Dal MIT Siftables, il computing in formato Domino

Dal MIT Siftables, il computing in formato Domino

Dai laboratori del MIT giunge un nuovo dispositivo tecnologico: Siftables è poco più di un giocattolo, ma è caratterizzato da un interessante quanto innovativo sistema di interfacciamento che riprende gesti e comportamenti umani

di pubblicata il , alle 09:14 nel canale Sistemi
 

I ricercatori del MIT Media Lab hanno recentemente presentato il prototipo di un nuovo dispositivo elettronico sperimentale dotato di funzionalità multimediali basilari, basato su un approccio all'interfaccia completamente diverso da quanto siamo stati finora abituati a vedere.

Come spiegano i due inventori David Merrill e Jeevan Kalanithi nelle pagine del progetto, Siftables è un dispositivo che cerca di riprodurre gesti e comportamenti tipici dell'uomo in ambito tecnologico. Le unità Siftables sono altamente interattive: possono essere ordinate in gruppi, fornendo cosi funzionalità avanzate, oppure è possibile fare interagire due dispositivi tra loro avvicinandoli o spostandoli in un determinato modo.

Dal punto di vista tecnico, un'unità Siftables è un piccolo computer dotato di processore AVR a 20MHz, display OLED a colori, accelerometro a 3 assi, connettività infrarossi a corto raggio in 4 direzioni, sensore tattile, blue-tooth, memoria flash, batteria ricaricabile al litio e porta di collegamento per sensori aggiuntivi. Le API per la programmazione del dispositivo sono scritte in linguaggio C.

Siftables è in grado di comunicare con gli altri dispositivi presenti nelle vicinanze, grazie alle porte infrarossi poste su ognuno dei 4 lati. Ogni unità è in grado di rilevare e comprendere un'ampia varietà di gesti di interazione, utilizzando il display OLED per comunicare con l'operatore umano che in quel momento sta usando i Siftables.

Al momento non esiste nessun tipo di applicazione per questo nuovo prototipo del MIT; si tratta di un prodotto che difficilmente troverà un impiego ben definito, ma in compenso ha mostrato alcune interessanti possibilità di utilizzo delle nuove tecnologie per l'interazione tra l'uomo e il computer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
7Gatsu21 Marzo 2008, 09:21 #1
Veramente spettacolare quello che si riesce a realizzare con questi Siftables !
peler21 Marzo 2008, 09:33 #2
bellissimi...

( sembra l'evoluzione alla decima potenza di quei giochini elettronici di 2 anni fa dove c'erano degli omini che a seconda di come li collegavi i vari dispositivi gli omini si spostavano purtroppo non ricordo il nome )

Con questi Siftables si potranno creare cose interattive con i propri amici... per il momento non vedo una grande applicazione a livello tecnologico, ma andando avanti sicuramente si vedranno e gli usi potranno essere i più diversi, dai giochi per bambini, ai dispositivi d'intrattenimento come le corinici porta foto elettroniche ed altri.
Therinai21 Marzo 2008, 10:14 #3
interessanti ma non ne vedo le possibili applicazioni pratiche. Magari per i bimbi, potrebbero farci una nuova generazione di tamagotchi.
Alex_HWdiscount21 Marzo 2008, 10:26 #4
saranno il futuro, insieme a surface!
Snyto21 Marzo 2008, 10:57 #5
spannocchiatore21 Marzo 2008, 12:16 #6
onestamente non vedo nulla di sconvolgente, anzi non mi sembrano utilissimi. se qualcuno può illuminarmi..
degac21 Marzo 2008, 19:24 #7
Mah!
Se li fanno grandi quanto una carta di credito (per poterseli portare dietro in maniera 'comoda') forse qualche utilizzo può esserci...tipo trasferire informazioni sui contatti/agenda/appuntamenti/telefoni, prenotare oggetti/servizi - portafoto (con possibilità di trasferire l'immagine su tv o altri oggetti).
Così com'è adesso mi sembra un pò troppo scomodo.
Secondo me serve un sensore di 'contatto' con la mano: alla fin della fiera l'utente dovrà pure 'imputare' qualcosa e dubito che possa avere molto successo se devo collegare tutti sti cubetti ad una dock-station e al computer.
uvz21 Marzo 2008, 22:19 #8
robot?
ministro22 Marzo 2008, 09:34 #9
carini... si... ma... utilizzo pratico?
uvz22 Marzo 2008, 19:18 #10
Le sperimentazioni non sono identiche alle invenzioni pratiche.
Potrebbe essere un sistema piccolo e di conseguenza comodo per studiare le interazioni automatizzate o come le si voglia chiamare. Quindi questa tecnologia potrebbe essere implementata in un futuro robot. Che non significa per forza uno ad assomiglianza umana ma potrebbe essere ottimizzato per l'ambiente dove lavora, come un magazzino. "Vedendo" a 360 gradi troverebbe prima le merci.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^