Lenovo ideacentre Stick 300: il computer che sta in tasca e costa 130 dollari

Lenovo ideacentre Stick 300: il computer che sta in tasca e costa 130 dollari

Il primo "PC stick" di Lenovo sarà estremamente economico e permette, in uno spazio solo leggermente più grande di un pendrive USB, di trasformare qualsiasi monitor o televisore in un computer

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Sistemi
Lenovo
 

Lenovo ha annunciato martedì il suo primo PC stick, progettato per l'utilizzo sia in casa che in movimento. È un personal computer tascabile, nel vero senso della parola, ma al tempo stesso abbastanza potente per permettere applicazioni di intrattenimento e le funzionalità basilari del web. Il tutto in un prodotto che all'utente finale costerà circa 130 dollari. Il suo arrivo è previsto anche in Italia ma il suo prezzo in euro non è ancora stato ufficializzato.

Lenovo ideacentre Stick 300

Lenovo ideacentre Stick 300 non è un computer tradizionale, ma lo diventa semplicemente collegandolo ad un televisore e abbinando tastiera e mouse via Bluetooth. Sotto un'esile scocca spessa solamente 15 mm troveremo un processore Intel Atom Z3735F coadiuvato da 2GB di memoria di sistema e 32GB di storage integrato. Stick 300 verrà fornito al lancio con Windows 8.1, ma è già pronto per l'aggiornamento a Windows 10.

Fra le opzioni di connettività troviamo Wi-Fi e Bluetooth 4.0, ed anche la possibilità di collegare un pendrive USB esterno e una microSD, indispensabili per poter espandere lo stringato storage integrato. Tutte da valutare le prestazioni finali, anche se crediamo che per destinazioni d'utilizzo non troppo ricercate, Lenovo ideacentre Stick 300 possa rappresentare una buona soluzione ibrida fra trasportabilità estrema e computing fisso.

"Abbiamo cercato di capire le esigenze di computing di viaggiatori, uomini d'affari e famiglie, e ci siamo resi conto che una soluzione veramente portatile e conveniente può dare un vantaggio significativo agli utenti di tutti i tipi", ha detto Jun Ouyang, vice president e general manager della divisione Desktop e Visuals di Lenovo Worldwide. "Il nostro obiettivo con il Lenovo ideacentre Stick 300 è quello di dare agli utenti un senso di libertà e di maggiore mobilità, con un ottimo potere di elaborazione, il tutto in un piccolo dispositivo".

Il nuovo PC stick di Lenovo si rifà ad un concetto di micro-PC che avevamo già visto applicato da Intel, ad un prezzo del resto non troppo distante. In sostanza si collega la "stick" ad una porta HDMI, sia essa integrata in un monitor o in un televisore, e si ha un computer perfettamente funzionante (da collegare naturalmente ad un alimentatore esterno e ad eventuali periferiche di input).

Lenovo ideacentre Stick 300 sarà disponibile in Italia nella prossima stagione autunnale. Il prezzo in euro non è stato ancora concordato, ma dubitiamo possa discostarsi di molto dai 129 dollari richiesti negli States.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
omerook24 Giugno 2015, 15:14 #1
questi aggeggi sono interessanti. adesso bisogna lavorare sull alimentazione. qualsiasi porta usb della tv dovrebbe esser sufficienti ad limenentarli. e poi app ios android e windows phone per usare qualsiasi smartphone in tastiera e thoucpad.
methis8924 Giugno 2015, 15:32 #2
Originariamente inviato da: omerook
questi aggeggi sono interessanti. adesso bisogna lavorare sull alimentazione. qualsiasi porta usb della tv dovrebbe esser sufficienti ad limenentarli. e poi app ios android e windows phone per usare qualsiasi smartphone in tastiera e thoucpad.


