AREZ Strix sarà il brand ASUS per le schede video Radeon?

AREZ Strix sarà il brand ASUS per le schede video Radeon?

Al momento è solo una indiscrezione, effetto pratico del nuovo GeForce Partner Program di NVIDIA: le schede ASUS con GPU Radeon rinominate con il nuovo marchio AREZ Strix

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Schede Video
ASUSROGStrixNVIDIAGeForceAMDRadeon
 

Da alcune settimane a questa parte una polemica ha caratterizzato NVIDIA e il proprio GeForce Partner Program, iniziativa messa in atto dall'azienda americana per meglio collaborare con i propri partner produttori di schede video della famiglia GeForce.

Per come è strutturato, alla luce delle informazioni disponibili, questo programma di fatto impone un rapporto in esclusiva da parte del produttore di schede video con NVIDIA per quanto riguarda l'utilizzo di GPU di quest'ultima in specifiche famiglie di prodotti. Quello che si prevede si assisterà sul mercato sarà una progressiva uscita di scena delle GPU non NVIDIA da alcune famiglie di schede video che storicamente sono state proposte agli appassionati di videogiochi. Chi aderisce al GPP oerrebbe alcuni vantaggi in termini di allocazione dei chip video, oltre che di iniziative marketing da sviluppare assieme ad NVIDIA

Un primo effetto concreto potrebbe quindi essere la creazione di nuovi brand gaming, specifiamente dedicati alle schede video AMD. Il sito Videocardz riporta, a questo indirizzo, quella che è riportata come una indiscrezione in merito: ASUS potrebbe infatti introdurre un nuovo brand, quello AREZ, specifico per le schede video gaming basate su GPU AMD Radeon.

Nello specifico queste schede adotteranno il nome AREZ Strix, andando a porsi in diretta contrapposizione con le schede video ASUS ROG Strix che saranno unicamente basate su GPU NVIDIA. In questo modo ASUS rispetterebbe il requisito del GeForce Partner Program con la famiglia di prodotti ROG Strix, potendo continuare a proporre schede video basate su GPU AMD Radeon servendosi di altro marchio.

E' ipotizzabile che anche altri produttori impegnati tanto con soluzioni NVIDIA GeForce come con quelle AMD Radeon possano adottare una strategia simile. Già ora alcuni modelli con GPU Radeon sono usciti dai branding interni collegati alle proposte destinate ai videogiocatori più appassionati. Tutto questo è legato unicamente ad iniziative di marketing e di posizionamento di prodotto e non ha a che vedere con le caratteristiche tecniche delle schede, ma non è difficile ipotizzare che una mossa di questo tipo possa creare quantomeno confusione tra i consumatori e gli appassionati di videogiochi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz07 Aprile 2018, 10:31 #1
Stai a vedere adesso che per AMD si inventano nomi nuovi e tutti pensano "wow che nome nuovo figo, sicuramente sono meglio di quelle vecchie"
Gyammy8507 Aprile 2018, 10:48 #2
Originariamente inviato da: Bivvoz
Stai a vedere adesso che per AMD si inventano nomi nuovi e tutti pensano "wow che nome nuovo figo, sicuramente sono meglio di quelle vecchie"


Ok ma basta che ci scrivano accanto "p0ver0h" o "peasant" altrimenti nvidia si arrabbia

Badum-tssss
lucusta07 Aprile 2018, 10:50 #3
..ed ora la gente si dovrebbe chiedere perchè ASUS non abbia fatto il nuovo marchio per Nvidia, lasciando il ROG alle soluzioni AMD, visto che l'esplicita richiesta d'nvidia, secondo alcuni, sarebbe solo quella, "innocente", di avere un marchio esclusivo per le sue soluzioni gaming, distinte da quelle degli altri produttori.
vuoi un marchio solo per te, fanne uno nuovo.

la richiesta, come si vedrà nei prossimi mesi, è quella di appropriarsi dei marchi già in essere ed escludere AMD (ed Intel) da questi;
marchi già ben conosciuti dagli appassionati e che quindi non devono essere spinti dal marketing.
in questo modo sfruttano, per la vendita, la fedelizzazione della clientela meno informata dei fatti.

