Smartphone e smartwatch con magneti: teneteli lontani dai pacemaker, lo dice la FDA

Smartphone e smartwatch con magneti: teneteli lontani dai pacemaker, lo dice la FDA

Una nuova indagine della FDA statunitense evidenzia che gli oggetti di elettronica di consumo dotati di magneti per connettere accessori e alimentatori possono causare interferenze con i dispositivi medici impiantati

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Scienza e tecnologia
 

La Food and Drug Administration statunitense ha pubblicato un nuovo rapporto tramite il quale avverte i pazienti che sono portatori di dispositivi medici impiantati come pacemaker o defibrillatori di mantenere un'adeguata distanza tra essi e dispositivi elettronici come smartphone e smartwatch. Dopo aver condotto uno studio, infatti, la FDA ha concluso che gli oggetti elettronici ormai d'uso quotidiano possono interferire con i dispositivi medici impiantati.

L'indagine, condotta con il supporto del Center for Devices and Radiological Health della FDA, raccomanda una distanza di almeno 15 centimetri tra generici dispositivi medici impiantati e smartphone o smartwatch, ma per quanto riguarda pacemaker e defibrillatori è necessario, secondo la FDA, prestare particolare attenzione a tale distanza.

Le preoccupazioni sono sorte dopo che alcuni recenti smartphone, come ad esempio le ultime generazioni di Apple iPhone, sono provvisti di magneti per il collegamento con caricabatterie e altri accessori. I ricercatori hanno quindi esaminato la letteratura scientifica già esistente che mette in guardia da possibili interferenze tra elementi magnetici ad alta intensità di campo e dispositivi medici, effettuando nuovi ed ulteriori test di approfondimento così da poter elaborare un piano di suggerimenti e raccomandazioni per pazienti e operatori sanitari.

Pacemaker e defibrillatori impiantati lontani da smartphone e smartwatch

Lo studio condotto dai ricercatori ha evidenziato che i dispositivi medici impiantati per il supporto cardiaco sono provvisti di una particolare modalità magnetica progettata per quei momenti in cui il portatore è sottoposto ad una procedura con potenziale di interferenza elettromagnetica, che richiede che il loro impianto venga disattivato durante il trattamento. In questo caso il problema è rappresentato dal fatto che tale modalità può essere innescata quando il dispositivo è esposto ad un campo magnetico superiore a 10G.

Generalmente i magneti capaci di emettere un campo così intenso sono stati di norma abbastanza semplici da individuare perché di grandi dimensioni e utilizzati all'interno di diffusori audio o nei motori elettrici di utensili. I ricercatori hanno però individuato durante le analisi su iPhone 12 e Apple Watch 6 a varie distanze che dispositivi sono in grado di emettere campi magnetici ben superiori a 10G a distanze molto ravvicinate, e sufficientemente intensi da attivare la modalità d'emergenza descritta poco sopra.

"A seguito di questi risultati stiamo adottando misure per fornire informazioni ai pazienti e agli operatori sanitari per garantire che siano consapevoli dei rischi potenziali e possano adottare semplici misure proattive e preventive come mantenere l'elettronica di consumo ad una distanza di 15 centimetri da dispositivi medici impiantati, ed evitare di portare smartphone in una tasca sopra il dispositivo medico. Riteniamo che il rischio per i pazienti sia basso e l'agenzia non è attualmente a conoscenza di alcun evento avverso associato a questo problema. Tuttavia si prevede che il numero di dispositivi elettronici con magneti potenti aumenterà nel tempo. Per questo motivo consigliamo alle persone con dispositivi medici impiantati di parlare con i loro operatori sanitari per assicurarsi che comprendano questo richio potenziale, e le tecniche appropriate per un uso sicuro. La FDA continuerà a monitorare gli effetti dell'elettronica di consumo sul funzionamento sicuro dei dispositivi medici" ha commentato Seth J. Seidman, principale responsabile dello studio e Research Electrical Engineer, EMC Program Advisor per CDRH.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Wikkle30 Agosto 2021, 13:01 #1
Finalmente si sono accorti.

La più gran cacata di Apple è stata mettere il calamitone. E come si sà, tutti gli altri produttori gli correranno dietro.

Al di là di chi porta pacemaker e benchè non ci siano ancora studi a riguardo... a mio avviso le calamite non vanno tenute nelle tasche dei pantaloni tutto il giorno, cosa che ormai fan tutti con i telefoni.

Speriamo che la moda dei calamitoni nei telefoni si smorzi in fretta, visto che oltretutto son pochi quelli che sfruttano le possibilità/comodità che offre.
dany-dm30 Agosto 2021, 14:52 #2
e perché? quali sono gli effetti negativi di una calamita?
calabar30 Agosto 2021, 15:55 #3
Il problema dovrebbe essere facilmente risolvibile spostando il magnete dal dispositivo al connettore di carica. O mi sto perdendo qualcosa?
nyo9030 Agosto 2021, 15:57 #4
Originariamente inviato da: Wikkle
benchè non ci siano ancora studi a riguardo...


Questa è una frase di cui si abusa fin troppo, da fin troppo tempo.

Ci sono studi, ci sono conclusioni, ci sono pubblicazioni scientifiche, ci sono verifiche, c'è di tutto e di più.
Semplicemente non ti sei preso la briga di verificare le tue affermazioni su un qualsiasi motore di ricerca apposito tipo Google Scholar.
La scienza funziona a dimostrazioni e smentite che possono essere verificate e riprodotte, non funziona con il "a mio avviso"
Wikkle30 Agosto 2021, 16:03 #5
Originariamente inviato da: nyo90
Questa è una frase di cui si abusa fin troppo, da fin troppo tempo.

Ci sono studi, ci sono conclusioni, ci sono pubblicazioni scientifiche, ci sono verifiche, c'è di tutto e di più.
Semplicemente non ti sei preso la briga di verificare le tue affermazioni su un qualsiasi motore di ricerca apposito tipo Google Scholar.
La scienza funziona a dimostrazioni e smentite che possono essere verificate e riprodotte, non funziona con il "a mio avviso"


Innanzitutto non mi conosci minimamente per darmi del superficiale e di quello che parla così per sentito dire. Sono l'opposto. L'esatto opposto.

E' da quando è uscito iphone 12 con calamita, che ho cercato studi e prove concrete, ma non ho trovato nulla a riguardo.

Tu hai trovato qualcosa di ufficiale??
Wikkle31 Agosto 2021, 10:45 #6
Originariamente inviato da: nyo90
Ci sono studi, ci sono conclusioni, ci sono pubblicazioni scientifiche, ci sono verifiche, c'è di tutto e di più.


Si aspettava volentieri qualche tuo link... niente?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^