Windows 10 S su ARM: il primo PC di HP è più lento di un iPad

Windows 10 S su ARM: il primo PC di HP è più lento di un iPad

Arrivano i benchmark dei primi PC con la nuova piattaforma Windows 10 ARM. Il nuovo HP Envy x2 sembra non brillare in risultati con lo Snapdragon 835, almeno rispetto ad un iPad Pro.

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Tablet
WindowsApple
 

I produttori iniziano a lavorare sui primi prodotti con sistema ARM e Windows 10. HP è stata la prima ad esternare un PC con tale comparto hardware e soprattutto con a bordo il sistema operativo di Microsoft. Tom's Guide ha pubblicato da poco la recensione proprio del nuovo HP Envy x2, un prodotto convertibile che l'azienda ha deciso di proporre con un model LTE integrato ma soprattutto con il processore Snapdragon 835 permettendo la massima flessibilità in movimento cercando di aumentare l'autonomia rispetto ad un classico portatile con processore Intel.

Quello che si evidenzia però dalla recensione è il fatto che il nuovo convertibile di HP non sembrerebbe possedere una buona potenza di calcolo anzi lo Snapdragon sembrerebbe faticare soprattutto nelle velocità di utilizzo quotidiano rispetto ad un Surface Pro ma anche rispetto ad un iPad Pro. Osservando i risultati ottenuti eseguendo semplicemente un test di benchmark con Geekbench 4 si scopre il fatto che il nuovo HP Envy x2 ottiene un punteggio di 2.989 che risulta di molto inferiore a quello raggiunto da iPad Pro che ottiene 9.414.

La classifica mostra anche il risultato di un Surface Pro che riesce ad ottenere un punteggio di 8.652 e dunque ben più superiore rispetto al PC convertibile di HP. I numeri non sono tutti è chiaro ma di fatto a livello potenziale sembra proprio che lo Snapdragon 835 non riesce ad ottenere performance che possano realmente competere a livello prestazionale con gli altri PC o tablet presenti sul mercato.

Le prove comunque permettono anche di notare come nel nuovo PC Windows di HP non sia solo il processore ad ottenere risultati non esaltanti. Anche l'SSD risulta di tre volte inferiore come velocità di accesso rispetto a quanto ottenuto con l'unità presente sul Surface Pro di Microsoft. Altre prove effettuate su caricamenti quotidiani con Chrome, Netflix o anche il risveglio dalla modalità "Sleep" permettono di notare comunque qualche ritarod rispetto ad un Surface Pro. In questo caso Chrome riesce ad aprirsi in circa 9 secondi su HP Envy x2 mentre su Surface Pro in 2 secondi. Netflix su HP si accende in 6 secondi contro i 3 secondi su Surface Pro. Infine il risveglio da spento avviene in circa 25 secondi con il nuovo HP Envy x2 mentre su Surface Pro in 11 secondi.

Ricordiamo che il nuovo HP Envy x2 è in possesso oltre che di un processore Snapdragon 835 di Qualcomm, di un displau multi-touch da 12.3 pollici dalla risoluzione di 1920x1080 pixel, 128 GB di memoria flash, 4GB di RAM. Oltre a questo il convertibile presenta un sistema audio in collaborazione con Bang & Olufsen ma anche un peso di soli 698 grammi con autonomie di 22 ore almeno. Infine presente la versione di Windows 10 S che ricordiamo permette di offrire maggiore sicurezza e migliori prestazioni agli utenti grazie ad un sistema che permette di installare solamente applicazioni presenti sullo store di Microsoft.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
io7822 Marzo 2018, 16:51 #1
A dimostrazione che Windows su ARM fa schifo, certo potevano metterci un SSD decente invece di risparmiare su tutto
!fazz22 Marzo 2018, 17:01 #2
non ne sarei così sicuro, ho provato (poco per la verità giusto qualche mese fà il sample di un notebook con windows 10 completo e snap 845 e per un uso base era bello reattivo
coschizza22 Marzo 2018, 17:04 #3
Originariamente inviato da: io78
A dimostrazione che Windows su ARM fa schifo, certo potevano metterci un SSD decente invece di risparmiare su tutto


hai visto un test a parità di hardware? no, e quindi ti basi su cosa per dire una cosa simile? niente immagino.
mally22 Marzo 2018, 17:06 #4
Originariamente inviato da: io78
A dimostrazione che Windows su ARM fa schifo, certo potevano metterci un SSD decente invece di risparmiare su tutto


un ambiente desktop completo compatibile con tutto il software x86 paragonato ad un os che non riesce a modificare il numero di icone nel launcher o gestire la multiutenza...
CrapaDiLegno22 Marzo 2018, 17:29 #5
Articolo veramente da rabbrividire per la sua accuratezza in un sito di tecnologia che su questi argomenti dovrebbe spendere più di una paginetta di traduzione delle prove prese da un altro sito.

