Springdale: non prima di inizio Maggio

Springdale: non prima di inizio Maggio

Vari produttori taiwanesi hanno confermato che Intel non immetterà in commercio il nuovo chipset Pentium 4 prima di Maggio

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 13:47 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 
Vari produttori taiwanesi hanno confermato che Intel non immetterà in commercio il nuovo chipset Pentium 4 prima di Maggio. La data di debutto ufficiale non è stata ancora indicata ma è prevedibile che si tratti di una delle prime 2 settimane di Maggio.

La nuova frequenza di bus di 800 Mhz permetterà di ottenere un notevole boost prestazionale con il processore Pentium 4; Intel prepara il debutto delle piattaforme Springdale e Cantervood; la seconda integrerà la tecnologia PAT, in grado di accelerare ulteriormente il funzionamento con memoria DDR400 e ottenere un particolare boost prestazionale grazie alle inferiori latenze d'accesso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OverClocK79®14 Marzo 2003, 14:20 #1
si vabbuò

tanto finkè nn esce prescott del bus 800 nn ce ne facciamo poi molto.....
il core N rende per carità a 800 ma renderà sicuramente di + con il nuovo core

BYEZZZZZZZZZZZ
seccio14 Marzo 2003, 14:33 #2
io penso che i NW con il bus a 800 siano ancora più eccezionali di quanto nn lo siano adesso.....del resto sappiamo tutti quanto rende un aumento del FSB a parità di frequenza...
un po' come il P4 2,4 400FSB , 533FSB(nn c'era storia) idem con il futuro a 800FSB,peccato visto che con il FSB a 800 esisteranno solo il 3,06ghz il 3,2 e il 2,4.....
Super-Vegèta14 Marzo 2003, 15:10 #3
Hey over te piace davverp il prescott Palladium??????? ONORE AL CORAGGIO!
Avatar014 Marzo 2003, 15:25 #4
ma ancora fissati col palladium???Il prescott è il futuro delle cpu in quanto a innovazioni e migliorie e voi anconcora con sto palladium.Apparte che non credo verrà implementato così come sappiamo dalle news gia lette e rilette ma poi non penso proprio che questo incida sulla valutazione di acquisto o meno tanto finche ci sarà internet continuerà ad esistere il freeware...poi be se vogliamo tornare indietro invece di andare avanti
Super-Vegèta14 Marzo 2003, 15:42 #5
Caro avatar se ragioniamo in questo modo si che facciamo passi indietro. Dovremmo accettare palladium senza fare niente? Questo si che è un bel passo indietro!

Dovresti anche spiegarmi cosa c'entra internet col il freeware dato che su un sistema di quelli non può girare nulla internet o non internet.

Di sicuro è un bel progetto anche se ha i suoi difetti in proporzione (non credo la mia mobo lo monterebbe per esempio), ma di certo il fatto che dichiari la sua compatibilità con un orrore come polladium dissuaderà parecchia gente dall'acquistarlo.

E cmq non esiste solo Int€l che di certo dato che ha creato una cpu palladium ha finito di vendere pure un transistor per ciò che mi riguarda non comprerò mai più nulla finchè non la piantano in tal senso e il p4 che ho sarà anche l'ultimo.

Se c'è qualcuno che vuol guardare indietro sono quelli con le manie di onnipotenza come gat€$ che vorrebbe riportare i pc a macchine che controllano in pochi! Questo è tornare indietro.
mr barton14 Marzo 2003, 15:52 #6

re:

la vedo male .....si si la vedo proprio male....la tecnologia avanza ..e in gran fretta....ma il software in circolazione ancora non supportano queste tecnologie se pensiamo al vecchio mmx da nessuno supportato e le 3dnow ecc...uhhhhh la vedo male
everyeye14 Marzo 2003, 18:37 #7
Ammesso che palladium (o next-generation secure computing base, come si chiamerà sarà implementato nei chipset canterwood e nelle cpu prescott, potrà facilmente essere aggirato. infatti se vi documentate prima di parlare, un documento, un software o quel che sia verrà cifrato dall'utente con le sue chiavi, copiato e trasportato su un'altra macchina, che non ha le chiavi per accedervi...e secondo voi sarà così difficile procurarsele....
Super-Vegèta14 Marzo 2003, 19:33 #8

Xeveryeye

Te lo dico senza alcuna offesa o polemica. Credo che non ci sia necessità di screditare altri. Forse dovresti essere tu ad approfondire meglio l'argomento palladium. Altrimenti cadiamo nella disinformazione.

1) Non ci sono "se" perchè nell'ultima roadmap così come negli annunci ufficiali il dispositivo La grande risulta implementato ed accoppiato con palldium sul prescott.

2) Ci sono vari livelli implementabili, non sono tutti accessibili agli utenti. Le chiavi che proteggono il contenuto personale SONO DIVERSE dalle chiavi di sicurezza basilari (quella che bloccherebbe un software senza autorizzazione all'avvio). Hai centrato in pieno la presa in giro che rappresenta palladium

3) Non conosciamo l'algoritmo con cui ogni codice viene cifrato. La chiave crittografica è implementata via hardware e completamente blindata. Il codice è a 2048bit, con 256bit ci vogliono casisticamente circa 6 anni di decodifica. Chi è che possiede un computer quantico per decrittare il codice in tempi "umani"?

4) Tutto ciò è come un segnalibri addosso ad ogni utente che così potrà essere spiato, controllato analizzato e via dicendo. Si è scatenato il finimondo per il seriale sulle cpu int€l di una volta che violavano la privacy. Questo progetto è ABOMINEVOLE IN OGNI SENSO.

Spero che questa piccola "rettifica" sia presa solo per quella che è cioè per informare senza alcuna polemica
^TiGeRShArK^14 Marzo 2003, 19:55 #9
guarda caso mi ritrovo giusto tra le mani un computer quantico a 2048 qubit
Duff14 Marzo 2003, 20:50 #10
Originally posted by "^TiGeRShArK^"

guarda caso mi ritrovo giusto tra le mani un computer quantico a 2048 qubit


Quanto ti fa con il 3dmark 2003?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^