Seagate annuncia la serie di hard disk Barracuda LP

Seagate annuncia la serie di hard disk Barracuda LP

In corrispondenza del giorno nazionale per la terra, il produttore americano lancia una nuova famiglia di dischi, destinati ad abbattere in modo considerevole i consumi energetici

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 09:29 nel canale Storage
Seagate
 

Con una mossa in puro stile marketing, Seagate, in occasione della giornata mondiale per la terra annuncia la prossima commercializzazione di una nuova famiglia di dischi, sotto il nome di Barracuda LP. La decisione di progettare una famiglia di unità che si caratterizzi non tanto per le performance quanto per i parchi consumi è una strada che alcune società, anche del settore, Western Digital su tutte, hanno già deciso di percorrere da tempo, con la propria serie Digital Caviar Green. Analogamente a quanto fatto dal competitor, Seagate si concentrerà sulla velocità di rotazione, ottimizzazione dei consumi e rumorosità di funzionamento per spingere la serie Barracuda LP.

Il lancio, ufficializzato ieri, prevede la presenza di 3 modelli, caratterizzati dalla capacità di 1, 1,5 e 2TB di capacità: ogni unità è stata progettata con piatti da 500GB, 32MB di buffer e una velocità di rotazione di circa 5900RPM. Nonostante Western Digital non abbia mai rivelato la velocità di rotazione dei piatti della propria serie Caviar Green dovrebbe essere compresa tra i 5400 e i 5700RPM: secondo quanto riportato da Seagate, la nuova famiglia introdotta non dovrebbe avere problemi a superare i modelli rivali dal punto di vista prestazionale. I primi modelli saranno commercializzati tra una settimana.

Secondo i dati forniti dal produttore i modelli hanno una rumorosità di 19dB in idle e di 20dB durante il funnzionamento, mentre il consumo è attestato tra i 3W, sempre in idle, e 5.6W durante il funzionamento. La nuova serie di dischi sarà commercializzata con un costo che parte dai 118 dollari americani per la versione da 1TB e arriva a 358 per il taglio da 2TB, passando dai 156 dollari per il modello da 1,5TB. Questa la pagina ufficiale sul sito del produttore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Wonder23 Aprile 2009, 10:47 #1
Ottimi per un NAS
g.luca86x23 Aprile 2009, 11:08 #2
certo che parlare di risparmio energetico su dispositivi che consumano di solito al massimo 8W per i più esosi mi sembra alquanto estremista come discorso... A questo punto perchè non eliminare del tutto i vari led che ci stanno su alimentatori, casse, monitor e tv quando sono accesi? si risparmierebbe molta più energia! Inoltre qui il risprmio energetico è dovuto al fatto che i giri sono limitati a meno di 6000: assurdo! Esistono già i western digital della serie gp che consumano al max 6W e circa 3W in idle mantenendo i 7200 giri... Patetica seagate...
GByTe8723 Aprile 2009, 11:26 #3
1 - I dischi consumeranno poco, ma sono i componenti più presenti (in un pc non di rado ne trovi più di due, io tra un po' ne avrò quattro), non sono usati solo nei pc (nas, dvd recorder con hdd, ecc)... in un nas 4 dischi vuol dire abbattere di tantissimo il consumo.

2 - Meno assorbimento vuol dire meno calore, e un hdd più freddo (nei limiti) è un hdd che ha bisogno di meno ventilazione (meno rumore, meno consumo da parte di ventole ecc) ed ha vita più lunga.

3 - Mai sentito parlare di concorrenza? È un bene che Seagate introduca i Barracuda LP, i GP caleranno ancora più di prezzo (si spera).

Inoltre, sai che un led consuma in media 60mW?

Non parliamo solo perchè abbiamo una tastiera sottomano pls.
MiKeLezZ23 Aprile 2009, 11:31 #4
Bisogna dargli atto che sono dei geni. Dove tutti per i loro "green power" usano i buon vecchi 5400 giri, questi di Seagate se ne escono con 5900 giri...

