VIA abbandona le memorie QBM

VIA abbandona le memorie QBM

Annunciate come la soluzione innovativa in attesa dello standard DDR2, le memorie QBM sono state di fatto abbandonate dal proprio maggiore promoter di mercato

di pubblicata il , alle 10:29 nel canale Schede Madri e chipset
 
VIA, produttore taiwanese di chipset, ha da sempre cercato di proporre sul mercato soluzioni innovative per quanto riguarda le memorie di sistema. Sin dai tempi dei moduli SDRAM ha infatti cercato di spingere standard paralleli, alla ricerca sia della differenziazione che di maggiori livelli prestazionali.

Il chipset VIA PT880, soluzione per processori Socket A, doveva sulla carta integrare il supporto alla memoria QBM (Quad Band Memory) di Kentron ma, stando alle informazioni diffuse dal sito web The Inquirer, questo standard dovrebbe venir abbandonato da VIA.

La tecnologia Quad Band Memory (QBM) permette un di raddoppiare la bandwidth della memoria di sistema, utilizzando moduli DDR, grazie ad uno schema che, in estrema sintesi, applica un raddoppio di frequenza ai moduli memoria. Questo permetterà di ottenere bandwidth complessive pari a 3,2 Gbytes al secondo utilizzando moduli memoria PC1600 (frequenza effettiva pari a 400 Mhz), oppure di 4,2 Gbytes al secondo utilizzando memorie PC2100 (frequenza effettiva pari a 533 Mhz).

Le motivazioni alla base di questo sono legate principalmente alla ridotta diffusione della memoria QBM sul mercato, con conseguenze facilmente immaginabili in termini di costi sia di produzione che di accettazione da parte del mercato.

I vantaggi tecnologici della memoria QBM, inoltre, verrebbero presto superati da quelli delle memorie DDR2, attese al debutto in volumi nella seconda metà del 2003.

Fonte: The Inquirer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
leoneazzurro29 Ottobre 2003, 10:31 #1
In realtà sul sito dell'Inquirer VIA ha già smentito la cosa. Solo le prime versioni del PT880 saranno senza supporto QBM.
cuorern29 Ottobre 2003, 10:59 #2

...

Anche perchè non credo inventino il supporto ad una determinata tecnologia da un giorno all'altro... Probabilmente non sono riusciti a renderla funzionante ed esente da pecche fin da subito (e per questo la introdurranno in ritardo) ma da lì a togliere questa funzionalità dopo che ci si è investito e sviluppato attorno non è il massimo dell'intelligenza... (Vabbè che c'era anche gente che "invitava" NVidia a lasciar cadere il progetto NV30 , ma avete un'idea dei costi?!?)
Carpix29 Ottobre 2003, 11:28 #3
Sarei proprio curioso di poter vedere all'opera queste memorie, almeno le DDR, avrebbero un po' più di concorenza.
Ciao Ciao
Michele8429 Ottobre 2003, 11:42 #4

SI SOGNA...

"I vantaggi tecnologici della memoria QBM, inoltre, verrebbero presto superati da quelli delle memorie DDR2, attese al debutto in volumi nella seconda metà del 2003."
DDR2?!?Siamo al 29/10/03 e non se ne vede neanche l'ombra!..forse per natale..Comunque sarebbe meglio rimanere con i piedi per terra e testare le miriadi di moduli DDR attuali!al momento di DDR ci sono di tutti tipi..facciamo chiarezza sul presente!
nikname29 Ottobre 2003, 22:58 #5
"Questo permetterà di ottenere bandwidth complessive pari a 3,2 Gbytes al secondo utilizzando moduli memoria PC1600 (frequenza effettiva pari a 400 Mhz), oppure di 4,2 Gbytes al secondo utilizzando memorie PC2100 (frequenza effettiva pari a 533 Mhz)"
Lud von Pipper30 Ottobre 2003, 03:14 #6
In ogni caso le memorie QBM sulla carta restano MOLTO più performanti delle DDR2 (che si sono per ora rivelate abbastanza deludenti): il loro unico vantaggio è nella velocità ma con le frequenze aumentano anche le temperature e non ci vorrà molto perchè i nuovi proci saturino anche la banda delle DDR2.
A lungo temine le QBM offrono molti più vantaggi: alta banda a basse frequenze, il che significa che con l'aumento delle frequenze il guadagno sarà molto più significativo.
E' invece probabile che le menorie QBM abbiano subito un ritardo sui tempi previsti e per questo le prime versioni del PT880 non le supportino (soprattuto per abbassare il costo del sistema in mancaza di reali usi della nuova tecnologia).

Resto convinto che il futuro sia tutt'ora nella tecnologia QBM.

LvP

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^