Windows 7 e 8.1: da ottobre unica patch cumulativa mensile

Windows 7 e 8.1: da ottobre unica patch cumulativa mensile

Microsoft annuncia cambiamenti alle modalità di distribuzione delle patch dei sistemi operativi Windows 7 e 8.1 con una distribuzione di un'unica patch mensile. Le modifiche prenderanno il via a partire da ottobre 2016. Obiettivo ultimo di Microsoft è di distribuire patch "completamente cumulative".

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha annunciato nelle scorse ore una modifica alla distribuzione degli aggiornamenti mensili dei sistemi operativi Windows 7 e Windows 8.1 che prenderà il via a partire dal mese di ottobre 2016. Il nuovo modello di distribuzione si applicherà anche a Windows Server 2008 R2Windows Server 2012 e Windows Server 2012 R2. In sostanza, le patch sino ad ora distribuite singolarmente, saranno raggruppate e scaricabili tramite un package unico. Stando a quando comunicato da Microsoft, tale cambiamento dovrebbe contribuire a ridurre la frammentazione tra PC equipaggiati con differenti set di aggiornamenti. 

Il nuovo meccanismo renderà, quindi, ancor più semplice effettuare il download delle patch rilasciate periodicamente da Microsoft, scaricabili tramite Windows Update, WSUS, SCCM e il Microsoft Update Catgalog. L'aggiornamento cumulativo mensile sostituirà quello del mese precedente e ci sarà sempre un solo aggiornamento richiesto per il PC. Ad esempio: l'aggiornamento cumulativo mensile del mese di ottobre 2016 includerà tutti gli aggiornamenti di ottobre, mentre quello di novembre 2016 includerà gli aggiornamenti di ottobre e novembre e così via. Microsoft ha previsto download di dimensioni relativamente contenuti per i PC Windows 7 e 8.1 che scaricheranno gli aggiornamenti mensili tramite Windows Update e WSUS. 

Obiettivo ultimo di Microsoft è quello di rendere gli aggiornamenti "completamente comulativi", ovvero contenenti tutte le patch distribuite dall'ultima baseline. In tal modo, con un unico aggiornamento l'utente disporrà di tutti gli update rilasciati. Il processo che porterà al raggiungimento di tale risultato si snoderà nel corso dell'anno. Novità anche sul fronte delle patch di sicurezza: sempre a partire da ottobre, saranno rilasciati singoli aggiornamenti di sicurezza con cadenza mensile. Tali aggiornamenti, che racchiuderanno in un unico update tutte le patch di sicurezza del mese, saranno disponibili per il download e la distribuzione tramite WSUS, SCCM e il Microsoft Update Catalog, non tramite Windows Update.

Gli ulteriori cambiamenti apportati alle modalità di distribuzione degli update dei sistemi operativi Windows 7 e 8.1 seguono quelli annunciati nel mese di maggio dalla casa di Redmond. Comune è la ratio - ovvero rendere ancor più semplice disporre di tutte le patch della piattaforma software - ma la modifica che prenderà il via a partire da ottobre, raggiungerà l'obiettivo rendendo disponibile la patch mensile anche tramite Windows Update ed inizierà a raggruppare anche le patch di sicurezza su base mensile (anche se non tramite Windows Update). Cambiamenti evidentemente motivati partendo dalla constatazione della tuttora persistente diffusione di sistemi operativi come Windows 7 che, pur con diversi anni sulle spalle, continua ad essere l'OS desktop più utilizzato. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

57 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200616 Agosto 2016, 11:57 #1
Di bene in meglio: riduzione della libertà di scelta degli upgrade e telemetria per w7 e 8 infilata a forza.

http://winaero.com/blog/beware-wind...adds-telemetry/

MS prima rimuove policy da W10 PRO per renderlo simile alla HOME, nonostante la gente abbia pagato per avere più scelta, poi tenta di installare la telemetria in 7 ed 8 ed ora la rende di fatto obbligatoria con il rollup update.

