Samsung, al via la nuova fabbrica di chip V-NAND costata 13 miliardi di dollari

Samsung, al via la nuova fabbrica di chip V-NAND costata 13 miliardi di dollari

Importanti novità nel campo delle memorie NAND Flash: Samsung ha iniziato a produrre chip nella nuovissima fabbrica di Pyeongtaek, costata la bellezza di 13 miliardi di dollari. Servirà a far tornare i prezzi degli SSD ai livelli di qualche tempo fa?

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Storage
Samsung
 

Qualche tempo fa abbiamo esposto in forma di articolo ("Prezzi degli SSD in aumento - fino a +36% - : cosa sta succedendo?") le cause dei continui aumenti di prezzo dei chip NAND Flash, con ripercussioni ovvie sulle cifre da sborsare soprattutto per gli SSD, aumentati di importanti fattori percentuali nel corso dell'ultimo anno. Speculazione e scarsità di chip rispetto alla domanda sono le cause riassunte in breve, ma ci sono speranze che qualcosa possa cambiare.

Samsung ha dato il via alla produzione in massa di chip 64-layer 256Gb V-NAND, proprio quelli usati nella più recente produzione SSD, ma la vera novità è che questi sono prodotti dalla nuovissima fabbrica di Pyeongtaek, che quindi va ad aggiungere la propria produzione a quella già esistente. Gli investimenti sono stati davvero ingenti, qualcosa come 13 miliardi di dollari, motivo per cui si tratta veramente di una produzione in volumi elevatissimi, che potrebbero appunto portare novità in tutto il mercato NAND Flash.

Samsung

Anzi, volendo aggiungere una considerazione, possiamo dire che a beneficiarne potrebbe essere proprio il mercato SSD, poiché i chip NAND Flash di quel tipo non sono adottati, o almeno non ancora, negli smartphone. I telefoni sono anche loro avidi di chip NAND Flash e, considerando quanti se ne vendono nel mondo, costituiscono una fetta non indifferente nel mercato dei chip memoria, ma si è soliti integrare soluzioni meno raffinate e performanti.

Ora servirà attendere un po' di tempo per capire se e come i prezzi degli SSD subiranno qualche cambiamento, anche in virtù del fatto che anche altri produttori hanno in programma di aumentare il volume di chip prodotti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^