Acer Jade Primo: sia smartphone che PC, con tanto di tastiera

Acer Jade Primo: sia smartphone che PC, con tanto di tastiera

All'IFA di Berlino Acer annuncia uno smartphone molto particolare, che va sotto il nome di Jade Primo. Si tratta di un terminale Windows 10 che verrà offerto con le opzioni di docking station, tastiera e mouse, per essere sfruttato anche come PC. Un'idea balzana? Non proprio, vediamo perché

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:01 nel canale Telefonia
Acer
 

Se ne era già parlato in occasione della presentazione di Microsoft Windows 10, ma era rimasta una di quelle cose sospese in aria senza una vera e propria corrispondenza pratica. Stiamo parlando della possibilità (chiamata Continuum) di sfruttare il sistema operativo Windows 10 di adattarsi ai diversi schermi e di passare dalla visualizzazione mobile a quella desktop e app in modalità estesa, collegando ad esempio uno smartphone ad un display esterno o alla TV e lavorare come se nulla fosse.

Ebbene, è quello che promette Acer Jade Primo, un prototipo mostrato sul palco dell'IFA 2015, modello che ha fatto alzare le antenne a più di un appassionato. Sul dispositivo sappiamo poco, se non le cose dette sul palco: sarà dotato di una piattaforma Snapdragon 808, fotocamere da 21Mpixel e 8Mpixel (posteriore e frontale rispettivamente) e display da 5,5 pollici.

Ben più importante è la dotazione con la quale sarà venduto (nel corso del 2016), che comprende tastiera, mouse e docking per connessioni standard da PC e ricarica. Detto in altre parole: per l'utenza che fa del PC un uso non estremo, potrebbe bastare possedere uno smartphone per fare tutto quello che attualmente fa con portatile o un desktop (ripetiamo, per utilizzi base come web browsing, posta elettronica, qualche video e software di produttività personale leggeri).

Le potenzialità di un dispositivo di questo tipo sono davvero molte, sebbene vada sempre valutata la funzionalità effettiva del sistema e se sia in grado veramente di soddisfare le proprie esigenze. Superati questi due scogli, Acer Jade Primo (ed eventuali concorrenti pari caratteristiche e potenzialità) potrebbe davvero impensierire la fascia entry level dei PC. Non resta che attenderne la commercializzazione e ovviamente il prezzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
walter sampei03 Settembre 2015, 08:50 #1
ok, e' abbastanza interessante la cosa, sarebbe da vedere dimensioni e pesi della tastiera, del mouse e della docking station, e soprattutto i prezzi.

la novita' e' la presentazione di continuum. ma l'idea di usare un telefono come pc e' vecchissima. molti nokia di qualche anno fa, di quelli con symbian, grazie allo standard usb otg e alla microhdmi, ce la facevano benissimo, e supportando alcune periferiche esterne tra cui schermi hdmi, tastiere e penne usb e avendo in dotazione browser, client di posta, lettore pdf, lettore multimediale, e alcuni modelli pure la suite quickoffice, che comprendeva un word processor, un foglio elettronico e un programma per le presentazioni compatibili anche con i nuovi formati di office 2007. bastavano i cavi e un banalissimo hub usb a cui attaccare tutto.

comunque, si giochera' oltre che sui prezzi anche sulle prestazioni e sulle capacita', e sul supporto software.
djfix1303 Settembre 2015, 10:10 #2
la differenza secondo me non sta nel fatto che windows 10 ora "gira" un po' dappertutto usando il cloud per allineare l'OS ma sta nel futuro prossimo di intel che entro uno/due anni al massimo proporrà il suo SoC x86/x64 dentro uno smartphone.
Già ci sono Atom che lavorano con 0,8W ma sono ancora fisicamente troppo grandi per stare in 5" di telefono.
quella volta però il mercato tornerà a windows abbandonando di nuovo Android: mille personalizzazioni con un OS pieno, zero sbattimenti del perchè il produttore non mi fa gli aggiornamenti, zero sbattimenti nella compatibilità di cavi e accessori e drivers.