Se poi una singola patch crea casino, che si fa, si disinstalla l'intero rollup update?
giovanni6916 Agosto 2016, 12:49 #2
Mi chiedo quante altre diavolerie si inventeranno fino al 2020, data della fine del supporto per Win7 e 2023 per 8.1.
Ogni mese c'è un attacco ai tentativi di poter personalizzare gli aggiornamenti secondo quella che un tempo veniva definità libertà.
fdl8816 Agosto 2016, 13:03 #3
Quindi se uno parte da un' installazione pulita di W7SP1 dovrà sempre scaricare gli aggiornamenti singoli fino ad ottobre prossimo oppure ci sarà una specie di SP2 dopo la quale si cominceranno ad installare i pacchetti mensili?
Ogni volta installare tutti gli aggiornamenti singoli dal SP1 in poi è una tortura
coschizza16 Agosto 2016, 13:23 #4
Originariamente inviato da: Axios2006
Di bene in meglio: riduzione della libertà di scelta degli upgrade e telemetria per w7 e 8 infilata a forza.

http://winaero.com/blog/beware-wind...adds-telemetry/

MS prima rimuove policy da W10 PRO per renderlo simile alla HOME, nonostante la gente abbia pagato per avere più scelta, poi tenta di installare la telemetria in 7 ed 8 ed ora la rende di fatto obbligatoria con il rollup update.

Se poi una singola patch crea casino, che si fa, si disinstalla l'intero rollup update?


discorso un po ridicolo perchese non vuoi la telemetria la disabiliti con 1 click da interfaccia quindi il problema non sussiste in nessun caso, mentre avere le dll aggiornate è oggettivamente meglio per la sicurezza e la stabilita del sistema in generale. Se poi tu non le usi non singifica che non le usi un altro componente di sistema.
E statisticamente molto piu facile che le "una singola patch crea casino" proprio quando e distribuita singolarmente e separatamente mentre messa in un aggiornamento cumolativo rende molto piu facile avere una baseline stabile e quindi facile da testare verificare ed eventualmente patchare.

Il livello di configurabilita del sistema insomma non cambia a livello pratico ma capisco e che certi si debbano arrampicare sugli specchi perche non tollerano che la MS possa fare qulcosa di giusto e normale che si fa praticamente nell'intero parco software mondiale. Quindi se bisogna trovare una critica allora è quella che la ms è arrivata un po in ritardo in queta implementazione non che la vuole fare oggi, benvenga.
Agat16 Agosto 2016, 13:25 #5
Originariamente inviato da: Axios2006
Di bene in meglio


Ah, è così che si traduce worse comes to worst


Originariamente inviato da: fdl88
oppure ci sarà una specie di SP2


C'è già , seguendo ad es. il link di Axios

http://winaero.com/blog/convenience...-windows-7-sp2/
fdl8816 Agosto 2016, 13:37 #6
Originariamente inviato da: Agat
Ah, è così che si traduce worse comes to worst




C'è già , seguendo ad es. il link di Axios

http://winaero.com/blog/convenience...-windows-7-sp2/


Ho provato ma non funge
Agat16 Agosto 2016, 13:42 #7
Strano, verifica se hai installato prima la kb3020369, poi dovrebbe andare

Edit:

Ah, da problemi anche lei

http://windowsitpro.com/patch-tuesd...k-installations
Bivvoz16 Agosto 2016, 14:25 #8
Originariamente inviato da: Axios2006
Di bene in meglio: riduzione della libertà di scelta degli upgrade e telemetria per w7 e 8 infilata a forza.

http://winaero.com/blog/beware-wind...adds-telemetry/

MS prima rimuove policy da W10 PRO per renderlo simile alla HOME, nonostante la gente abbia pagato per avere più scelta, poi tenta di installare la telemetria in 7 ed 8 ed ora la rende di fatto obbligatoria con il rollup update.

Se poi una singola patch crea casino, che si fa, si disinstalla l'intero rollup update?


La telemetria c'era già in vista e c'è nel 90% dei software al mondo... ma è così bello parlare a caso e fare terrorismo vero?
Simone Mesca16 Agosto 2016, 14:32 #9
Originariamente inviato da: Bivvoz
La telemetria c'era già in vista e c'è nel 90% dei software al mondo... ma è così bello parlare a caso e fare terrorismo vero?


Grazie. Hai tutta la mia stima.
ronin78916 Agosto 2016, 15:39 #10
Originariamente inviato da: giovanni69
Mi chiedo quante altre diavolerie si inventeranno fino al 2020, data della fine del supporto per Win7 e 2023 per 8.1.
Ogni mese c'è un attacco ai tentativi di poter personalizzare gli aggiornamenti secondo quella che un tempo veniva definità libertà.


...
...
e non solo nel campo informatico...
...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^