Non tanti di più, ma sicuramente quanto basta per fargli vincere un buon numero di benchmark dalle riviste del settore (certo, la cui utilità è tutta da verificare) e quindi "trappolare" qualche cliente in più...

Ora aspettiamo la concorrenza che ribatta con 6200 giri? Prima o poi torneremo di nuovo ai 7200...

:o)
g.luca86x23 Aprile 2009, 11:35 #5
beh lo so che i led consumano poco e che bastano anche 5-10mA per accenderli con tensioni poco superiori a 3V, a seconda del led. Il mio discorso voleva essere incentrato sul fatto che non si può spacciare un hard disk come a basso consumo semplicemente abbassando la velocità di rotazione massima e lasciando uguale il resto! In idle il consumo è uguale ai 7200! E' ovvio che se castro la velocità di rotazione dei piatti consumo meno ma non mi sembra una grande innovazione... pensavo facessero qualche cambio sulla circuiteria o altro...
GByTe8723 Aprile 2009, 11:46 #6
Perchè no scusa?

In ambiti dove le perfomance non sono la priorità (come può essere un nas, dove il collo di bottiglia, a meno di soluzioni specifiche, è la rete, o hdd di pura archiviazione) non hai grosse differenze.

Per esempio nel WD Elements c'è un GP da 1TB, e se lo tocchi con mano dopo due ore di copia è freddo. Lo stesso non potevo dire del Barracuda precedente, e non ne ho risentito in performance, essendo la velocità limitata comunque dal bus usb.
g.luca86x23 Aprile 2009, 11:54 #7
beh se non hai pretese sulle performance allora ok... il mio ragionamento era incentrato sul fatto di avere le migliori velocità con i consumi ridotti... se il nas è collegato con una ethernet a 100Mbit ok, la velocità max si raggiunge anche con dischi più lenti...
GByTe8723 Aprile 2009, 11:58 #8
Eh, sarebbe bello dimuire i consumi mantenendo le performance immutate

O si cambia drasticamente tecnologia, con vantaggi e svantaggi che ne consueguono (es: ssd) oppure si lima qualche cent di watt qua, si aumenta un po' la velocità la...
melu24 Aprile 2009, 10:30 #9
ci sono,da parecchie settimane, anche i Samsung Ecogreen Fe2 (spero di non sbagliare).

tutti questi dischi(che ormai sono molto più interessanti delle versioni veloci,dato che per la velocità ormai ci sono i NUOVI Ssd che sono imbattibili) sono però molto difficili da trovare sul mercato italiano(e chi li ha li vende a prezzi da rapina).

Io sto cercando un hd del genere da 1.5 TB (o 2TB,se non costassero una follia) ma non li trovo e comunque costano troppo.

!fazz24 Aprile 2009, 10:41 #10
Originariamente inviato da: g.luca86x
certo che parlare di risparmio energetico su dispositivi che consumano di solito al massimo 8W per i più esosi mi sembra alquanto estremista come discorso... A questo punto perchè non eliminare del tutto i vari led che ci stanno su alimentatori, casse, monitor e tv quando sono accesi? si risparmierebbe molta più energia! Inoltre qui il risprmio energetico è dovuto al fatto che i giri sono limitati a meno di 6000: assurdo! Esistono già i western digital della serie gp che consumano al max 6W e circa 3W in idle mantenendo i 7200 giri... Patetica seagate...


5w di risparmio x n dischi si fanno sentire in un data center dove gli hdd non sono due o tre ma qualche centinaio con un doppio risparmio sia per il consumo diretto che indirettamente per le minori richieste di refrigerazione)
e inoltre visto che wd ha fatto la serie gp per quale motivo seagate nn avrebbe dovuto buttarsi nel ramo? un pò di sana concorrenza

ps i led consumano un buon millesimo rispetto ad un hdd se non di meno ancora

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^