Dropbox invita gli utenti di lunga data a cambiare password

Dropbox invita gli utenti di lunga data a cambiare password

I gestori del popolare servizio di cloud storage invitano gli utenti che hanno attivato un account Dropbox prima della metà del 2012 ad effettuare un cambio di password per ragioni di sicurezza. La misura adottata in via precauzionale è legata alla diffusione non autorizzata di informazioni degli utenti Dropbox avvenuta in quel periodo.

di pubblicata il , alle 15:31 nel canale Sicurezza
 

Cambiare periodicamente le password utilizzate per accedere ai più disparati servizi online è sempre una buona abitudine, che, purtroppo, un po' per pigrizia, un po' per il proliferare dei servizi, non sempre si riesce ad avere. I gestori del popolare servizio di cloud storage Dropbox hanno recentemente invitato gli utenti di lunga data a modificare la password in via precauzionale. 

Nello specifico, l'invito è rivolto agli utenti che hanno attivato un account Dropbox prima della metà del 2012: Se vi siete registrati a Dropbox prima della metà del 2012 e non avete modificato la password vi verrà richiesto di aggiornarla al prossimo accesso. Lo stiamo facendo semplicemente come misura preventiva e non ci sono segnali che di accessi non autorizzati al vostro account. Ci scusiamo per il disagio.

Per comprendere perché Dropbox ha sentito l'esigenza di pubblicare un esplicito invito a modificare la password bisogna tornare indietro proprio alla metà del 2012. In quel periodo, dopo diverse segnalazioni inviate a Dropbox, i gestori del servizio confermarono la violazione di alcuni account e la connessa sottrazione delle credenziali di accesso. A tale insieme di dati sottratti Dropbox torna nuovamente a fare riferimento nel recente intervento: 

I nostri team di sicurezza sono sempre attenti alle nuove minacce dei nostri utenti. Come parte di questi continui sforzi, siamo venuti a conoscenza di un vecchio set di credenziali di utenti Dropbox (indirizzi email più le password) che riteniamo sia stato acquisito nel 2012. Le nostre analisi suggeriscono che tali credenziali sono legate all'episodio scoperto intorno a tale data (la violazione degli account confermata da Dropbox - ndr.).

Dropbox chiarisce in maniera esplicita che non ci sono prove che si sia verificato un accesso non autorizzato agli account interessati, ma invita ugualmente sia a cambiare password, sia ad attivare la verifica a due passaggi (per farlo è sufficiente seguire le informazioni riportate a questo indirizzo). L'invito a modificare la password dovrebbe apparire in automatico effettuando l'accesso a Dropbox, in caso contrario è possibile procedere manualmente: 

  • Accedere al sito Dropbox
  • Cliccare sul nome nella parte alta dello schermo
  • Selezionare Impostazioni
  • Selezionare la scheda Sicurezza
  • Nella sezione Password cliccare sul link Modifica password

Dropbox

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djmatrix61926 Agosto 2016, 15:46 #1
Wow, ma fate un articolo su ogni minima cosa che succede nel web?

Peggio dei tutorial di Aranzulla..
Nightingale26 Agosto 2016, 16:39 #2
E' una news, non un articolo. Dropbox è un servizio molto utilizzato, e abbastanza delicato sul piano dei contenuti. Non la vedo una cattiva idea divulgare la notizia.

Sempre più utile dei commenti di polemica, che ormai imperversano ovunque.
SiMcarD27 Agosto 2016, 21:14 #3
Cioè, dopo 4 anni si sono accorti che ancora ci sono in giro credenziali rubate?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^