Un nuovo Windows 10 'realmente moderno' è in arrivo. Nome in codice Polaris

Un nuovo Windows 10 'realmente moderno' è in arrivo. Nome in codice Polaris

Polaris è un nuovo progetto su cui sta lavorando Microsoft, con cui intende fornire una versione di Windows 10 ancor più moderna rispetto all'attuale

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Grossa parte dell'evoluzione portata da Windows 10 passa dalle UWP (Universal Windows Platform), che hanno lo scopo di rendere più coerente l'esperienza d'uso fra i vari tipi di dispositivi che usano il sistema operativo. Questo progetto si è poi espanso con i programmi "One Windows" e "OneCore", con cui si sta sviluppando un nuovo approccio che alla sua base ha Windows Core OS, un progetto per rendere Windows un sistema operativo modulare configurabile alla base delle esigenze del singolo dispositivo e del fattore di forma adottato.

Windows Core OS potrebbe essere la base di uno smartphone dual-screen pieghevole, come il tanto discusso - ma mai ufficializzato - Surface Phone. La sua variante mobile viene al momento conosciuta come Andromeda OS, ma anche in questo caso si tratta solamente di rumor e non di informazioni divulgate da Microsoft. A mettere altra carne sul fuoco è Zac Bowden di Windows Central, che scrive che la variante desktop nata dal programma Windows Core OS si chiama Polaris, e baratta compatibilità e versatilità per la maggiore "modernità".

Polaris è progettato per funzionare su fattori di forma tradizionali nel mondo dei PC, quindi desktop, notebook e 2-in-1, ma quello che lo rende diverso dal Windows 10 che conosciamo è che potrà eseguire solo software UWP. Tutti i componenti "legacy" del sistema operativo, o quasi, verranno rimossi in favore di maggiore flessibilità, gestione energetica e performance superiori. Dal punto di vista dell'utente Polaris avrà più restrizioni di Windows 10 S (che può installare solo app dallo Store), e sarà più estremo in favore della maggiore coerenza.

Microsoft è al lavoro da tempo sulla nuova CShell, ovvero la piattaforma estensibile che fungerà da base per l'interfaccia utente di Polaris e Andromeda, in modo che gli utenti possano avere una rappresentazione grafica simile fra le due piattaforme, anche se non è presente la gran parte dei componenti Win32 standard. Senza questi componenti Polaris non sarà materialmente in grado di lanciare applicazioni Windows legacy, ma ci sarà un modo per aggirare questa restrizione sfruttando un sistema non troppo diverso da quello già utilizzato da HP Elite x3.

Sullo smartphone le applicazioni Win32 vengono riprodotte in "streaming", mentre su Polaris l'implementazione sarà più "nativa", probabilmente attraverso l'emulazione in contenitori separati. Quello che è chiaro, secondo Bowden, è che Polaris non è pensato per sostituire l'installazione standard del sistema operativo di Microsoft, ma solo per quei dispositivi che preferiscono la leggerezza alle prestazioni e alla versatilità. Inoltre, chi compra un dispositivo Polaris non potrà aggiornare a Windows 10 standard, come avviene invece con il 10 S.

Insomma, Polaris somiglia molto allo sfortunato Windows RT, anche se potrebbe avere qualche peculiarità in più. In arrivo entro la fine del 2018 Microsoft dovrebbe preparare una nuova versione UWP di Explorer, per un rilascio al pubblico del nuovo SO atteso non prima del 2019.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

108 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7726 Gennaio 2018, 14:31 #1
In sostanza una cagata inutile. Di nuovo.
emiliano8426 Gennaio 2018, 14:44 #2
Originariamente inviato da: demon77
In sostanza una cagata inutile. Di nuovo.


