AMD, nuove Mobility Radeon HD 4860 e 4830 a 40nm

AMD, nuove Mobility Radeon HD 4860 e 4830 a 40nm

Presentate in occasione del CeBIT due nuove GPU per sistemi notebook di fascia alta, le prime ad essere prodotte a 40 nanometri

di pubblicata il , alle 12:30 nel canale Schede Video
AMDRadeon
 

In occasione del CeBIT di Hannover anche AMD, oltre a NVIDIA, ha annunciato una nuova linea di GPU destinate al segmento mobile. Si tratta delle soluzioni Mobility Radeon HD 4860 e 4830, realizzate con processo produttivo a 40 nanometri.

La base di queste due nuove GPU è la soluzione RV740, con le seguenti caratteristiche: troviamo innanzitutto 640 stream processor al posto degli 800 di RV770 e l'interfaccia memoria a 128-bit invece di 256-bit.

Un'ampiezza minore del bus di memoria ed un minor numero di stream processor si traducono in un risparmio energetico che ha permesso ad AMD di osare maggiormente per quanto riguarda le frequenze operative: le nuove GPU della serie Mobility Radeon HD 4860 sono infatti in grado di operare a 650MHz, mentre invece le soluzioni Mobility Radeon HD 4830 possono operare a frequenze comprese tra i 450MHz ed i 600MHz.

Sul fronte memoria si segnala il supporto a memorie GDDR5 per la GPU ATI Mobility Radeon HD 4860 a frequenze fino a 4GT/s, mentre invece la soluzione HD 4830 supporta memorie GDDR3 e DDR3, a frequenze tra gli 800MHz e i 900MHz

AMD ha però rilasciato poche informazioni circa la disponibilità effettiva sul mercato di tali soluzioni, indicando solamente che nel corso del secondo trimestre inizieranno ad arrivare sul mercato portatili del partner Asus equipaggiati con le GPU Mobility Radeon HD 4860 e 4830.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ratatosk03 Marzo 2009, 12:48 #1
Killer!
XmontyX03 Marzo 2009, 13:02 #2
Per i portatili sono ottime schede video!
DEABlade03 Marzo 2009, 13:12 #3
questi sono 2 nuovi modelli completamente, non delle versioni modificate anche se sempre RV770 hanno comunque delle differenze molto importanti...
lowenz03 Marzo 2009, 13:38 #4
C'è un RV770 di troppo
StePunk8103 Marzo 2009, 13:57 #5
cavoli ora che mi ero convinto per un note con 4850 mi tirano fuori la 4860....grr... i portatili che li monteranno sicuramente avranno anche win 7. varrà la pena aspettare ancora qualche mese?
Phantom II03 Marzo 2009, 13:59 #6
Le memorie GDDR in cosa differiscono dalle DDR?
SwatMaster03 Marzo 2009, 13:59 #7
Grande ATi, altro che nVidia!


Il mio primo portatile monterà una di queste schede sicuramente.
sniperspa03 Marzo 2009, 14:03 #8
Ora ci starebbe proprio un bel confronto con le nuove arrivate fascia alta mobile di nvidia
SwatMaster03 Marzo 2009, 14:13 #9
Originariamente inviato da: sniperspa
Ora ci starebbe proprio un bel confronto con le nuove arrivate fascia alta mobile di nvidia


"Nuove" è un eufemismo.
nonikname03 Marzo 2009, 14:24 #10
Grande ATi, altro che nVidia!


Il mio primo portatile monterà una di queste schede sicuramente.


Hai tutto il tempo per ammorbidire il paparino : "AMD ha però rilasciato poche informazioni circa la disponibilità effettiva sul mercato di tali soluzioni, indicando solamente che nel corso del secondo trimestre inizieranno ad arrivare sul mercato portatili del partner Asus equipaggiati con le GPU Mobility Radeon HD 4860 e 4830"

Ennesimo Paper launch per amd , costretta forse dal bus a 128bit ad attendere la disponibilità in volumi delle gddr5... poi qualcosa mi dice (stream processor e freq ram/gpu) che la 4860 sarà discretamente più lenta della 4850 desktop...

P.S. altro che nvidia...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^