Windows 11, confermati tre problemi al day-one: ecco la lista completa

Windows 11, confermati tre problemi al day-one: ecco la lista completa

Microsoft ha rilasciato una nuova documentazione relativa ai problemi conosciuti su Windows 11, per i quali è stato impostato il blocco dell'aggiornamento

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows 11
 

Subito dopo il rilascio al pubblico di Windows 11 Microsoft ha inserito tre problemi noti nella documentazione "Windows release health" relativa alla nuova versione dell'OS. Fra questi spicca il problema di compatibilità con la virtual machine Oracle VirtualBox, di cui si era già lungamente discusso in precedenza, e ci sono altri piccoli bug di gioventù.

Microsoft ha rilasciato Windows 11 nella serata del 4 ottobre, e l'aggiornamento è disponibile via Windows Update per i primi fortunati sistemi con Windows 10 (2004 o successivi, con gli update del mese di settembre già installati), o attraverso altri metodi di installazione (sia via tool ufficiale, sia via ISO).

Windows 11, i problemi noti al lancio

L'azienda ha confermato il problema di compatibilità con il software di virtualizzazione Oracle VirtualBox per il quale gli utenti non possono avviare le proprie macchine virtuali (VM): "Microsoft e Oracle hanno riscontrato un problema di compatibilità tra VirtualBox e Windows 11, quando è installato Hyper-V o Windows Hypervisor", ha spiegato lo sviluppatore.

Microsoft ha applicato un blocco della compatibilità in questo caso, impedendo ai sistemi che hanno installato Oracle VirtualBox di installare il nuovo OS. Chi tenterà di farlo riceverà un messaggio di avviso, che consiglia l'esecuzione del sistema operativo su una versione aggiornata (ma in realtà non ancora disponibile) di VirtualBox. Oracle è al lavoro per risolvere il problema, e ha promesso che il fix dovrebbe arrivare entro la fine del mese di ottobre.

C'è un metodo per aggirare il problema, e Microsoft lo ha spiegato così: "Sarà necessario rimuovere Hyper-V o Windows Hypervisor fino a quando questo problema non verrà risolto con un aggiornamento che Oracle prevede di rilasciare nell'ottobre 2021". Il progresso dei lavori può essere monitorato a questo indirizzo, tuttavia chi non usa più VirtualBox può aggirare il blocco semplicemente disinstallando l'app dal proprio sistema.

Ci sono anche altri problemi di compatibilità, fra quelli segnalati da Microsoft, con il software di rete Intel Killer e il browser Cốc Cốc. Il primo può provocare rallentamenti nello streaming e nel caricamento dei siti per via di problemi di prestazioni con il protocollo UDP, e i relativi pacchetti che potrebbero essere persi in determinate condizioni. Per quanto riguarda Cốc Cốc sono stati rilevati problemi che impediscono il caricamento dei siti. Anche in questi casi Microsoft ha imposto il blocco nella procedura di aggiornamento a Windows 11.

Microsoft sta attualmente lavorando su una soluzione per entrambi i problemi, che dovrebbe arrivare in tempi ristrettissimi e forse anche il prossimo martedì 12, con il Patch Tuesday di ottobre. Microsoft consiglia agli utenti dei software sopra menzionati di aspettare una soluzione prima di forzare l'aggiornamento a Windows 11.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
randorama06 Ottobre 2021, 12:46 #1
incompatibilità con il
browser Cốc Cốc.


https://www.youtube.com/watch?v=Tim5nU3DwIE&t=19s
pengfei06 Ottobre 2021, 13:13 #2
Originariamente inviato da: randorama


Vietnam in allarme, che poi non riesco ad accedere al loro sito, anche se è dato come online sui servizi di controllo appositi lo avrei pure provato
rightclic06 Ottobre 2021, 16:38 #3

Quarto bug

Ve ne aggiungo un quarto: Windows 11 non applica i profili colore per i monitor. In Gestione Colore il profilo risulta applicato, ma nella realtà non lo è, per cui i colori delle immagini risultano pesantemente saturati. Questo problema rende impossibile lavorare a chiunque necessiti di una gestione accurata del colore, ovvero le professioni nell'ambito di fotografia, video, grafica, ecc. Il problema non viene risolto cambiando software per la calibrazione del monitor: sia ColorNavigator di Eizo che iProfiler di X-Rite lavorano normalmente ma il profilo generato non viene applicato dall'OS.
s12a06 Ottobre 2021, 17:09 #4
Originariamente inviato da: rightclic
Ve ne aggiungo un quarto: Windows 11 non applica i profili colore per i monitor. In Gestione Colore il profilo risulta applicato, ma nella realtà non lo è, per cui i colori delle immagini risultano pesantemente saturati. Questo problema rende impossibile lavorare a chiunque necessiti di una gestione accurata del colore, ovvero le professioni nell'ambito di fotografia, video, grafica, ecc. Il problema non viene risolto cambiando software per la calibrazione del monitor: sia ColorNavigator di Eizo che iProfiler di X-Rite lavorano normalmente ma il profilo generato non viene applicato dall'OS.


