AMD cambia le specifiche delle schede Radeon RX 560

AMD cambia le specifiche delle schede Radeon RX 560

L'azienda americana autorizza i partner produttori a proporre versioni di scheda Radeon RX 560 con 896 stream processors contro i 1.024 precedenti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:41 nel canale Schede Video
AMDRadeon
 

Aggiornamento mercoledì 6 dicembre 2017 ore 21.00

AMD ci ha fornito questa precisazione con riferimento alle caratteristiche tecniche delle schede Radeon RX 560. A seguire, dopo l'interruzione, la notizia originariamente pubblicata.

"È corretto affermare che Radeon RX 560 è disponibile sia nella versione da 14 Compute Unit (896 stream processors) che nella versione da 16 Compute Unit (1024 stream processor). Abbiamo introdotto la versione da 14CU questa estate per fornire maggiori possibilità di scelta all'interno della serie RX 500. Tuttavia ci siamo accorti che su alcuni produttori di schede (AIB) e di siti di rivendita online, non hanno segnalato chiaramente la differenza tra le due varianti. Stiamo prendendo provvedimenti immediati per ovviare a questo problema collaborando con tutti i partner di canale ed i produttori di schede per assicurarci che le descrizioni e i nomi dei prodotti chiariscano il conteggio delle CU così che i gamer e i consumatori sappiano esattamente cosa stanno acquistando. Ci scusiamo per la confusione che ciò potrebbe aver causato"

-----------------

AMD ha modificato in parte le specifiche tecniche delle schede Radeon RX 560, permettendo ai propri partner produttori di schede video di proporre modelli che possono essere dotati dei 1.024 stream processors come da specifiche originarie oppure di una versione di GPU dotata di 896 stream procressors.

Nulla cambia con riferimento alle altre specifiche tecniche: troviamo quindi una frequenza di clock massima che può arrivare a 1.175 MHz con un dato di boost clock che si spinge sino a 1.275 MHz

Le schede Radeon RX 560 sono basate su GPU Polaris 11, costruita con tecnologia produttiva a 14 nanometri. Questo chip integra al proprio interno 16 compute units o CU, ciascuna dotata di 64 stream processors al proprio interno.

Le prime versioni di schede Radeon RX 560 apparse in commercio integrano una GPU Polaris 11 con tutti gli stream processors disponibili che sono attivi; per le schede con 896 stream processors ora disponibili AMD ha disabilitato 2 delle 16 compute units. Tra i due modelli, a parità di altre caratteristiche tecniche, vi è sulla carta una lieve differenza in termini di pure prestazioni velocistiche delle quali tenere conto al momento dell'acquisto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lookgl06 Dicembre 2017, 09:51 #1
È da mesi che nei vari siti cinesi si trovano delle fantomatiche RX 560D con 896 stream processor.
Max_R06 Dicembre 2017, 10:39 #2
Belli i tempi dove le revisioni davano di più
CrapaDiLegno06 Dicembre 2017, 10:58 #3
Originariamente inviato da: lookgl
È da mesi che nei vari siti cinesi si trovano delle fantomatiche RX 560D con 896 stream processor.


Sul mercato cinese. E sono distinguibili per la D nel nome.
Qui si parla che AMDvuole mettere in commercio delle 560 con diverse caratteristiche senza che vi sia una distinzione, come fece nvidia ai suoi tempi con le versioni della GTX260 se non ricordo male il modello.
Trovare una scheda con 1024 piuttosto che 896 shader attivi sarà pura fortuna.
Max_R06 Dicembre 2017, 11:33 #4
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Sul mercato cinese. E sono distinguibili per la D nel nome.
Qui si parla che AMDvuole mettere in commercio delle 560 con diverse caratteristiche senza che vi sia una distinzione, come fece nvidia ai suoi tempi con le versioni della GTX260 se non ricordo male il modello.
Trovare una scheda con 1024 piuttosto che 896 shader attivi sarà pura fortuna.


La 260, esatto. Con la differenza appunto che avevano 216 sp invece che 192. Era un più, come dicevo. Inoltre anche in quel caso erano riconoscibili
tuttodigitale06 Dicembre 2017, 17:02 #5
questa pratica non è nuova nella sostanza..negli anni scorsi diverse schede mainstream sono debuttate con le gddr5 e dopo 6/12 mesi sono finite per avere per lo più memoria ddr3

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^