Le prime schede video Intel Xe in arrivo a metà 2020: saranno consumer o per data center?

Le prime schede video Intel Xe in arrivo a metà 2020: saranno consumer o per data center?

Nuove conferme, per quanto non ufficiali, circa il debutto delle prime soluzioni Intel della famiglia Xe. Sarà nel mese di giugno del prossimo anno che Intel le introdurrà inizialmente, ma non sappiamo quale mercato verrà privilegiato

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Schede Video
IntelAMDNVIDIAXeon
 

Anche Digitimes posiziona per la metà del 2020 il periodo di lancio delle prime GPU discrete sviluppate da Intel. A tale informazione si era arrivati già nelle scorse settimane, con Raja Koduri di Intel che aveva pubblicato la foto della targa della propria automobile facendo intendere che per giugno 2020 ci sarebbero state novità dal versante delle soluzioni Intel Xe.

Secondo la fonte la nuova gamma di GPU sarà costruita con tecnologia produttiva a 10 nanometri, per passare poi nel 2021 all'utilizzo del processo produttivo a 7 nanometri abbinando tecnologia Intel Foveros 3D.

Resta da capire a quali mercati saranno destinati le prime GPU Intel della famiglia Xe: consumer o professionale? E' facile immaginare che Intel possa scegliere di dare priorità al secondo, abbinando le nuove GPU alla propria offerta di CPU della famiglia Xeon per i datacenter, Questo permetterebbe all'azienda americana di offrire una piattaforma completa, con l'obiettivo di ricercare nuove opportunità di business in un mercato ricco e in espansione come quello dei data center, dell'intelligenza artificiale e del machine learning.

intel_xe_roadmap.jpg

D'altro canto uno degli obiettivi dichiarati di Intel è quello di offrire soluzioni GPU anche per il mercato consumer, andando in questo modo a porre sotto pressione competitiva tanto AMD come NVIDIA. Un buon obiettivo per Intel sarebbe quello di riuscire a proporre soluzioni competitive nel segmento di fascia media del mercato, quello dei prodotti sino a circa 300€ di costo: in questo modo potrebbe beneficiare di volumi di vendita elevati vista la domanda dei consumatori e dei clienti, senza correre il rischio di andare sulla fascia più alta con un prodotto non sufficientemente competitivo.

Il Computex 2020 di Taipei, all'inizio del mese di giugno, sembra quindi sempre più candidato a diventare cornice per importanti annunci anche dal punto di vista delle schede video. Che siano consumer o per datacenter lo vedremo nei prossimi mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aldo87mi17 Ottobre 2019, 15:06 #1
Speriamo che faranno anche il Ray tracing queste schede video Intel
Gringo [ITF]17 Ottobre 2019, 17:53 #2
Saranno con Raytracing in Hardware implementato in una struttura unificata, sarà solo da vedere le caratteristiche di potenza delle versioni Entusiast... tipo 2 RTX 2080 TI SUPER in SLI......:3
cignox118 Ottobre 2019, 09:09 #3
Sono molto curioso di vedere cosa tireranno fuori. Da un lato, mi verrebbe da pensare che entrare nel mercato GPU consumer contro nVidia e AMD sia un azzardo pazzesco, anche se mirassero solo alla fascia media, mentre aggiungere una GPU al mercato professionale, dove giá sono leader, potrebbe essere vincente.
Dall'altra mi verrebbe da dire che se avessero tra le mani una GPU anche solo discreta, ma con una unitá RT superiore alla concorrenza, potrebbero provare a sfruttare la carenza di GPU RT per infilarsi nel mercato. Lo abbiamo giá visto in passato, quando nVidia ha schiacciato 3dfx puntando sul giusto cavallo.

La mia speranza sia che nel tardo 2020 saltino con il piede giusto sul treno RT (che non possono proprio ignorare, arrivando con una architettura completamente nuova) e sfruttino il fatto che non devono necessariamente garantire una eccessiva compatibilitá con il passato: questo significa una architettura e driver potenzialmente piú semplici e una libertá di focalizzarsi sulle tecnologie moderne.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^