già non acquistavo più prodotti ASUS per la scarsa qualità, adesso ho un motivo in più per evitare marchi che collaborano attivamete a pratiche di mercato anticoncorrenziali;
e con questa avranno la stessa sorte anche Gigabyte ed MSI.
è l'unico modo che si ha per boicottare queste pratiche visto che, come acquirenti, direttamente non si può intervenite contro chi le inventa, ma lo si può fare contro chi le opera collaborando;
loro non vendono, nvidia non vende a loro chip e forse capirà che per rimanere sul mercato devi dare prodotti di qualità al giusto prezzo, non cercare d'influenzare gli acquirenti vendendo solo fumo.

un conto sono le lucine in qualsiasi angolo, un conto è costringere il cliente a scelte imposte che portano alla fine, ad un solo scopo:
aumentare indiscriminatamente i prezzi grazie ad un monopolio de facto.

ma tanto oggi il nuovo specchietto per le allodole è il ray tracing in real time ed abbindoleranno con questo meme gli sprovveduti che non capiscono che come minimo, e solo per qualche effettino di luce, sono necessari HW dedicati (i tensor core in questo caso) che ben difficilmente saranno messi a breve in produzione mainstream nel mondo consumer, spacciando quindi una media da neppure 5TF capace di eseguire un lavoro che ne richiede 50...

gli unici che saranno contenti saranno quelli che non capiscono che domani pagheranno di più sia nvidia che AMD;

più marketing significa solo più costi... il marketing non da nuessun plus tecnologico... è solo fumo negli occhi degli abbindolabili.
i costi su un prodotto li paga sempre chi compra;
indifferentemente dal marchio del produttore del chip, visto che oggi ASUS dovrà pubblicizzare e spendere per AREZ e che se non fai parte del GPP ti troverai senza supporto diretto ed aiutini nvidia, aumentando conseguentemente le tue spese e quindi il costo finale, mentre, anchese ne fai parte, pagherai comunque chip più cari, perchè nvidia aumenterà i costi di questi a tutti per sovvenzionare il programma GPP.

Nvidia insomma con questa pratica ha aumentato il peso del costo della variabile marketing a tutto il settore, direttamente o indirettamente e solo per proprio unico vantaggio e a discapito di chi compra, cercando di annichilire la concorrenza...
ed un mercato senza concorrenza aumenta i costi e latita nello sviluppo tecnologico di soluzioni nuove.

questa filippica è per dire che Nvidia fa sempre tutto il contrario di quello che dice: non sta dalla parte dei giocatori, ma degli azionisti e basta.
Gyammy8507 Aprile 2018, 10:55 #4
Originariamente inviato da: lucusta
..ed ora la gente si dovrebbe chiedere perchè ASUS non abbia fatto il nuovo marchio per Nvidia, lasciando il ROG alle soluzioni AMD, visto che l'esplicita richiesta d'nvidia, secondo alcuni, sarebbe solo quella, "innocente", di avere un marchio esclusivo per le sue soluzioni gaming, distinte da quelle degli altri produttori.
vuoi un marchio solo per te, fanne uno nuovo.

la richiesta, come si vedrà nei prossimi mesi, è quella di appropriarsi dei marchi già in essere ed escludere AMD (ed Intel) da questi;
marchi già ben conosciuti dagli appassionati e che quindi non devono essere spinti dal marketing.
in questo modo sfruttano, per la vendita, la fedelizzazione della clientela meno informata dei fatti.

già non acquistavo più prodotti ASUS per la scarsa qualità, adesso ho un motivo in più per evitare marchi che collaborano attivamete a pratiche di mercato anticoncorrenziali;
e con questa avranno la stessa sorte anche Gigabyte ed MSI.
è l'unico modo che si ha per boicottare queste pratiche visto che, come acquirenti, direttamente non si può intervenite contro chi le inventa, ma lo si può fare contro chi le opera collaborando;
loro non vendono, nvidia non vende a loro chip e forse capirà che per rimanere sul mercato devi dare prodotti di qualità al giusto prezzo, non cercare d'influenzare gli acquirenti vendendo solo fumo.