io uso tutto quello che c'è android ma aspetto lo smartphone-pc da sempre; questo è più un clone remoto con windows mobile (lo si può fare anche adesso senza un particolare telefono)
AleLinuxBSD03 Settembre 2015, 10:27 #3
Finché non risulterà possibile mettere Windows 10, non Mobile, questo tipo di approccio non consentirà di ottenere quella flessibilità d'uso che molti si aspettano, con conseguente inevitabile delusione da parte di diversa utenza con aspettativa delusa.
deggial03 Settembre 2015, 10:31 #4
E' quello che aspetto da anni...
Ma comunque a me piacerebbe averlo da max 5" (4,5" sarebbe ottimo).
walter sampei03 Settembre 2015, 11:13 #5
Originariamente inviato da: djfix13
la differenza secondo me non sta nel fatto che windows 10 ora "gira" un po' dappertutto usando il cloud per allineare l'OS ma sta nel futuro prossimo di intel che entro uno/due anni al massimo proporrà il suo SoC x86/x64 dentro uno smartphone.
Già ci sono Atom che lavorano con 0,8W ma sono ancora fisicamente troppo grandi per stare in 5" di telefono.
quella volta però il mercato tornerà a windows abbandonando di nuovo Android: mille personalizzazioni con un OS pieno, zero sbattimenti del perchè il produttore non mi fa gli aggiornamenti, zero sbattimenti nella compatibilità di cavi e accessori e drivers.

io uso tutto quello che c'è android ma aspetto lo smartphone-pc da sempre; questo è più un clone remoto con windows mobile (lo si può fare anche adesso senza un particolare telefono)


Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Finché non risulterà possibile mettere Windows 10, non Mobile, questo tipo di approccio non consentirà di ottenere quella flessibilità d'uso che molti si aspettano, con conseguente inevitabile delusione da parte di diversa utenza con aspettativa delusa.


Originariamente inviato da: deggial
E' quello che aspetto da anni...
Ma comunque a me piacerebbe averlo da max 5" (4,5" sarebbe ottimo).


beh, ci stiamo avvicinando molto...

http://www.techtimes.com/articles/6...dding-video.htm

questo e' su qemu, pero' un telefono con atom x86 e un win10 completo sarebbe veramente "il" device definitivo per moltissimi. e penso che non manchi molto.

se quel che vi basta e' usare un telefono con mouse e tastiera, personalmente sto aspettando che calino i prezzi degli 808
TheSim03 Settembre 2015, 11:35 #6
sarà ma quando leggo Acer parto prevenuto.. saranno le centinaia di "pseudo-pc" con i quali riempiono i centri commerciali
marcos8603 Settembre 2015, 11:59 #7
Originariamente inviato da: djfix13
nel futuro prossimo di intel che entro uno/due anni al massimo proporrà il suo SoC x86/x64 dentro uno smartphone.
Già ci sono Atom che lavorano con 0,8W ma sono ancora fisicamente troppo grandi per stare in 5" di telefono.

Veramente ci sono già da tempo telefoni con chip intel x86...
Anche i nuovi atom x3 vanno sui telefoni
walter sampei03 Settembre 2015, 12:06 #8
Originariamente inviato da: TheSim
sarà ma quando leggo Acer parto prevenuto.. saranno le centinaia di "pseudo-pc" con i quali riempiono i centri commerciali


quello che ho linkato io infatti e' asus, non acer

Originariamente inviato da: marcos86
Veramente ci sono già da tempo telefoni con chip intel x86...
Anche i nuovi atom x3 vanno sui telefoni


confermo, ho fatto comprare a mio fratello uno zenfone 2, e ne e' abbastanza contento.
Bestio03 Settembre 2015, 12:22 #9
Io vorrei un VERO pc ultraportatile X86 con tastiera QWERTY estraibile e funzionalità Smartphone.... Lo vedremo mai?

E pensare che una cosa simile l'hanno fatta 10 anni fa, gli mancava solo un modulo telefononico... Come mi manca il mio vecchio OqO...

Link ad immagine (click per visualizzarla)
bobafetthotmail03 Settembre 2015, 13:08 #10
Originariamente inviato da: djfix13
quella volta però il mercato tornerà a windows abbandonando di nuovo Android: mille personalizzazioni con un OS pieno, zero sbattimenti del perchè il produttore non mi fa gli aggiornamenti, zero sbattimenti nella compatibilità di cavi e accessori e drivers.
Questo non è un problema sentito dalla massa, ma solo da una minoranza spinta, quindi la vedo dura.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^