I nuovi nomi dei chipset ATI-AMD

I nuovi nomi dei chipset ATI-AMD

AMD decisa a cambiare i nomi delle piattaforme chipset ATI; scompare quest'ultimo marchio, per una superiore uniformità delle piattaforme

di pubblicata il , alle 09:20 nel canale Schede Madri e chipset
ATIAMD
 

L'acquisizione di ATI da parte di AMD avrà un effetto pratico, nelle prossime settimane, dato dal cambio di nome di tutte le soluzioni chipset sviluppate da ATI per processori AMD, e attualmente disponibili in commercio.

Il chipset ATI Crossfire Xpress 3200, soluzione top di gamma per processori AMD Athlon 64 X2, verrà rinominato in AMD 580X CrossFire. Per la soluzione Crossfire Xpress 1600, chipset con supporto Crossfire inizialmente noto con il nome di ATI Radeon Xpress 200, vedrà il proprio nome cambiato in AMD 480X.

La sigla X utilizzata accanto al nome del chipset indicherà il supporto alla tecnologia multi GPU Crossfire; quella T verrà utilizzata per indicare un sottosistema video integrato di tipo premium, mentre quella G indicherà sempre un chip video integrato nel chipset ma di porenza elaborativa media. A chiudere la lettera V, ad indicare chipset con sottosistema video integrato di tipo Value. Le soluzioni notebook, infine, vedranno adottata la lettera M.

Questi cambiamenti non interesseranno le piattaforme chipset ATI per processori Intel, in primo luogo la soluzione RD600 da lungo tempo attesa dagli appassionati. QUesto chipset dovrebbe debuttare nel corso del mese di Dicembre con le prime schede madri prodotte da DFI e da Asus, anche se si attendono conferme dirette da parte dei produttori partner di ATI.

Fonte: HKepc.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
paperinik916 Novembre 2006, 09:28 #1
tutti sti nomi nuovi porteranno solo casino...
T3mp16 Novembre 2006, 09:28 #2
la mia ATI ora e' roba da museo mi sa che non la vendero'
Genesio16 Novembre 2006, 09:32 #3
Ma scusate, perchè
"AMD 580X CrossFire" e "AMD 480X"?

Nel primo nome, se la X indica il CrossFire, non ha senso aggiungere di nuovo il nome "CrossFire"

Comunque mi piace come sistema, resta solo da capire il numero (480 o 580) se si riferisce a qualcosa oppure è solo un progressivo.
Narmo16 Novembre 2006, 09:40 #4
580 dovrebbe essere parte del nome in codice del "vecchio" crossfire Xpress 3200 (alias RD580). L'altro sembrerebbe il nome in codice del Xpress200 (alias RD480).

cionci16 Novembre 2006, 09:41 #5
In soldoni la X indica che ci sono due PCI-Express 16x senza supporto per il crossfire. Un po' come succede per il DXG di nVidia...
mar8116 Novembre 2006, 09:46 #6
mi sa che anche io mi terrò stretta stretta la mia bella 9500pro...
ah che magia l' R300...
Sakurambo16 Novembre 2006, 09:47 #7
Confermo Narmo e continuo a sostenere che questa "fantomatica" fusione non era voluta da entrambe le parti e porterà solo svantaggi per noi consumatori.
Resto in attesa dell' RD600 sperando che non sia un prodotto "oneshot" senza un minimo di supporto.
midian16 Novembre 2006, 10:04 #8
ho sempre visto ottimo il dual nvidia+amd e ati+intel, questa cosa mi prude un pochino

31337
capitan_crasy16 Novembre 2006, 10:37 #9
Originariamente inviato da: Narmo
580 dovrebbe essere parte del nome in codice del "vecchio" crossfire Xpress 3200 (alias RD580). L'altro sembrerebbe il nome in codice del Xpress200 (alias RD480).


RD480X è il modello Xpress 1600 con possibilità di Crossfire 2x8 Linee pci-express ( ALiveXFire-eSATA2 clicca qui )
Xpress200 dovrebbe chiamarsi AMD 480V.
Il futuro RS690 dovrebbe chiamarsi AMD 690G o T
Infine il RS790 previsto per il 2007/2008 dovrebbe chiamarsi AMD 790T o G
Irish Dragon16 Novembre 2006, 10:59 #10
-

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^