tu che dal futuro gia' conosci tutti i dettagli, ti prego illuminaci
Cfranco26 Gennaio 2018, 14:46 #3
Manager : "Qual è il motivo per cui si continua a usare Windows invece che Linux ?"
Utente : "Perché su Windows ci posso far girare tutti i programmi usciti negli ultimi 35 anni"
manager : "Bene allora facciamo un Windows non compatibile con nessuna applicazione, la gente non aspetta altro"
emiliano8426 Gennaio 2018, 14:49 #4
utenti: che *** windows usa ancora i registri, file vari di qua' e di la', disintalazzioni che lasciano tracce, installer che se non stai attento potresti ritrovarti qualcosa di troppo, virus...

ms: facciamo un nuovo OS senza la parte legacy, le vecchie app le facciamo installare tramite store, basta un semplice bridge per portarle, inoltre girano anche su ARM tramite emulazione

utenti: che *** un windows dove non ci posso installre e far girare nativamente le vecchie app
demon7726 Gennaio 2018, 14:51 #5
Originariamente inviato da: emiliano84
tu che dal futuro gia' conosci tutti i dettagli, ti prego illuminaci


Illuminaci de che??
E' un windows ancora più castrato di windows 10 S. Davvero ti servono dettagli?

Va bene essere di parte ma conserviamo quei due microgrammi di obiettività eh.
El Tazar26 Gennaio 2018, 14:53 #6
Originariamente inviato da: demon77
Illuminaci de che??
E' un windows ancora più castrato di windows 10 S. Davvero ti servono dettagli?

Va bene essere di parte ma conserviamo quei due microgrammi di obiettività eh.


Tu chiedi troppo figliuolo...
megthebest26 Gennaio 2018, 14:53 #7
mi è bastato leggere questo per decretarne un:
No Sense and Epic Fail Again!

Polaris avrà più restrizioni di Windows 10 S (che può installare solo app dallo Store)


Polaris non è pensato per sostituire l'installazione standard del sistema operativo di Microsoft, ma solo per quei dispositivi che preferiscono la leggerezza alle prestazioni e alla versatilità. Inoltre, chi compra un dispositivo Polaris non potrà aggiornare a Windows 10 standard, come avviene invece con il 10 S


Che poi cosa vuol dire preferire la leggerezza alle prestazioni e alla versatilità????
nickname8826 Gennaio 2018, 14:56 #8
[I]Tutti i componenti "legacy" del sistema operativo, o quasi, verranno rimossi in favore di maggiore flessibilità, gestione energetica e performance superiori[/I].

Polaris non è pensato per sostituire l'installazione standard del sistema operativo di Microsoft, ma solo per quei dispositivi che preferiscono la leggerezza alle prestazioni e alla versatilità.






In definitiva Polaris sarà una versione di Windows per l'utente comune, non per il videogiocatore o chi ha bisogno di lavorare con programmi come Premiere Pro o AutoCAD. È destinato a persone che in genere acquistano prodotti come il Surface Laptop, il MacBook Air, l'iPad o un Chromebook, per intenderci. Un pubblico che lavora principalmente con il browser e usa Office e qualche altra applicazione leggera di tanto in tanto.

In pratica sarà una versione Voghera's Housewife di Win10.
Ma come accidenti fanno certe idee ad essere concepite.
nickname8826 Gennaio 2018, 15:04 #9
Originariamente inviato da: Cfranco
Manager : "Qual è il motivo per cui si continua a usare Windows invece che Linux ?"
Utente : "Perché su Windows ci posso far girare tutti i programmi usciti negli ultimi 35 anni"
manager : "Bene allora facciamo un Windows non compatibile con nessuna applicazione, la gente non aspetta altro"
Perchè le distro Linux sono esenti da bugs secondo te ?
Senza contare che in ambiente ludico anche a parità di titoli triplaA Windows è spesso molto superiore.
gioloi26 Gennaio 2018, 15:15 #10
Non pretendo di parlare a nome di fantomatiche maggioranze silenziose e nemmeno ci provo, ma un Windows del genere di sicuro non fa per me.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^