Crossbar presenta RRAM: 1TB di dati su singolo chip a velocità 20 volte superiori

Crossbar presenta RRAM: 1TB di dati su singolo chip a velocità 20 volte superiori

Crossbar è una startup californiana che ha perfezionato i lavori su un'interessante tecnologia per lo storage di domani

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Storage
 

L'acronimo RRAM sta per Resistive RAM e indica una nuova tecnologia di storage che consente di avere enormi quantitativi di memoria all'interno di package di dimensioni ridotte. Dopo l'annuncio di Samsung di ieri riguardo alle memorie NAND tridimensionali, sembra che gli sforzi dei produttori siano destinati a colmare i difetti più evidenti delle attuali tecnologie a stato solido.

Crossbar Resistive RAM, tecnologia SSD Storage

Ma l'annuncio di Crossbar va ben oltre, dal momento che la giovanissima start-up ha sviluppato una tecnologia avanzatissima di memoria non-volatile che consente di inserire fino a 1TB di dati in un singolo chip. Quest'ultimo vanta valori di consumo energetico ridotti e, se tutto questo non bastasse già, consentirebbe di avere velocità fino a 20 volte superiori rispetto alle tecnologie NAND tradizionali e una durata nel tempo di 10 volte maggiore.

Resistive RAM, come riportato da HotHardware, potrebbe consentire di avere 1TB in un singolo chip da 200mm² di superficie. Crossbar sostiene che la tecnologia si basa su un'implementazione più semplice delle varie componenti all'interno del SoC.

Grazie alla sua semplice struttura infatti, RRAM può essere inserita su più strati all'interno dello stesso chip, consentendo addirittura anche più di 1TB di memoria all'interno dello stesso package. I vari strati sono controllati da un altro singolo chip, caratteristica che Crossbar definisce come esclusiva.

"Le memorie non-volatili sono onnipresenti oggi in qualità di tecnologia di storage alla base di un mercato grande migliaia di miliardi di dollari, che parte dai tablet e le pendrive USB e arriva ai sistemi di storage enterprise", ha dichiarato George Minassian, CEO di Crossbar. "Le tecnologie attuali si scontrano con barriere di entità significativa ogni volta che vengono utilizzati processi produttivi sempre più piccoli ed avanzati. La nostra tecnologia alla base di RRAM è invece semplice da produrre e già pronta per la commercializzazione. È un momento di svolta per l'intera industria delle memorie a stato solido."

C'è da considerare che di annunci come questi se ne leggono a cadenza quasi regolare riguardo a tecnologie che dovrebbero cambiare il mondo in tempi brevi. Tuttavia fra la fase di progettazione e la realizzazione vera e propria dei nuovi prodotti spesso passano anni, per non dire che altrettanto spesso si traducono in un buco nell'acqua, non vedendo mai la luce nel mercato consumer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7708 Agosto 2013, 09:42 #1
ARE YOU FUKIN' KIDDING ME?!?

Questa è notevole sul serio!
Ma come tranfer rate? E come resistenza all'usura?
coschizza08 Agosto 2013, 09:55 #2
Originariamente inviato da: demon77
ARE YOU FUKIN' KIDDING ME?!?

Questa è notevole sul serio!
Ma come tranfer rate? E come resistenza all'usura?


questo non si puo sapere fino a quando non mostreranno in dettaglio la tecnologia che hanno usato perche ora in sviluppo ci sono svariate versioni delle RRAM e portate avanti da piu aziende.
Ma di principio le RERAM rispetto le NAND sono molto piu veloci non hanno problemi di dover usare strumenti come il trim e hanno una durata che è molto superiore alle nand migliori (in letteratura ci sono celle in sviluppo che gia 1-2 anni fa mostravano una durata di 100 Milioni o + di cicli).

Per capirci le RERAM sono l'anello di congiunzione fra la ram di sistema e i dischi SSD, quindi sono un salto avanti enorme rispetto alla tecnologia attuale anche se prendiamo come confronto le nand 3d appena annunciate da samsung.
GabrySP08 Agosto 2013, 09:55 #3
consiglierei una spruzzatina di grafene, in modo da metterci 100TB e andare 2000 volte più veloce[cit.]
Nazgul198708 Agosto 2013, 09:57 #4
C'è scritto "rispetto alle tecnologie NAND tradizionali e una durata nel tempo di 10 volte maggiore."
Quasi sicuramente andranno su PCI-E perchè il SATA3 sarà un cono di bottiglia se è vero che questi RRAM vanno 20 volte più velocemente della NAND.
Son proprio curioso di sapere i prezzi, dato che la stampa sul silicio occupa 77mm² contro i 167mm² della NAND, a parità di Giga deve costare l'esatta metà a rigor di logica... ma so già che non sarà così....
Mah.... vedremo....
Khronos08 Agosto 2013, 10:07 #5
RRam - Wikipedia. (click) questa roba è già realtà da un pezzo, solo che non possono buttar via al volo tutto lo studio sulle Nand, devono prima smaltire i pezzi e poi farci ricomprare tutto fra 2 o 3 anni.
frankie08 Agosto 2013, 10:38 #6
Chiunque abbia nel cassetto unatecnologia rivoluzionaria, non la butterebbe sul mercato tutta in un botto, ma poco alla volta. Comunque arriva!
Cappej08 Agosto 2013, 12:01 #7
Originariamente inviato da: GabrySP
consiglierei una spruzzatina di grafene, in modo da metterci 100TB e andare 2000 volte più veloce[cit.]


quoto !
Italia 108 Agosto 2013, 12:24 #8
Ecco come arriveremo al limite dei 64bit...

Ma... la MRAM che fine ha fatto ?
Bivvoz08 Agosto 2013, 12:30 #9
Originariamente inviato da: Khronos
RRam - Wikipedia. (click) questa roba è già realtà da un pezzo, solo che non possono buttar via al volo tutto lo studio sulle Nand, devono prima smaltire i pezzi e poi farci ricomprare tutto fra 2 o 3 anni.


Tra l'altro credo che questa tecnologia spazzarebbe via gli hdd meccanici, almeno dal mercato consumer, forse resterebbero nel mondo dei grandi storage.

Originariamente inviato da: Italia 1
Ecco come arriveremo al limite dei 64bit...


Ma quello non tocca molto lo storage, interessa più la memoria di sistema e le dimensioni dei file
Comunque per alcune applicazioni particolari lo abbiamo superato da un pezzo
marchigiano08 Agosto 2013, 13:58 #10
Originariamente inviato da: Khronos
RRam - Wikipedia. (click) questa roba è già realtà da un pezzo, solo che non possono buttar via al volo tutto lo studio sulle Nand, devono prima smaltire i pezzi e poi farci ricomprare tutto fra 2 o 3 anni.


Originariamente inviato da: frankie
Chiunque abbia nel cassetto unatecnologia rivoluzionaria, non la butterebbe sul mercato tutta in un botto, ma poco alla volta. Comunque arriva!


allora facciamo così: non compriamo più ssd finchè non escono con i rram piuttosto rimetto su l'hitachi da 2.5"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^