Scheda madre MSI MS-6339

Scheda madre MSI MS-6339

Recensione della scheda madre MSI MS-6339, per sistemi Pentium IV e memoria Rambus, basata sul chipset Intel i850

di pubblicata il , alle 14:43 nel canale Schede Madri e chipset
IntelMSIRambus
 
Sul sito web italiano DinoxPC è stata pubblicata, a questo indirizzo, la recensione della scheda madre MSI MS-6339, modello Socket 423 per processori Intel Pentium IV basata su chipset Intel i850 e memoria Rambus.



Qui di seguito è riportata la parte introduttiva della recensione, che illustra il sistema di test utilizzato:
Questa volta abbiamo deciso di andare a "trafugare" un interessante kit composto da scheda madre MSI 6339, PIV 1300mhz e ben 256mb di memoria RDRAM. Ehehehe, visto che dobbiamo andare in galera per furto, è meglio fare le cose in grande, non vi pare? J Scherzi a parte, la scheda mi è stata recapitata proprio stamane, ed ho deciso di farle passare una "brutta giornata" in compagnia degli amici del laboratorio di informatica dove sono stato, che ringrazio sin da subito.

Come detto prima, trattasi di un esemplare di Microstar MSI 6339, per processori Intel Pentium IV, con sistema D-Led MSI integrato (com'è tradizione di MSI), PC Alert III, Ata 100 ed audio on board. La scheda è basata sul chipset Intel 850, con supporto alle memorie Rambus PC600 e PC800 (per la selezione delle frequenze operative si può agire dal bios, in modalità automatica o manuale).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^