventarmi porcate su porcate... alla fine la multa me la piglio, ma se ci guadagno comunque...
Phopho21 Dicembre 2017, 16:54 #8
Originariamente inviato da: pancrazio71
Vorrei sapere perchè l'Agcom alla multa ha pensato , invece a risarcire noi consumatori no, che mi sembra un pò più importante...


Perchè i soldi della multa se la tengono loro.
E' la solita presa per il tanto oramai si sono arrogati il diritto (a loro dire) di fatturare quando ca@@o gli pare.

Giusto per: qualche tempo fa ricevo l'ennesima telefonata di retention da TIM e gli dico che avevo dato disdetta proprio perchè si erano permessi di cambiare unilateralmente il contratto passando la fatturazione a 28 gg e mi sento rispondere: "eh ma, signore, quello ci è stato imposto dalla autorità delle telecomunicazioni"
telefonata finita li.
tallines21 Dicembre 2017, 16:57 #9
Andate nel link del post e leggete cosa ha fatto l' utente gio, sarebbe da fare tutti cosi >

https://www.hwupgrade.it/forum/show...mp;postcount=55
Mparlav21 Dicembre 2017, 17:05 #10
All'AGCOM fino ad ora, si sono guardati bene dall'assegnare un potere sanzionatorio maggiore di quello attuale.
Con simili introiti non solo possono tranquillamente pagare, ma anche fare ricorso al TAR e Consiglio di Stato, che potrebbe pure dargli ragione...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^