Android Pay disponibile da oggi negli USA

Android Pay disponibile da oggi negli USA

Il sistema di pagamenti progettato da Google è disponibile dalle scorse ore all'interno di oltre un milione di locali sparsi per gli Stati Uniti d'America

di pubblicata il , alle 13:31 nel canale Telefonia
GoogleAndroid
 

Il sistema "tap-to-pay" di Google è disponibile negli USA. Ad annunciarlo la stessa società che ha specificato che Android Pay verrà attivato nei prossimi giorni su tutti i dispositivi compatibili. I pagamenti tramite smartphone verranno accettati da oltre un milione di locali sparsi all'interno del territorio americano, fra cui le catene Toys 'R' Us, GameStop, Panera, Walgreens, Macy's, Subway e Whole Foods.

La piattaforma può immagazzinare tutti i dati relativi alle carte di credito o di debito dell'utente, ma anche carte regalo, fedeltà ed altre tipologie di tessere. Android Pay consente di effettuare pagamenti in maniera estremamente semplice e senza mettere mano al proprio portafogli. Basterà attivare lo smartphone e posizionarlo vicino ad un terminale NFC abilitato, e la transazione verrà effettuata un po' come avviene su Apple Pay.

Android Pay è disponibile con tutti gli operatori telefonici e può essere utilizzato su tutti i dispositivi Android che supportano lo standard NFC e che dispongono almeno della versione KitKat 4.4. Supporta carte di credito e debito VISA, MasterCard, American Express e Discover, oltre ad una corposa serie di banche celebri negli States.

Sul piano della sicurezza l'utente non ha nulla da temere, naturalmente sempre nei limiti del buon senso. Android Pay utilizza un sistema definito "tokenization", il che significa che tutte le transazioni verranno eseguite processando codici diversi per ogni utente, e non le reali credenziali delle carte utilizzate. Nessuna delle parti coinvolte nella transazione, insomma, avrà la possibilità di accedere a dati sensibili dell'acquirente.

In caso di furto o smarrimento dello smartphone, inoltre, l'utente potrà semplicemente disabilitare il dispositivo da remoto attraverso Android Device Manager in modo da impedire ad eventuali malintenzionati di effettuare pagamenti (ammesso che sia in grado di superare le procedure di sicurezza). Chi utilizza adesso Google Wallet riceverà l'aggiornamento per usare Android Pay nei prossimi giorni, mentre tutti gli altri possono scaricare l'app standalone da Google Play già da adesso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tatsuya11 Settembre 2015, 13:47 #1
Si sa se e quando e' previsto lo sbarco in europa/uk?
devilred11 Settembre 2015, 15:52 #2
alzi la mano chi non si fida del sistema android. eccomi! presente!
se c'e' una cosa che non farei mai con android e' mettere in un qualche modo i miei dati e soldi nel suo ecosistema.
FirePrince11 Settembre 2015, 18:04 #3
Non affiderei mai i dati della mia carta di credito ad Android; a dire il vero non eseguirei neanche un pagamento online da android.
HackaB32111 Settembre 2015, 21:43 #4
a me spaventano molto di più le carte di credito del sistema operativo che le utilizza
lamp7612 Settembre 2015, 10:45 #5
Non avete capito, le informazioni sulle carte verranno memorizzate solamente sul server, sullo smartphone verrà utilizzata la technologia nfc.
Quindi android, iOS, Win non cambia nulla.
Poi mi piacerebbe capire perché pensate che iOS possa essere più sicuro? mah!
Su Android a meno di installare appositamente app fuori dallo store sei abbastanza garantito, se installi app pericolose Google verifica e ti fa spuntare un pop up che ti suggerisce di disinstallarle.
Su iOS se c'è un baco su una libreria di sistema puoi facilmente fare un codice malevolo che prende il controllo del telefono, vedi jailbraek.
devilred12 Settembre 2015, 12:35 #6
Originariamente inviato da: lamp76
Non avete capito, le informazioni sulle carte verranno memorizzate solamente sul server, sullo smartphone verrà utilizzata la technologia nfc.
Quindi android, iOS, Win non cambia nulla.
[COLOR="Red"]Poi mi piacerebbe capire perché pensate che iOS possa essere più sicuro? mah![/COLOR]
Su Android a meno di installare appositamente app fuori dallo store sei abbastanza garantito, se installi app pericolose Google verifica e ti fa spuntare un pop up che ti suggerisce di disinstallarle.
Su iOS se c'è un baco su una libreria di sistema puoi facilmente fare un codice malevolo che prende il controllo del telefono, vedi jailbraek.


perche' io da utente windows non mi sogno e non trovo da nessuna parte rom modificate fatte chissa' da chi e perche', e credo che lo stesso valga per apple. l'ecosistema android e' un puttanaio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^