un conto sono le lucine in qualsiasi angolo, un conto è costringere il cliente a scelte imposte che portano alla fine, ad un solo scopo:
aumentare indiscriminatamente i prezzi grazie ad un monopolio de facto.

ma tanto oggi il nuovo specchietto per le allodole è il ray tracing in real time ed abbindoleranno con questo meme gli sprovveduti che non capiscono che come minimo, e solo per qualche effettino di luce, sono necessari HW dedicati (i tensor core in questo caso) che ben difficilmente saranno messi a breve in produzione mainstream nel mondo consumer, spacciando quindi una media da neppure 5TF capace di eseguire un lavoro che ne richiede 50...

gli unici che saranno contenti saranno quelli che non capiscono che domani pagheranno di più sia nvidia che AMD;

più marketing significa solo più costi... il marketing non da nuessun plus tecnologico... è solo fumo negli occhi degli abbindolabili.
i costi su un prodotto li paga sempre chi compra;
indifferentemente dal marchio del produttore del chip, visto che oggi ASUS dovrà pubblicizzare e spendere per AREZ e che se non fai parte del GPP ti troverai senza supporto diretto ed aiutini nvidia, aumentando conseguentemente le tue spese e quindi il costo finale, mentre, anchese ne fai parte, pagherai comunque chip più cari, perchè nvidia aumenterà i costi di questi a tutti per sovvenzionare il programma GPP.

Nvidia insomma con questa pratica ha aumentato il peso del costo della variabile marketing a tutto il settore, direttamente o indirettamente e solo per proprio unico vantaggio e a discapito di chi compra, cercando di annichilire la concorrenza...
ed un mercato senza concorrenza aumenta i costi e latita nello sviluppo tecnologico di soluzioni nuove.

questa filippica è per dire che Nvidia fa sempre tutto il contrario di quello che dice: non sta dalla parte dei giocatori, ma degli azionisti e basta.


Il ray-tracing per nvidia tradotto vuol dire "effetti gameworks in metro exodus attivabili solo con volta altrimenti 5 fps di default per tutti gli altri", come fece già per metro 2033, dato che era fresca di acquisizione di ageia.

Per il gpp, è tutta una manovra per rastrellare i vendor, ma si era capito da subito, solo che io e te siamo fanboy e facciamo solo disinformazione
bagnino8907 Aprile 2018, 12:40 #5
Originariamente inviato da: lucusta
...
questa filippica è per dire che Nvidia fa sempre tutto il contrario di quello che dice: non sta dalla parte dei giocatori, ma degli azionisti e basta.


Invece AMD li regala CPU e GPU, pensa come siamo fortunati.
lucusta07 Aprile 2018, 12:52 #6
A guadare quello che offrono gli altri, non li regala certo, ma poco ci manca.
Strano che oggi potrai acquistare un processore mainstream octacore di tutto rispetto quando un anno fa non ci compravi che un quad core senza HT.
E stessa cosa con le GPU;
Cerca di convincere i possessori di 480 8GB che le hanno acquistate a 230 euro veri che le loro schede sono farlocche, mentre ti vendevano le 1060 3GB a 250 euro.

sintopatataelettronica07 Aprile 2018, 12:59 #7
Originariamente inviato da: lucusta
Cerca di convincere i possessori di 480 8GB che le hanno acquistate a 230 euro veri che le loro schede sono farlocche, mentre ti vendevano le 1060 3GB a 250 euro.


Quei fortunati (invidia).. visto che adesso le RX costano più del doppio di quella cifra (pure le 480 anche se son modelli vecchi)..

A pensare che più di anno fa non ho comprato una rx 580 8gb a quel prezzo (erano appena uscite.. mi son detto: aspettiamo che calino di qualche euro ancora).. o una 4gb a 199 euro... mi sto ancora mangiando le mani
OvErClOck8207 Aprile 2018, 13:37 #8
Originariamente inviato da: bagnino89
Invece AMD li regala CPU e GPU, pensa come siamo fortunati.


argomentazioni da asilo nido, complimenti

''specchio riflesso'' gne gne
johnp198307 Aprile 2018, 13:59 #9
Originariamente inviato da: lucusta
A guadare quello che offrono gli altri, non li regala certo, ma poco ci manca.
Strano che oggi potrai acquistare un processore mainstream octacore di tutto rispetto quando un anno fa non ci compravi che un quad core senza HT.
E stessa cosa con le GPU;
Cerca di convincere i possessori di 480 8GB che le hanno acquistate a 230 euro veri che le loro schede sono farlocche, mentre ti vendevano le 1060 3GB a 250 euro.


