chiudi X
God of War in DIRETTA

Segui la diretta sui nostri canali YouTube - Twitch - Facebook

Atari entra nel mercato dell'IoT in partnership con SIGFOX

Atari entra nel mercato dell'IoT in partnership con SIGFOX

La software house che ha legato indissolubilmente il suo nome alla storia dei videogiochi inizia ad esplorare l'emergente mercato dell'IoT annunciando la partnership con Sigfox. Attesi nuovi prodotti 'smart', sempre connessi al cloud e commercializzati con il marchio Atari.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Sistemi
Atari
 

Atari ha ufficializzato la volontà di iniziare ad esplorare l'emergente mercato dell'Internet delle Cose, annunciando la nuova partnership con SIGFOX, una startup francese fornitrice di servizi di comunicazione per dispositivi IoT, particolarmente attiva nel settore, come testimoniano le attività svolta in 18 nazioni e i 7 milioni di dispositivi "smart" che accedono alla sua rete di comunicazione.

Per l'azienda che ha legato indissolubilmente il suo nome alla storia dei videogiochi è evidentemente tempo di diversificare l'attività d'impresa esplorando nuovi settori. Tradotto in termini concreti, obiettivo della partnership è la realizzazione di una nuova gamma di connected device che saranno commercializzati sfruttando la forza del brand Atari. 

atari

Nell'annuncio ufficiale pubblicato nel sito ufficiale di SIGFOX si legge:

La collaborazione riguarderà un'ampia gamma di prodotti Atari, da quelli molto semplici a quelli più complessi, fornendo ai consumatori un modo semplice per conoscere in qualsiasi momento dove ed in che stato si trovano i dispositivi. 

Atari sottolinea che la line-up iniziale comprenderà prodotti rientranti nelle categorie home, lifestyle e sicurezza. I dispositivi saranno ovviamente connessi al network di SIGFOX che offre diversi vantaggi rispetto alle soluzioni concorrenti: dagli accorgimenti introdotti per non incidere negativamente sulla durata della batteria, alla semplicità di utilizzo. Per connettere i device alla rete di SIGFOX, basta accenderli senza portare a termine procedure di pairing più o meno complicate ed è possibile utilizzarli anche in assenza di connettività internet locale. 

Fred Chesnais, CEO di ATARI ha commentato la conclusione della partnership in questi termini: 

SIGFOX sta trasformando il modo in cui le persone si connettono ai propri oggetti in maniera semplice ed intuitiva. Collaborando insieme ed utilizzando la connettività IoT dedicata di SIGFOX creeremo prodotti fantastici utilizzando il nostro brand. 

Gli ambiti di applicazione saranno molto ampi, come anticipato, ma non si perderà di vista il settore dell'intrattenimento come ribadisce SIGFOX: "Atari è stata rapida ad immaginare che l'Internet delle Cose può porsi come un fattore di trasformazione dell'intrattenimento interattivo ... il nostro network collega il mondo fisico e quello reale in maniera semplice, affidabile e poco costosa e questa collaborazione darà il via ad una nuova dimensione del gaming, mentre le funzioni supportate saranno limitate solo dall'immaginazione. 

Lo sviluppo della nuova linea di connected device, frutto della collaborazione tra Atari e SIGFOX ed espressamente rivolti al mercato di massa, inizierà entro il 2016. Le due aziende sottolineano che ulteriori dettagli sul progetto saranno forniti a breve. Per completezza di informazione, si segnala il link al sito ufficiale di SIGFOX che consente di approfondire le attività portate avanti dalla startup.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kamon31 Maggio 2016, 16:56 #1
Atari!? Oddio... Non so più se è accanimento terapeutico o necrofilia.

MA LO VOLETE LASCIAR RIPOSARE IN PACE QUESTO NOME?? Ormai lo hanno sputtanato in tutte le maniere possibili, mancano gli assorbenti e il repellente per zanzare.
giuliop31 Maggio 2016, 19:55 #2
Originariamente inviato da: kamon
Atari!? Oddio... Non so più se è accanimento terapeutico o necrofilia.

MA LO VOLETE LASCIAR RIPOSARE IN PACE QUESTO NOME?? Ormai lo hanno sputtanato in tutte le maniere possibili, mancano gli assorbenti e il repellente per zanzare.


Veramente, lo zombie che non si può uccidere

Non capisco nemmeno che appeal possa avere il nome, ormai non c'entra più niente con... niente.
icoborg01 Giugno 2016, 02:32 #3
Originariamente inviato da: kamon
Atari!? Oddio... Non so più se è accanimento terapeutico o necrofilia.

MA LO VOLETE LASCIAR RIPOSARE IN PACE QUESTO NOME?? Ormai lo hanno sputtanato in tutte le maniere possibili, mancano gli assorbenti e il repellente per zanzare.


mancherebbero le inarrivabili pizzettine C-Atarì!

questa la capiscono in 4
TheZeb01 Giugno 2016, 08:44 #4
L'ho capita...
giuliop01 Giugno 2016, 14:26 #5
Originariamente inviato da: icoborg
mancherebbero le inarrivabili pizzettine C-Atarì!

questa la capiscono in 4


https://www.youtube.com/watch?v=QOQVIQN4MSM

M'erano venute in mente proprio non tanto tempo fa... mai mangiate, mi ero sempre chiesto come fossero; poi ho letto che sostanzialmente sapevano di glutammato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^