non vorrei dire una cazzata ma da come è messa giu penso che l'alimentatore e le periferiche di imput debbano essere collegate al televisore/monitor ecc non al PC stick Lenovo datio che ha uno slot USB per eventuale pendrive e uno microSD e per mouse e tastiera ne servirebbero 2...
marchigiano24 Giugno 2015, 15:34 #3
si potrebbero ridurre i consumi per i 100-200mA che erogano alcune porte ma bisognerebbe scendere a troppi compromessi di prestazioni

preferisco un ali esterno ma un bel cherry trail da 5-6W dentro
TonyVe24 Giugno 2015, 15:40 #4
Originariamente inviato da: methis89
non vorrei dire una cazzata ma da come è messa giu penso che l'alimentatore e le periferiche di imput debbano essere collegate al televisore/monitor ecc non al PC stick Lenovo datio che ha uno slot USB per eventuale pendrive e uno microSD e per mouse e tastiera ne servirebbero 2...



A parte che mouse e tastiere, con questi dispositivi, sono al 99% wireless con un unico connettore usb per entrambe le periferiche.
Poi ci sono anche le tastiere stile logitech k400 con touchpad/mouse integrato.

Il Lenovo, comunque, ha una USB standard per periferische + una Micro USB per l'alimentazione dello stick.
emanuele8324 Giugno 2015, 15:57 #5
Originariamente inviato da: methis89
non vorrei dire una cazzata ma da come è messa giu penso che l'alimentatore e le periferiche di i[B][SIZE="7"]m[/SIZE][/B]put debbano essere collegate al televisore/monitor ecc non al PC stick Lenovo datio che ha uno slot USB per eventuale pendrive e uno microSD e per mouse e tastiera ne servirebbero 2...


no, dai...

carino ma vorrei sapere come supporta il full HD e come supporte il 4k (non credo) come media player sarebbe anche ottimo specialmente se si può attaccare alla usb una webcam con microfono. Spendi 130 euro e fai della tua vecchi tv un aggeggioc he all'occorrenza usi anche come PC per navigare editare testi e come media player (e retrogaming) Non hai problemi di compatibilità e ti legge quello che vuoi (x265 per fare un esempio)
Hellraiser8324 Giugno 2015, 16:04 #6
ok per la tv che la trovi, ad esempio in albergo. ma una volta che ti devi portare a presso tastiera e mouse, fai prima con un ultrabook
sbaffo24 Giugno 2015, 16:52 #7
Originariamente inviato da: Hellraiser83
ok per la tv che la trovi, ad esempio in albergo. ma una volta che ti devi portare a presso tastiera e mouse, fai prima con un ultrabook

infatti, è proprio ciò che mi chiedevo io. Cosi diventa inutile, almeno come portatile, resta l'uso smart-tv/mediacenter che dice emanuele, ma per quello ci sono già le chiavette android a meno. Altrimenti ci sono i notebook con atom a 200€.

A meno di usare lo smartfone come tastiera con app tipo Intel remote keyboard o Unified remote, ma va bene per utilizzo occasionale, non ci puoi certo lavorare.
djfix1324 Giugno 2015, 17:03 #8
invito chiunque a leggere la mia guida/test delle chiavette Meegpad T01 (in firma) ovviamente identiche nelle specifiche e nel prezzo.

per chi ha dubbi il supporto al fullHD è perfetto e la visione di filmati con VLC per x264 anche con codec un po' pompati è ottima (lettura disco interno almeno 100MB/s) resta cmq il poco spazio interno che costringe a collegare dischi esterni su una USB 2.0; non ho provato i codec x265 dato che non ho filmati sottomano così preparati tuttavia il collegamento di un lettore BD esterno usb e con powerDVD i film si vedono senza scatti.

stanno preparando chiavette per il prossimo anno con intel core celerom e usb3.0 nativo.
astaroth224 Giugno 2015, 19:20 #9
Ovvio che di Lenovo ha solo la scritta sul pennino, ormai la cina domina
inkpapercafe24 Giugno 2015, 19:47 #10
Immagino che come sostituti di un HTpc non vadano bene... hanno solo una porta usb quindi non potrei installarci una scheda audio Dolby 5.1 esterna senza un hub, ammesso che sia compatibile con l'hw della chiave

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^