Microsoft pronta ad aggiornare Internet Explorer

Microsoft pronta ad aggiornare Internet Explorer

Come ogni martedì del mese, Microsoft è pronta a rilasciare gli aggiornamenti per Windows, tra i quali anche la tanto agonata patch per la vulnerabilità di Internet Explorer scoperta in questi giorni

di Marco Giuliani pubblicata il , alle 14:39 nel canale Sicurezza
MicrosoftWindows
 
Saranno cinque le patch di sicurezza che Microsoft è pronta a rilasciare per il classico update mensile, programmato per il prossimo martedì.

Oltre all'attesa patch per il bug di Internet Explorer che nelle scorse settimane è stato oggetto di attacco da parte dei malware writers, Microsoft è pronta a sistemare altre tre vulnerabilità di Windows e un bug in Office che non è stato però specificato.

Stephen Toulouse, security program manager di Microsoft, ha negato la possibilità di rilasciare un patch per Internet Explorer prima del ciclo mensile stabilito. "I nostri test e piani di sviluppo non ci permettono di poter rilasciare la patch prima dell'11 Aprile", ha dichiarato Toulouse.

L'emergenza causata dall'ultimo bug di Internet Explorer ha spinto numerose società di sicurezza informatica a rilasciare patch non ufficiali per il noto browser. La società eEye ha contato fino ad oggi più di 100000 download della propria patch, sconsigliata tuttavia da Microsoft.

Gli altri fix riguarderanno alcuni cambi riguardanti la gestione degli ActiveX dopo la disputa con Eolas Technologies Inc. che aveva rivendicato la paternità di alcuni brevetti. Questi cambi altereranno il modo in cui Internet Explorer gestisce alcuni file multimediali quali Flash e QuickTime, costringendo molte società a cambiare i propri siti web.

Per le grandi aziende ancora non pronte a questi cambi, Microsoft rilascerà una patch di compatibilità che permetterà di tornare allo standard per circa due mesi, in modo da potersi adattare.

Fonte:ComputerWorld

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sgabello07 Aprile 2006, 14:52 #1
Questi cambi altereranno il modo in cui Internet Explorer gestisce alcuni file multimediali quali Flash e QuickTime, costringendo molte società a cambiare i propri siti web.

Sta cosa mi preoccupa molto... avete link utili a riguardo? Se riguarda anche Flash... si prospettano dei bei casini per l'aggiornamento di tutti i siti fatti
kalle7807 Aprile 2006, 15:31 #2
Originariamente inviato da: sgabello
Sta cosa mi preoccupa molto... avete link utili a riguardo? Se riguarda anche Flash... si prospettano dei bei casini per l'aggiornamento di tutti i siti fatti


Quoto pienamente le tue preoccupazioni!
C'è qualcuno che conosce qualche altro dettagli della vicenda?
rdefalco07 Aprile 2006, 15:50 #3
W i linguaggi lato server allora speriamo davvero che i casini siano minimi...
magilvia07 Aprile 2006, 16:14 #4
Ecco qui maggiori informazioni:
http://blogs.technet.com/msrc/archi.../29/423560.aspx
Comunque se ho capito bene si avranno problemi solo per l'attivazione di activex lato server, non credo che se ne usino molti e chi li usa forse dovrebbe pensare ad un sistema alternativo.

Qui i dettagli sul nuovo modo di funzionamento:
http://msdn.microsoft.com/library/d...ing_activex.asp
share_it07 Aprile 2006, 17:15 #5
non capisco proprio come la gente si sbatta e corra dei rischi di incasinare tutto installando patch non ufficiali ( e chissà come le fanno se non hanno il codice sorgente? ). Mi sembra scandaloso che MS non si preoccupi di mettere a rischio mezzo miliardo di pc nel mondo ritardando così tanto le patch. Che mi ricordi io non è mai successo ad un software libero di essere vulnerabile per più di 24 ore senza aggiornamenti. Sinceramente invece di scaricare un patch non ufficiale, avrei installato mozilla. E se lo avessi fatto a novembre quando c'era quell'altra vulnerabilità grossa non patchata per 20 giorni, avrei fatto bene.
JohnPetrucci07 Aprile 2006, 19:32 #6
IE il browser con più buchi del formaggio Emmental.
Cmq battute a parte, almeno la patch per questa ennesima vulnerabilità è arrivata in tempi decenti.
eta_beta07 Aprile 2006, 20:06 #7
immagino un cliente di negozio che ha comprato un prodotto lesionato e lo vuole cambiare
e il commesso: "NNNOOOO"
"noi i cambi li facciamo una volta al mese"

solo la sanità supera la microsoft come tempi di risposta
Re Lothar07 Aprile 2006, 22:32 #8

Re Lothar

Commento # 5 di: share_it pubblicato il 07 Aprile 2006, 17:15

concordo appieno con share_it, invece di stare ancora dietro a microsoft e alla sua inefficenza nel software, meglio aprire un po' la mente e cominciare a usare un po' di più l'open source!! Questo problema appunto può essere perfettamente aggirato cambiano IE con il miglior browser in circolazione: MOZILLA FIREFOX

http://www.getfirefox.it/firefox/
Pandrin200608 Aprile 2006, 17:51 #9
Io ho provato IE7 e lo sto usando tutt'ora come browser principale e devo dire che la Microsoft ha fatto proprio un bel lavoro. Non rimpiango più Firefox. IE7 ha molte più cose che mancano a Firefox.
Per quanto riguarda la sicurezza, basta usare un account limitato di Windows per pararsi il
rdefalco08 Aprile 2006, 17:54 #10
Originariamente inviato da: Pandrin2006
Io ho provato IE7 e lo sto usando tutt'ora come browser principale e devo dire che la Microsoft ha fatto proprio un bel lavoro. Non rimpiango più Firefox. IE7 ha molte più cose che mancano a Firefox.
Per quanto riguarda la sicurezza, basta usare un account limitato di Windows per pararsi il


Quello che temo degli account limitati di Windows è che magari un virus trovi il modo di intrufolarsi lo stesso, e poi l'utente non abbia il diritto di rimuoverlo perché è utente limitato questa non so se è già possibile come situazione ma sarebbe davvero comica...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^