I profili colore anche su Windows 10 non sono mai stati gestiti in maniera affidabile dal sistema. https://displaycal.net/"][U]DisplayCAL[/U][/URL], che uso per il mio ColorMunki Display invece del software X-Rite, funziona sempre e li riapplica velocemente qualora per qualche motivo vengano reimpostati i profili di default (accade spesso).
rightclic06 Ottobre 2021, 17:27 #5
@s12a nella tua risposta non è chiaro se stai usando quel software su Win11 o meno. Il problema è generato da Win11 poiché su Win10 non ho mai avuto problemi, né con Win8 o Win7. Non conosco il software che hai menzionato, ma l'ultima versione disponibile sul loro sito è del 2019 quindi direi che non l'hanno testata con Win11.
sbaffo06 Ottobre 2021, 18:23 #6
intanto oggi quando lancio windows update mi appare la pubblicità di Windows11 su ogni pc....
s12a06 Ottobre 2021, 18:44 #7
Originariamente inviato da: rightclic
@s12a nella tua risposta non è chiaro se stai usando quel software su Win11 o meno. Il problema è generato da Win11 poiché su Win10 non ho mai avuto problemi, né con Win8 o Win7. Non conosco il software che hai menzionato, ma l'ultima versione disponibile sul loro sito è del 2019 quindi direi che non l'hanno testata con Win11.


Uso Windows 11 da inizio Settembre (Insider Beta) e DisplayCal funziona come mi funzionava su Win10. È un front-end grafico per un pacchetto di programmi open source (ArgyllCMS) per la calibrazione monitor e gestione profili colore.

Il problema su 11 sembra essere il profilo colore di default del monitor. Rimuovendolo ed associando esclusivamente quello calibrato, almeno inizialmente funziona correttamente. Tuttavia, come su Windows 10, occasionalmente viene disabilitato dal sistema operativo per cui si rende necessario riapplicarlo.

Con DisplayCal è presente un programma ("Profile loader" residente in memoria che riapplica automaticamente il profilo calibrato (anche su Windows 11) quando viene temporaneamente disabilitato o rimosso dal sistema. Questo è di fatto necessario perché la gestione profili colore di Windows è notoriamente problematica, e ciò non è cambiato con Windows 11.
rightclic07 Ottobre 2021, 11:28 #8
Originariamente inviato da: s12a
Uso Windows 11 da inizio Settembre (Insider Beta) e DisplayCal funziona come mi funzionava su Win10. È un front-end grafico per un pacchetto di programmi open source (ArgyllCMS) per la calibrazione monitor e gestione profili colore.

Il problema su 11 sembra essere il profilo colore di default del monitor. Rimuovendolo ed associando esclusivamente quello calibrato, almeno inizialmente funziona correttamente. Tuttavia, come su Windows 10, occasionalmente viene disabilitato dal sistema operativo per cui si rende necessario riapplicarlo.

Con DisplayCal è presente un programma ("Profile loader" residente in memoria che riapplica automaticamente il profilo calibrato (anche su Windows 11) quando viene temporaneamente disabilitato o rimosso dal sistema. Questo è di fatto necessario perché la gestione profili colore di Windows è notoriamente problematica, e ciò non è cambiato con Windows 11.


Non ho mai notato instabilità nella gestione del colore in Win10, e ho sempre avuto i colori impostati secondo il profilo generato. Ho voluto fare un tentativo, e ho scaricato e installato il software che hai menzionato, poi creato il profilo per il mio monitor. Secondo Profile loader è stato necessario riapplicare il profilo 32 volte nei 24 minuti trascorsi dalla sua generazione. Sembrerebbe quindi, come dici tu, che l'OS sostituisca o disabiliti il profilo generato e che Profile Loader riesca a imporne l'applicazione. I colori restano però completamente sballati, esattamente come con gli altri software di calibrazione. Boh, continuo a indagare. Ho inviato segnalazione a Microsoft.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^