A7 Turbo SSD, i nuovi SSD Apacer ad alte prestazioni

A7 Turbo SSD, i nuovi SSD Apacer ad alte prestazioni

Presentati da Apacer due nuovi modelli di Solid State Drive, accomunati dall'appartenenza alla famiglia A7 Turbo SSD e dalle prestazioni decisamente interessanti

di pubblicata il , alle 14:15 nel canale Storage
 

Apacer

Apacer ha presentato una nuova famiglia di Solid State Drive, contraddistinta fra l'altro da un look che ricorda la trama della fibra di carbonio. Estetica a parte, che poco o nulla può interessare a chi è alla ricerca delle prestazioni, i nuovi dischi sono contraddistinti dalla sigla A7 Turbo SSD, per sottolineare ancora più incisivamente il richiamo alle elevate prestazioni.

Equipaggiato con chip di tipo MLC, Multi Level Cell, i dischi della famiglia A7 Turbo fanno uso di controller Samsung e vengono forniti con una memoria cache da 128MB, utile per il miglioramento delle prestazioni nelle operazioni ordinarie.

Le unità sono disponibili nei tagli da 128GB e 256GB, mentre per quanto riguarda le prestazioni si parla di 230MB al secondo in lettura e 200MB al secondo in scrittura.  Buone notizie anche sul fronte del consumo energetico: Apacer dichiara infatti valori nell'ordine di 0,26 watt in piena operatività e 0,15 watt in idle. Completa le specifiche fino ad ora disponibili la presenza di un sistema definito SSD+ Optimizer, di fatto un algoritmo di wear leveling per allungare la vita dell'unità, studiato per distribuire in modo uniforme le scritture nelle singole celle memoria.

Nessuna indicazione, per ora, riguardante il prezzo per l'utente finale, mentre la dotazione dovrebbe comprendere Acronis True Image, un software per facilitare l'operazione di migrazione dei dati da un disco qualsiasi all'unità A7 Turbo SSD.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ivano44426 Agosto 2009, 14:18 #1
prezzo??
rollo8226 Agosto 2009, 14:18 #2
senza prezzo si può dir poco...
dateme_un_nick26 Agosto 2009, 14:34 #3
sui 500 dollari australiani il 128 gb ....troppo caro
ivano44426 Agosto 2009, 14:35 #4
finche resteranno su questi prezzi l'utente medio preferira senpre gli hd tradizionali
AceGranger26 Agosto 2009, 14:49 #5
Originariamente inviato da: rollo82
senza prezzo si può dir poco...


gia si sa che monta il controller Samsung, quindi gia non partiamo benissimo....

Originariamente inviato da: ivano444
finche resteranno su questi prezzi l'utente medio preferira senpre gli hd tradizionali


l'utente medio ha imparato a guardare solo i GB, e il metro di misura che usa per valutare gli SSD è quello, anche se poi a conti fatti non se ne fa un cavolo; pero il piu grosso va di moda.

è come scegliere le schede video in base alla memoria installata, 1GB su entry lvl >>> 515 Mb su medium

Se si guarda il prezzo/Prestazioni è schifosamente a favore di un SSD
Simedan198526 Agosto 2009, 14:59 #6
Ragazzi nn manca molto alla scesa dei prezzi .......perche ormai tanti produttori li stanno producendo.Nel giro di 6 mesi spero in uno da 256 a 300 euriiiiiiii
calabar26 Agosto 2009, 16:00 #7
Beh, il prezzo mi sembra allineato alla concorrenza.
500 dollari australiani sono meno di 300 euro, se quelle prestazioni sono reali non mi pare che questo prodotto si piazzi male.

Su quella fascia di prezzo troviamo anche l'x25-M intel, ma la versione 80GB, e le prestazioni in scrittura mi sembrano molto inferiori.
Qualcuno più esperto di me sa confrontarlo meglio con altri prodotti sul mercato?
AceGranger26 Agosto 2009, 16:16 #8
Originariamente inviato da: calabar
Beh, il prezzo mi sembra allineato alla concorrenza.
500 dollari australiani sono meno di 300 euro, se quelle prestazioni sono reali non mi pare che questo prodotto si piazzi male.

Su quella fascia di prezzo troviamo anche l'x25-M intel, ma la versione 80GB, e le prestazioni in scrittura mi sembrano molto inferiori.
Qualcuno più esperto di me sa confrontarlo meglio con altri prodotti sul mercato?


X25-M da 80 GB viene 180 euro + ss.

Quelle sono le velocita dichiarate, nella realta dei fatti il controller Samsung non si comporta cosi.

A livello prestazionale sta sotto l'Intel e sta sotto agli SSD equipaggiati con il controller Indilinx.

di certo non ha i problemi degli SSD di vecchia generazione, ma fra i 3 è il meno prestante
Lotharius26 Agosto 2009, 16:27 #9
Interessante, sperando che non costi uno sproposito... E il consumo è davvero ridicolo :-D
Però c'è qualcosa che non torna: l'algoritmo di wear levelling dell'SSD Optimizer+ non dovrebbe essere contenuto ed operante in modo nativo in Windows 7? Se così non fosse tutti gli altri SSD avrebbero una vita media davvero breve... Però in questo caso, se il wear levelling è attivo sia su 7 che nella logica dell'SSD, quale dei due lavora davvero? Non fanno a cazzotti fra loro?
Grillo.M26 Agosto 2009, 16:29 #10
Originariamente inviato da: calabar
se quelle prestazioni sono reali non mi pare che questo prodotto si piazzi male.


Le prestazioni sono ovviamente reali, peccato non sia specificato l'ambito (o meglio lo scenario) nel quale sono state ottenute.
Al termine di ogni notizia sugli ssd (ma anche per gli hd normali vale lo stesso) andrebbe detto che le prestazioni variano in funzione della dimensione dei file letti o scritti altrimenti è solo pubblicità e tutti i prodotti così facendo risultano essere ottimi anzi questo ssd sarebbe addirittura meglio di un Intel G2!
Poi giustamente cadono tutti dalle nuvole quando leggono i 20MB/s del loro ssd sui file piccoli.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^