E secondo te se Intel vendeva quelle cpu a quei prezzi, la colpa di chi era? Di un'azienda che mira a fare lucro (come fà e ha fatto la stessa AMD, forse qui i giovanotti si sono scordati gli FX con molti sbloccato del periodo d'oro AMD a 800€ e più... io no) o di AMD che prima di Ryzen ha inanellato serie su serie di CPU inferiori alla concorrenza (evito di usare il termine fail, così non vi và il sangue alla testa)?

E nonostante siano passati quasi dieci anni, rimane il gap in IPC con Intel (nonostante abbia proposto come si dice in giro... la stessa cpu aumentando di 5% le performance a ogni uscita)... tanto che AMD ha scelto la via del multicore e della parallelizzazione dei carichi. Scelta che può smuovere un pò il mercato... ma peccato per Ryzen 2 che si è dimostrato solo un affinamento del processo produttivo e che porta una manciata di Mhz in più di oc... ma niente miglioramenti di IPC a parità di clock (rispetto a ryzen 1 e ad intel ovviamente)...

Tornando IT... vi lamentate che Asus, msi o chi per altri hanno escluso le radeon dalle serie gaming... quando fino a 10 giorni fa si sbeffeggiava chi comprava una scheda "gayming" (ricordo ancora benissimo il nomignolo che girava nelle discussioni aemmedì. Poi avete detto che i produttori avrebbero offerto soluzioni "di merda" (anche qui cito a memoria) per le schede amd, con dissipazioni ridicole, sezioni di alimentazione farlocche etc. (ma allora le gayming erano buone?! ). Adesso che annunciano una nuova serie gayming esclusiva per aemmedì... criticate pure questo?!

Boh... io lo ripeto... ho sempre amato i prodotti aemmedì... sopratutto radeon, ma "odiato" i fanz che ne infestano le relative discussioni su questo ed altri forum.



Originariamente inviato da: OvErClOck82
argomentazioni da asilo nido, complimenti

''specchio riflesso'' gne gne


Mi sa che la sospensione di qualche settimana fa non ti è bastata...

tu cosa hai portato alla discussione?
bagnino8907 Aprile 2018, 15:11 #10
Originariamente inviato da: lucusta
A guadare quello che offrono gli altri, non li regala certo, ma poco ci manca.
Strano che oggi potrai acquistare un processore mainstream octacore di tutto rispetto quando un anno fa non ci compravi che un quad core senza HT.
E stessa cosa con le GPU;
Cerca di convincere i possessori di 480 8GB che le hanno acquistate a 230 euro veri che le loro schede sono farlocche, mentre ti vendevano le 1060 3GB a 250 euro.


Grazie AMD, davvero. Appena posso vado a dire una preghiera a Lisa Su per la sua bontà e magnanimità.

Originariamente inviato da: OvErClOck82
argomentazioni da asilo nido, complimenti

''specchio riflesso'' gne gne


Da che pulpito!

Originariamente inviato da: johnp1983
E secondo te se Intel vendeva quelle cpu a quei prezzi, la colpa di chi era? Di un'azienda che mira a fare lucro (come fà e ha fatto la stessa AMD, forse qui i giovanotti si sono scordati gli FX con molti sbloccato del periodo d'oro AMD a 800€ e più... io no) o di AMD che prima di Ryzen ha inanellato serie su serie di CPU inferiori alla concorrenza (evito di usare il termine fail, così non vi và il sangue alla testa)?


No no, dillo pure FAIL... Epico, per giunta.

Originariamente inviato da: johnp1983
tu cosa hai portato alla discussione?


Non ha portato nulla, ma c'è da dire che la locusta è davvero difficile da battere in tal senso... Anche se il meglio in assoluto lo tira fuori su Tom's.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^