Non conoscendo il Surface Pro di MS, sono dovuto io andare a vedere cosa monta, visto che l'articoletto non lo riporta. Ebbene esiste in 3 configurazioni di CPU, quindi quale sia quella testata non mi sembra di vederlo nell'articolo: m3, i5 o i7?
Il confronto poi con un tablet è veramente ridicolo, visto che lo scopo di questo dispositivo è proprio quello di non essere un semplice tablet (per quello ce ne sono mille altri anche Android che vanno meglio).

Inoltre prima di scrivere qualcosa tanto per fare scalpore, un minimo di orgoglio vostro dovrebbe suggerivi di fare 2 test 2 in autonomia e di dare una circostanziata idea di cosa è il dispositivo di cui si va a parlare.
Della serie, a me non sembra che il prodotto HP sia in concorrenza con un iPad o il surface della MS né in prestazioni né in costi.
Provarlo contro un netbook che monta uno di quei "bellissimi" Atom che fanno fatica a spostare il puntatore sullo schermo di qualità infima?
Un portatile di fascia bassa che monta un Atom/Celeron?

Certo, no, meglio dire che il neo prodotto che apre le porte a Windows su HW non x86 è una m3rda perché non va come il pad top di gamma o il 2in1 più costoso della storia.

Un gran bell'articolo in linea con la serietà che avete oggi (ma di certo non quella che avevate un tempo). Non c'è alcun dubbio.

P.S: secondo me avete troppe bocche sa sfamare. Dimezzate il numero delle persone e fate in modo che chi rimane sappia fare il proprio lavoro in maniera seria e completa.
emiliano8422 Marzo 2018, 17:49 #6
non vorrei sbagliarmi, ma il test in questione gira' praticamente su ARM ma in emulazione X86 ... ti piace vincere facile? posci posci posci po po po
mattewRE22 Marzo 2018, 17:50 #7
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
...
Certo, no, meglio dire che il neo prodotto che apre le porte a Windows su HW non x86 è una m3rda perché non va come il pad top di gamma o il 2in1 più costoso della storia.


Il confronto credo sia semplicemente per fascia di prezzo. E questo prodotto cha schifo per il suo costo. Punto.
emiliano8422 Marzo 2018, 17:51 #8
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Articolo veramente da rabbrividire per la sua accuratezza in un sito di tecnologia che su questi argomenti dovrebbe spendere più di una paginetta di traduzione delle prove prese da un altro sito.

Non conoscendo il Surface Pro di MS, sono dovuto io andare a vedere cosa monta, visto che l'articoletto non lo riporta. Ebbene esiste in 3 configurazioni di CPU, quindi quale sia quella testata non mi sembra di vederlo nell'articolo: m3, i5 o i7?
Il confronto poi con un tablet è veramente ridicolo, visto che lo scopo di questo dispositivo è proprio quello di non essere un semplice tablet (per quello ce ne sono mille altri anche Android che vanno meglio).

Inoltre prima di scrivere qualcosa tanto per fare scalpore, un minimo di orgoglio vostro dovrebbe suggerivi di fare 2 test 2 in autonomia e di dare una circostanziata idea di cosa è il dispositivo di cui si va a parlare.
Della serie, a me non sembra che il prodotto HP sia in concorrenza con un iPad o il surface della MS né in prestazioni né in costi.
Provarlo contro un netbook che monta uno di quei "bellissimi" Atom che fanno fatica a spostare il puntatore sullo schermo di qualità infima?
Un portatile di fascia bassa che monta un Atom/Celeron?

Certo, no, meglio dire che il neo prodotto che apre le porte a Windows su HW non x86 è una m3rda perché non va come il pad top di gamma o il 2in1 più costoso della storia.

Un gran bell'articolo in linea con la serietà che avete oggi (ma di certo non quella che avevate un tempo). Non c'è alcun dubbio.

P.S: secondo me avete troppe bocche sa sfamare. Dimezzate il numero delle persone e fate in modo che chi rimane sappia fare il proprio lavoro in maniera seria e completa.


straquoto ... novella hwu 2000
Lampetto22 Marzo 2018, 17:56 #9
..poi qualcuno mi deve spiegare come si fa a confrontare un iPad che ha un sistema operativo da smartphone con Windows 10, mah...
mattewRE22 Marzo 2018, 18:00 #10
Originariamente inviato da: Lampetto
..poi qualcuno mi deve spiegare come si fa a confrontare un iPad che ha un sistema operativo da smartphone con Windows 10, mah...


iOS è sicuro più produttivo allo stato attuale che aspettare 9 secondi e 14 rispettivamente per aprire un browser e le mail. Neanche con il mio netbook di 10 anni fa ho prestazioni così scadenti. Se ho bisogno di Windows probabilmente è per applicazioni professionali (appunto non reperibili su iOS e Android) e quindi comunque ho bisogno di potenza, rendendo poso sensato questo porting.
Probabilmente conviene lasciare stare questo Windows 10 su ARM finché non sarà qualcosa di decente, per evitare di rovinarsi la piazza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^